#SUPERLEGA: PERUGIA BATTE VERONA, CHIUDE IL SUO 2018 DA CAPOLISTA.

di Giorgio Cipolletta, Capolista.

Vi scrivo direttamente dal PalaBarton di Perugia. I campioni d’Italia soffrono contro una grande Verona. Umbri che rimontano e restano capolisti a una distanza da Trento.

Valeria Lippera

SIR SAFETY CONAD PERUGIA-CALZEDONIA VERONA 3-2 (25-16, 21-25, 25-27, 26-24, 15-9)

Verona in campo con Spirito al palleggio, Birarelli-Solè al centro. Boyer opposto, Manavinezhad schiacciatore. De Pandis libero.

Perugia risponde con De Cecco al palleggio, Potke-Galassi centrali. Leon-Lanza. Atanasijevic, libero Colaci.

Parte subito col break la formazione tricolore grazie all’errore di Kaziyski (3-1). Grande inizio match dell’ex Lanza. Birarelli spara out il pallone del pareggio, Leon punisce con 2 aces e mezzo (12-8). Verona torna sotto con Kaziyski (14-12) ma i tricolori spingono con Atanasijevic. Per i veneti, poco da fare con l’ace del 14 serbo (20-15). Muroni di De Cecco e Galassi, Perugia vince il primo.

Verona subito avanti con l’ace di Kaziyski (2-4). Controace Leon (4-4). Gli ospiti spingono con il muro di Solè ma Lanza riporta tutto in parità (8-8). Leon out (8-11), il cubano ha la palla del pareggio ma mura Spirito (12-14). Perugia fallosa al servizio (15-19), ma c’è la rimonta umbra con Atanasijevic. Controsorpasso gialloblù con Boyer (21-23). Verona chiude col muro di Spirito.

Valeria Lippera

Padroni di casa subito col break (5-3). Verona pareggia e regna l’equilibrio. I tricolori tentano la fuga col muro di Galassi e il servizio del serbo (11-8). Sorpasso Verona con due aces Kaziyski (12-13). È il momento di Filippo Lanza (16-13). I veneti provano l’aggancio e lo raggiungono con Kaziyski (20-20). Lanza-Leon, Perugia ha set ball, poi annullato. Muro Kaziyski, Verona chiude.

Subito fuga veronese (1-4), pareggio firmato Atanasijevic (5-5). Regna il totale equilibrio, Leon lo spezza (13-11). Pareggio e murone sorpasso Manavinezhad (15-16). Verona tiene la testa avanti (21-23), ma arriva il pareggio di Leon. Match Point Verona annullato, ace di Podrascanin (25-24), muro Atanasijevic e tie break.

Fuga Perugina (5-0). Leon-Atanasijevic, per Verona non c’è scampo. Cambio campo (8-2), i tricolori si avviano alla conclusione del match. La vittoria è pura formalità, chiude l’errore di Boyer

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto