#SUPERLEGA: ITAS TRENTINO E SORA IN CAMPO PER L’ANTICIPO DI 15ª GIORNATA. 3-0, I GIALLOBLÙ CONCLUDONO L’ANNO CON UN’ALTRA VITTORIA.

– di Ilaria Brignoli

ITAS TRENTINO – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 3-0 (25-19, 25-11, 25-23)

In campo alla BLM Group Arena, Trento e Sora giocano l’anticipo di 2ª giornata di ritorno. L’Itas Trentino saluta il 2018 con un’altra vittoria e 38 punti in classifica. MVP: Luca Vettori, 17 punti. 

I SESTETTI: 

Itas Trentino: Van Garderen, Vettori, Giannelli, Candellaro, Lisinac, Kovacevic, Grebennikov.

Globo Banca Popolare del Frusinate Sora: Joao Rafael, Petkovic, Di Martino, Caneschi, Kedzierski, Fey, Bonami.

IL MATCH:

Sora trova subito il vantaggio, si porta 0-4 grazie ad un ottimo turno al servizio del centrale Di Martino, che mette in difficoltà la ricezione trentina. Lisinac segna il primo punto diretto per Trento (2-5). Situazione di parità sul 6-6. L’Itas scappa a +2, ma i laziali riagganciano i padroni sull’8-8. 13-11, Candellaro firma un ace ed il break gialloblù. 16-14, Petkovic trascina l’Argos sui passi dei padroni di casa. Marrazzo entra in battuta per Sora e ripareggia i conti per 17-17. Trento prende il largo (23-19) e chiude 25-19, portandosi sull’1-0.

Partenza migliore per i trentini, che approfittano di qualche errore nella metà campo bianconera. 10-5, doppio ace di Vettori. Joao Rafael interrompe la striscia positiva dei trentini e porta Sora a -2 (10-8).  Gli uomini di Lorenzetti aumentano il ritmo di gioco e allungano 19-9. Massimo vantaggio a quota 22-11. Primo tempo di Lisinac a chiudere 25-11.  Bene Vettori, migliore di questo set con il 75% in attacco, 1 muro punto e 2 ace.

Ph: LegaVolley

6-4, Trento riparte in quarta e mantiene il +2. Sora replica con Petkovic e si riavvicina, ma i padroni di casa non si lasciano intimorire e riprendono il largo. Kovacevic trascina i trentini a 15-10. Cambio multiplo tra le fila gialloblù: entrano Daldello, Nelli, Codarin, Cavuto e De Angelis. Azione spettacolare di Joao Rafael, che recupera un pallone in rovesciata e porta l’Argos a ricucire lo strappo (18-15). Finale di set combattutissimo: Sora si porta a -2, poi Fey annulla la prima match ball (24-22). 24-23, è Cavuto a piazzare l’attacco vincente che permette a Trento di concludere 3-0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto