#SERIEA2M GIRONE BIANCO: IMPORTANTE VITTORIA PER ROMA, POTENZA PICENA CADE A LAMEZIA, TORNA ALLA VITTORIA ANCHE BRESCIA

di Alice Chiarot e Arianna Mecozzi.

Terza giornata di campionato che regala molte sorprese: Roma grazie ad una bella prestazione di squadra torna alla vittoria in casa, risultato che sorride anche a Mondovì, Brescia, Lamezia, Livorno e Leverano.

Andiamo a vedere quanto è successo!

BCC LEVERANO 3 – 1 MENGHI SHOES MACERATA (22-25, 25-20, 25-20, 25-20)

Il girone di ritorno sembra portar bene alla BCC Leverano. La squadra pugliese infatti totalizza la terza vittoria consecutiva, questa volta ai danni della Menghi Shoes. Il match ha inizio con le due squadre a battersi punto su punto. Poi i due muri consecutivi di Franceschini e Nasari consentono agli ospiti di assicurarsi il primo set per 22-25. Nel secondo parziale scende in campo una Leverano diversa. I padroni di casa trascinati inizialmente dal servizio di Tush vanno a vincere il set per 25-20, con chiusura di Orefice.

ph. LegaVolley

Al rientro in campo le sorti non cambiano. Sono sempre i padroni di casa a condurre il set. Macerata rientra in match sul finale di set avvicinandosi pericolosamente (19-17). Niente da fare per i marchigiani, chiude il set Scrimieri per 25-20. Batte un colpo la squadra ospite nel quarto parziale. La Menghi Shoes infatti si porta in vantaggio (11-14). Ma i padroni di casa non si lasciano sorprendere. Sale in cattedra Ristic che al servizio mette in difficoltà la ricezione avversaria. Leverano chiude quindi il match ancora una volta per 25-20 e si aggiudica una vittoria da 3 punti.

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE 0 – 3 SYNERGY ARAPI F.LLI MONDOVì (22-25, 20-25, 20-25)

Seconda sconfitta consecutiva per Santa Croce, che dopo la scorsa giornata, è costretta ad uno stop anche contro Mondovì, che con una giornata da recuperare, si porta al secondo posto in classifica, scavalcando Spoleto.

ph. www.vbcmondovi.it

Il match non è mai messo in discussione con i ragazzi di coach Pagliai che faticano a stare al passo di Borgogno e compagni. Quest’ultimo, eletto mvp della partita, è stato inserito all’ultimo nel ruolo di opposto per sopperire alla mancanza di Morelli, out per influenza. Unico passaggio in cui i biancorossi sono riusciti a passare in vantaggio è stato nel terzo set (7-5); i monregalesi però hanno immediatamente pareggiato il risultato e sono andati a vincere il parziale sostenuti da un’ottima prestazione in battuta.

CENTRALE DEL LATTE SFERC BRESCIA 3 – 0 CONAD REGGIO EMILIA   (25-20,25-21,25-21)

Torna alla vittoria Brescia, che dopo la batosta subita a Lagonegro si riprende alla grande, rifilando un sonoro tre a zero alla Conad Reggio Emilia. La partita ha un inizio tutto favorevole per i padroni di casa, che con Valsecchi (MVP del match) e Milan staccano gli avversari e si aggiudicano il set (25-20).

ph. LegaVolley

Anche nel secondo set niente da fare per la Conad. La squadra emiliana infatti cede sotto ai colpi degli avversari, tant’è che l’ace di Milan aumenta il divario a sei punti (20-14). Gli ospiti si rifanno sotto, con Bellini che sigla il punto del 23-21. Il set si chiude tuttavia con Milan che segna il 25-21. Il terzo set sembra avere un andazzo positivo per gli ospiti. I lombardi non si lasciano sorprendere e non solo recuperano, ma staccano gli avversari (21-16) e mettono fine al set sul punteggio di 25-21. Finale che concede i tre punti pieni ai padroni di casa.

ROMA VOLLEY 3 – 0 GEOSAT GEOVERTICAL LAGONEGRO (25-20, 25-23, 25-23)

Roma fra gli spalti del proprio palazzetto conquista tre punti preziosi per la classifica contro Lagonegro, grazie ad una bella prestazione di squadra. Per la squadra di coach Budani è la terza vittoria in questo campionato che da segno del fatto che la sua squadra stia crescendo partita dopo partita. Nulla da fare per Lagonegro, che dopo la straordinaria vittoria contro Brescia della scorsa settimana, è costretta ad uno stop.

ph. www.apdromavolley.it

Secondo e terzo set i più combattuti: nel secondo Roma fatica un po’ ed è Lagonegro a passare in vantaggio (14-11) ma Lasko e compagni non si danno per vinti e un ace di Sperotto consegna il parziale ai padroni di casa. Nel terzo le due squadre giocano in equilibrio, sul 20-18 sono le giocate di Rossi e compagni ad avere la meglio.

CONAD LAMEZIA 3 – 2 GOLDEN PLAST POTENZA PICENA (19-25, 18-25, 25-23, 30-28, 15-11)

Anche Potenza Picena totalizza la sua terza vittoria….ah no scusate! Niente da fare per i marchigiani, che dopo aver condotto il match per 2 a 0 inciampano su svariate bucce di banana e cedono sul più bello contro i padroni di casa della Conad Lamezia. Festeggiano i calabresi, che ritrovano una vittoria che non vedevano dal 18 Novembre. Il primo set è targato Golden Plast che rimane davanti per tutto il tempo sino alla chiusura sull’errore di Bigarelli che vale il 19-25. Nel secondo parziale sono sempre gli ospiti a premere il piede sull’acceleratore. I troppi errori dei padroni di casa consegnano la vittoria a Potenza Picena (18-25).

ph. Francesca Mecozzi

Il terzo set è tutta un’altra storia. Dopo un primo avvio lampo della Conad Lamezia, il parziale prosegue punto a punto. L’errore in battuta di Pinali concede però ai padroni di casa il set point. Chiude Fantini per 25-23 e riapre il match. Anche il quarto game ha un andamento simile al terzo. Le due squadre se la giocano su ogni palla. Potenza Picena vuole aggiudicarsi la vittoria, mentre Lamezia vuole allungare il match al tie break. Il finale di set è entusiasmante, si va ai vantaggi, dove prima Ingorsso, poi Bigarelli siglano il 2 pari. Al tie break è la stanchezza a farla pagare agli ospiti. Potenza Picena infatti molla, e col ventunesimo errore (ventunesimo, ci rendiamo conto?!)  al servizio concede la vittoria alla Conad Lamezia.

AURISPA ALESSANO 2 – 3 ACQUA FONTEVIVA APUANA LIVORNO (22-25, 25-20, 29-31, 27-25, 13-15)

Partita equilibrata quella messa in campo da Alessano contro Livorno che per concludersi ha dovuto arrivare fino al tiebreak. Due squadre che a fasi alterne hanno dato il meglio di loro, con i padroni di casa che hanno realizzato 10 ace e 9 muri, contro i 2 ace e i 12 muri degli avversari. In attacco le due squadre si sono equivalse (48%) ma a spuntarla è stata Livorno, che ha saputo essere più incisiva.

ph. www.pallavoloazzurra.it

Inizio tiebreak movimentato per Alessano, con un cartellino rosso assegnato a Leoni per proteste. Il cambio campo è avvenuto sul risultato di 5-8. Hanno giocato punto a punto ma due errori in battuta di Kaio e compagni, hanno consegnano tre tentativi di chiudere la partita agli avversari.  Un errore in battuta di Alessano ha chiuso il set e ha consegnato la vittoria per 2-3 a Livorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto