#SERIEA2M GIRONE BIANCO: VITTORIA A TAVOLINO PER MONDOVì, IMPORTANTI VITTORIE PER BRESCIA, SANTA CROCE, LIVORNO E LAGONEGRO

 

di Alice Chiarot e Arianna Mecozzi.

Nella quarta giornata di ritorno del campionato di Serie A2 fa notizia la vittoria a tavolino di Mondovì contro Leverano. Pesante sconfitta anche per la Monini Spoleto.

Andiamo a vedere quanto è successo!

GOLDEN PLAST POTENZA PICENA 3 – 2 CONAD REGGIO EMILIA (25-21, 18-25, 20-25, 25-23, 15-12)

Vittoria importante quella per Potenza Picena, che davanti al suo pubblico riesce a battere al tie break la Conad Reggio Emilia. Il match ha inizio con un set in cui entrambe le squadre battagliano per avere il primato. Il primo strappo avviene per mano di Paoletti che trova il doppio vantaggio per i padroni di casa (18-16). Persistono i potentini che con Monopoli al servizio guadagnano il +4 (20-16). Pinali sancisce il 25-21. Al rientro in campo la Conad torna in carreggiata. Fabroni e Bellei (top scorer con 24 punti) trascino i compagni (16-23). Il parziale si chiude per 18-25 a favore degli ospiti.

ph. Francesca Mecozzi

Forte della vittoria del secondo parziale, gli ospiti prendono fiducia e trovano subito un buon vantaggio (4-9). La Golden Plast impatta grazie ad un buon Trillini a muro (11-11). Ancora una volta però è la diagonale avversaria a picchiare (16-19). Bellei chiude il set per 20-25. I padroni di casa scendono in campo a testa bassa e subiscono i colpi degli avversari che vogliono chiudere il match e guadagnarsi quindi i tre punti in palio (9-13). Colpo di scena, Potenza Picena trova la reazione: impatta con Pinali e sorpassa con Larizza (16-15). Reggio Emilia non ci sta ed è di nuovo al sorpasso (21-22). Il finale di set è entusiasmante, ma ad avere la meglio sono i padroni di casa che con Paoletti trovano il 2-2 (25-23).

Il tie break è spettacolo. Gli ace di Monopoli valgono il + 2 (8-6). Potenza Picena vola poi sul 13-10, trovando poi una Reggio Emilia a farsi di nuovo sotto (13-12). Il muro di capitan Monopoli per il 15-12 non solo da ai suoi la vittoria del match, ma anche il quarto posto in classifica (in attesa che proprio Reggio Emilia recuperi i suoi due match).

MENGHI SHOES MACERATA 0 – 3 KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE (23-25, 23-25, 19-25)

Secondo sconfitta consecutiva per Macerata. Dopo la caduta contro Leverano, cedono anche davanti al proprio pubblico per 3-0 contro Santa Croce. Il primo set sembra volgersi a favore dei padroni di casa con Tiurin che forza sempre la mano (8-7), ma poi Colli al servizio sigla il sorpasso (14-16). Sul finale si procede punto a punto, ha poi la meglio Santa Croce che chiude per 23-25.

ph. www.lupipallavolo.net

Nel secondo parziale, inizialmente a favore degli ospiti, Macerata torna alla ribalta (13-9). Wagner e Snippe tornano a macinare punti. Non solo recuperano, ma siglano anche il sorpasso (15-16). Il finale di set è la fotocopia del primo, ha di nuovo la meglio Santa Croce, sicuramente più precisa nei momenti importanti (23-25). Il terzo set è targato Lupi che iniziano già la corsa verso i tre punti. Ancora una volta gli ospiti trascinati da Wagner, Colli e Snippe sono più lucidi e concreti. Macerata cede per 19-25, concedendo agli avversari una netta vittoria per 3 a 0.

SYNERGY ARAPI F.LLI MONDOVÍ 3 – 0 BCC LEVERANO

Niente da fare per Leverano che cede contro una strepitosa…ah no!! Vittoria per Mondovì da tre a zero contro la povera Leverano. I pugliesi infatti sono stati costretti a rinunciare a giocare il match a causa, prima di un guasto all’aereo, poi del tardo arrivo a Torino alle ore 19. Vista l’impossibilità di arrivare in orario al PalaManera di Mondovì, i leccesi hanno concesso la vittoria a tavolino. Nonostante i tre punti guadagnati senza fatica, la squadra piemontese rimane seconda in classifica, ad un solo punto di distanza dalla capolista Brescia.

ph. LegaVolley

ACQUA FONTEVIVA APUANA LIVORNO 3 – 0 MONINI SPOLETO (25-18, 26-24, 25-23)

Brusco stop per Spoleto che esce sconfitta nettamente dal campo di Livorno; una sconfitta che segue quella ottenuta in settimana che ha precluso la conquista della semifinale di Coppa Italia. A far fronte agli oleari i ragazzi di coach Montagnani che si sono dimostrati più determinati nei momenti clou del match.

ph. www.moninimarconivolley.it

Nel terzo set Spoleto è riuscita in alcuni frangenti a passare in vantaggio, ha inoltre staccato gli avversari di tre lunghezze. Livorno è stata però brava a rimanere in partita ed è riuscita a recuperare e passare nuovamente in vantaggio proprio nel momento utile per andare a chiudere la partita, con il video-check che ha confermato un errore di Padura Diaz, per 3-0.

GEOSAT GEOVERTICAL LAGONEGRO 3 – 0 AURISPA ALESSANO (25-20, 25-19, 25-14)

Lagonegro nella quarta giornata giocata in casa vince e convince contro Alessano, che non è mai riuscita a ridurre lo svantaggio maturato nei set. Molto bene in attacco per Boswinkel e compagni (52% contro il 35% avversario) e dalla linea dei nove metri (12 muri contro i 3 di Alessano).

ph. www.rinascitavolley.com

L’unico momento in cui le squadre sono stata in parità è stato nel secondo set, quando in svantaggio per 8-5 i ragazzi di coach Lorizio grazie ad Onwelo hanno impattato gli avversari a quota 8. Lagonegro però è scappata nuovamente avanti ma il pareggio è stato nuovamente ripristinato (13-13). Servizio e muro si rivelati determinanti per la chiusura del parziale che ancora una volta ha sorriso ai biancorossi.

CENTRALE DEL LATTE SFERC BRESCIA 3 – 2 CONAD LAMEZIA (23-25, 24-26, 25-15, 25-20, 15-9)

Una gara tutta in salita quella di Brescia contro Lamezia, che sotto di due set è riuscita a rialzarsi, recuperare lo svantaggio e andare a vincere al tiebreak. La squadra di coach Zambonardi ha dovuto far fronte ad una Lamezia combattiva. Praticamente perfetta ha commesso qualche errore in meno e ha potuto contare sul proprio muro in più episodi (11 contro i 9 di Brescia).

ph. Top Volley Lamezia – pagina Facebook

La risalita dei padroni di casa è cominciata invece grazie alle battute (8 gli ace contro i 3 degli avversari). Nel terzo set l’impatto è stato immediato tanto che si è chiuso 25-15. Il tiebreak è cominciato invece con un repentino 4-0 per Brescia che grazie agli ace di Cisolla e ai punti di Bisi ha creato subito un bel vantaggio. A chiudere è stato un primo tempo di Mijatovic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto