#SERIEA1F: Novara sbanca Bergamo, rispondono Scandicci e Imoco. La UYBA torna quarta, maratona Pomì, ok Brescia.

di Giorgio Cipolletta e Fiorensa Kazazi, terza ritorno.

Novara 37
Scandicci 36
Conegliano 34
Busto Arsizio 29
Monza 27
Casalmaggiore 26
Firenze 23
Brescia 20
Bergamo 20
Cuneo 18
Filottrano 11
Chieri 5
Club Italia 2

ZANETTI BERGAMO – IGOR GORGONZOLA NOVARA 1-3 (21-25, 25-23, 22-25, 18-25)

Terza di ritorno, a Bergamo torna da avversaria Piccinini. Primo set con vantaggio Bergamo con Olivotto e Tapp (14-12), Bartsch ribalta la situazione e Novara chiude con la capitana. Secondo set nelle mani di Mingardi e Smarzek che servono l’assist per Carraro che riporta il match in parità. Nel terzo fugge Bergamo con Courtney (13-9), ma la rimonta piemontese arriva con Veljikovic e Egonu che portano avanti le azzurre. Il quarto set è senza storia, Egonu e Bartsch aprono in due la difesa bergamasca che cede.

Letizia Valle

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – SAUGELLA TEAM MONZA 3-1 (25-20, 25-21, 19-25, 25-22)

I primi due set cadono in mano delle scudettate, non senza problemi. Monza ci prova con Ortolani e Bianchini, ma al fotofinisch, Sylla e Hill riportano il match in gialloblù. Cambia la storia nel terzo set, Adams e Bujis guidano la riscossa brianzola (14-16), e riapertura della partita con Ortolani. E’ una Monza rigenerata che scappa (16-20). Conegliano tenta la risalita con De Kruif e le ottime difese di Gennaro. Rimonta completata e l’Imoco chiude con una super Fabris.

Elisa Calabrese

POMÌ CASALMAGGIORE – IL BISONTE FIRENZE 3-2 (25-21, 25-19, 21-25, 16-25, 15-13)

Le rosa si scatenano approfittando degli errori ospiti e costringono Caprara a chiamare time-out (13-8). Sorokaite prova a riavvicinarsi (17-15), ma ancora qualche errore e Arrighetti chiude 25-21.

Un Flash Mob promosso dalla Lega Pallavolo Serie A Femminile contro la discriminazione delle donne richiama la divisione che ci sarà a Gedda in Arabia Saudita per la Supercoppa italiana di calcio, quando alle donne sarà riservato solo un settore circoscritto. 

Ancora problemi in ricezione per le bisontine che continuano a essere fallose anche nel secondo parziale e permettono a Cuttino di firmare il 25-19. Resetta tutto Firenze: arriva il primo muro fiorentino con Popovic (7-9), Lippmann a segno per il +4 (16-20), Sorokaite chiude 21-25. Il Bisonte è scatenato: il quarto parziale è suo (16-25) e la partita è riaperta! Equilibrio di gioco al tie-break, l’errore di Lippmann fa esultare le padrone di casa (15-13).

Alice Ondei

SAVINO DEL BENE SCANDICCI – REALE MUTUA FENERA CHIERI 3-1 (25-20, 25-22, 24-26, 25-14)

Chieri tiene testa e con Akrari vola a +4 (4-8). Parisi ferma il gioco facendo ripartire le sue ragazze (17-13). L’errore di Chieri assegna il set a Scandicci (25-20). La Savino non perde tempo: ace di Papa (9-4), Haak a segno per il 17-12. Chieri si riavvicina ma ci pensa Mastrodicasa a chiudere (25-22). Terzo parziale più equilibrato, le squadre si rincorrono fino ai vantaggi: a spuntarla stavolta sono le locali (24-26). Bene Chieri in avvio di quarto set (5-8), le ragazze di Parisi però non si scoraggiano e con Bosetti e Mazzaro tornano avanti  (14-12). Monologo della Savino che chiude il match (25-14) e rimane a -1 da Novara.

Letizia Valle

UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO – BOSCA SAN BERNARDO CUNEO 3-0 (25-18, 25-12, 25-18)

E’ una UYBA completamente diversa dalle ultime uscite, in 1h e poco più caccia Cuneo. Nonostante la solita Van Hecke, le piemontesi cadono sotto i colpi di Gennari e Grobelna. Ospiti che ci provano nel primo set con Cruz (4-7), poi è troppa UYBA per questa Bosca. Busto Arsizio che torna quarta, approfittando del passo a vuoto di Monza.

Elisa Calabrese

BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA – CLUB CRAI ITALIA 3-0 (25-16, 25-15, 25-13)

68 minuti di gioco quasi senza storia. Buono il gioco delle bresciane che non permettono mai alle azzurrine di entrare in partita. Nwakalor (10pt) prova a reagire, ma nel campo ospite c’è il back out e Brescia porta a casa 3 punti. Nicoletti  coi suoi 18 punti è la best scorer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto