#SUPERLEGA: TRENTO, IL PRIMATO E’ TUO. PERUGIA SI INCHINA ALLA CORTE DEI DOLOMITICI IN SOLI 3 SET. LISINAC MVP CON 11 PUNTI.

-di Roberta Velocci

ph. LegaVolley

Si apre con la disfatta perugina il terzo turno del girone di ritorno del campionato di SuperLega. Un’ITAS Trentino in grande spolvero annienta i campioni d’Italia e si porta in vetta alla classifica, a +2 dagli umbri.

PRIMO SET

Subito ferro e fuoco per il big match della BML Arena. Cercano e trovano immediatamente il break i dolomitici, 5-3 prima, 8-6 dopo. Lisinac va a segno dai 9 metri, ed è 12-8, ma ci pensano Lanza e Podrascanin a portarla sul 15 pari. Qualche errore al servizio da una parte e dall’altra, poi, ed è 20-20. Lisinac regala 2 set point ai locali, 24-22. Podrascanin annulla il primo, ma il 10 dei Block Devils serve out ed è 25-23.

 

SECONDO SET

Partono bene gli Umbri con Atanasijevic in battuta ed è subito 1-4. Lanza a muro, l’opposto mette palla a terra ed è 2-8. Candellaro, allora, alza la voce al servizio, con Lisinac che va a muro ed è pari 10. Russell a Candellaro ribaltano la situazione, ed è subito sorpasso definitivo (16-12). Hoogendorn, chiamato in causa in posto 2, mette a terra 3 palloni di fila e consente ai suoi di accorciare le distanze, è 19-16. Giannelli fa male dai 9 metri, Vettori mette palla a terra e sono ben 5 i set point. Russell, però, non se lo lascia ripetere 2 volte ed è 25-19.

 

TERZO SET

Parte ancora bene Perugia, con Atanasijevic sugli scudi che segna il 4-7. Kovacevic la patta, ed è 8-8. Un punto per parte, poi, con Russell che risponde a tono all’opposto serbo, ed è 13-13. Candellaro a segno dal centro, De Cecco mura ed è 20-19. Repentini, poi, i cambi di fronte. Il primo set point lo regala Podrascanin ai suoi sul 23-24. Le due squadre diventano fallose, i due registi sbagliano dai 9 metri ed è 25-25. Ancora errori al servizio, questa volta per il neo entrato Nelli e per Atanasijevic (27-27). Russell regala il primo match point ai suoi, ma Vettori va a rete ed è di nuovo patta (29-29). Ci pensano la Pipe di Kovacevic e l’attacco di Vettori a chiudere la contesa sul 35-33 che vale i 3 punti ed il primato.

 

MVP: Srecko Lisinac, 11 punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto