#SUPERLEGA: IL DERBY EMILIANO E’ DI MODENA. RISCHIA LA LUBE, TRASCINATA AL TIE BREAK DA VERONA. MILANO PASSA A LATINA, SEDICESIMA SCONFITTA PER CASTELLANA GROTTE.

– di Roberta Velocci e Ilaria Brignoli

3º turno del girone di ritorno. Civitanova vince in casa: tie break decisivo nella lunga lotta contro Verona. Modena si impone su Ravenna e chiude 3-0. Bene Milano e Padova, che portano a casa i 3 punti dai match con Latina e Castellana.

TOP VOLLEY LATINA – REVIVRE AXOPOWER MILANO 1-3 (25-22, 25-27, 23-25, 28-30)

Vittoria in trasferta per i ragazzi di Giani, che riescono nella rimonta dopo un primo set conquistato dalla formazione casalinga. Iniziale parità, che si trascina fino a quota 17-17. Un errore di Milano permette a Latina di allungare e chiudere 22-19. La Top Volley mantiene il vantaggio nel secondo set. 17-16, poi allunga la Revivre con Abdel-Aziz e Piano, che trascinano al 25-27. Milano fa voce grossa a muro, sfrutta bene il cambio palla e si porta avanti 8-11. I ragazzi di Tubertini rimangono sulla scia (17-19), avvicinandosi sul finale. Maar piazza la palla del 23-25. Clevenot apre il quarto parziale con due ace consecutivi, immediato allungo milanese. Ngapeth e Stern pareggiano i conti (9-9), assicurando il sorpasso dei pontini 12-11. La compagine ospite reagisce e si riporta avanti 14-16. Ancora parità sul 23-23, si procede ai vantaggi. Ha la meglio Milano, che porta a casa il set 28-30 e i tre punti del match. MVP: Trevor Clevenot, 23 punti. 

Ph: LegaVolley
CUCINE LUBE CIVITANOVA – CALZEDONIA VERONA 3-2 (23-25, 26-24, 23-25, 25-19, 15-12)

Una Verona determinata trascina la Lube di De Giorgi al tie break, set in cui la formazione casalinga ha la meglio. Civitanova in vantaggio nel primo set, poi la BluVolley ribalta la situazione nelle battute finali. Da 22-19 a 23-25: Verona si porta sull’1-0. Dentro Kovar, in partita per la prima volta dopo lo stop. Secondo parziale combattuto, ancora una volta le due formazioni si giocano tutto sul finale. 21-18, Sharifi trascina Verona al 21-21. Jiri Kovar firma la palla del 26-24, la Lube pareggia 1-1. L’equilibrio domina il terzo set, è ancora parità sul 20-20. Boyer sblocca la situazione e va a chiudere 23-25. 2-1, ma Civitanova si prende il quarto set 25-19 e rimanda tutto al tie break. Quinto set decisivo per i cucinieri, che si impongono dopo un’ennesima parità (10-10) e mettono a terra il punto vincente per 15-12. MVP: Tsvetan Sokolov, 24 punti. 

Ph: Valeria Lippera
BCC CASTELLANA GROTTE – KIOENE PADOVA 0-3 (20-25, 30-32, 18-25)

Ennesima sconfitta, la n.16, per Castellana Grotte. Questa volta, ad espugnare il PalaFlorio, i patavini.
Parte subito bene la squadra locale, con il 9-5. Travica incisivo ai 9 metri, Laouti mura ed è 17-19. E’ ancora una volta il capitano di Padova a fare male, regalando ai suoi il 18-23 che si trasforma, poi, in 20-25. Impattano sulla parità le due formazioni nel secondo tempo, fino al 22. Torres regala due set ball ai suoi, ma Renan manda tutti ai vantaggi. Ci pensa Polo, sul 30-31, a segnare l’ace del cambio campo. Tutto facile, poi, per la Kioene. Dopo un momentaneo 4-2, infatti, la situazione si ribalta ed è 5-12. Mirza ci prova a tenere a galla i suoi, ma Volpato passa dal centro ed è 18-25. 0-3, quindi, e tutto ancora da rifare per Castellana Grotte. MVP: Maurice Armando Torres, 15 punti.7

Ph: Silvana Tatulli

Qui trovate la gallery completa del match Castellana – Padova!

AZIMUT LEO SHOES MODENA – CONSAR RAVENNA 3-0 ( 26-24; 25-21; 25-17)

PalaPanini ancora blindato per l’Azimut che, in soli 3 set, annienta anche Ravenna. Un Zaytsev, ritrovato, fa da Caronte alla sua Modena e le regala l’ennesima vittoria. Subito bene i locali, ed è 18-14, ma la Consar accorcia, 19-18. Trovano 2 set ball i locali, ma Argenta li annienta. Bisogna arrivare sul 26-24 per il cambio campo. Sul filo dell’equilibrio il secondo set, fino all’11-10. Poi Christenson smista bene, e Bednorz si fa sentire per il 23-20. Sul 25-20 si va tutti al cambio campo. Subito avanti i gialli nel terzo tempo, ed è 14-10. Bednorz fa male dai 9 metri, 21-14. Nulla da fare, per la Consar. Ci prova argenta ma i locali la chiudono sul 25-17. MVP: Bartek Bednorz, 17 punti

Ph: Monica Mammi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto