#SERIEA1F: Grande Cuneo, Novara al primo ko. Brescia sbanca il PalaVerde, Scandicci passa su Bergamo. Grande Pomì, UYBA al tappeto. Chieri al primo successo, ok Firenze.

di Giorgio Cipolletta e Fiorensa Kazazi, dodici.

Penutlimo turno del girone di andata. Novara conferma il primo posto, nonostante la prima sconfitta a Cuneo. Cade Conegliano contro una Brescia in rimonta. Sul campo di Casalmaggiore, lascia punti anche la UYBA, che vede il sorpasso di Scandicci vittoriosa su Bergamo. Primo urrà per Chieri, Firenze torna al successo contro Filottrano.

POMI’ CASALMAGGIORE – UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO 3-1 (25-19 25-16 13-25 26-24)

Parte subito col piede giusto la formazione casalasca con Rahimova e Gray, nel primo parziale è subito distacco (17-14). Nel secondo set Kakolewska e Carcaces aprono una voragine nel campo bustocco (13-3). Busto ci prova e si sveglia nel terzo set con Grobelna e Herbots (4-10), con l’errore di Bosetti si riapre il big match. Il quarto parziale è un’autentica battaglia, le ospiti dopo l’equilibrio si portano avanti (16-20). Ace di Arrighetti e Rahimova e si raggiunge la parità (23-23), ai vantaggi si chiude con un errore di Gennari.

Letizia Valle

BOSCA SAN BERNARDO CUNEO – IGOR GORGONZOLA NOVARA 3-2 (25-19 25-21 19-25 23-25 16-14)

E’ una Cuneo eccezionale per due set, Van Hecke e Markovic spingono sull’acceleratore, unico sussulto novarese al termine del secondo set con Egonu (23-21). Igor Shock ma c’è l’atteso risveglio, dopo la parità sale in cattedra Chirichella che allunga su Cuneo. Le ragazze di Pistola provano la rimonta ma non ci riescono. Quarto set e la rimonta si completa con Nizetich e Bartsch, nonostante la semi rimonta delle cuneesi con Salas. Il tie-break è da cineteca, Menghi e Van Hecke tengono avanti le padrone di casa fino al pallone in di Egonu (12-14). Sembra finita e invece l’italiana sbaglia, Menghi e Markovic no, dopo undici match cadono le azzurre.

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA 2-3 (25-20 24-26 25-18 22-25 17-19)

Di Iulio e Villani spaventano il PalaVerde (4-8), ma il sorpasso arriva con Hill che mette la freccia (15-14), e avvia le tricolori verso la conquista del set. Secondo set a parti invertite, il sorpasso è delle bresciane che con Pietersen passano avanti (17-19). Con una gran Nicoletti Brescia continua (20-23). Fabris e Bechis annullano due set ball prima di cedere il set. Fabris-Hill riportano avanti le pantere in un set a senso unico. Nel quarto le ospiti scappano subito via con Nicoletti e Di Iulio (10-15), l’Imoco ci prova ma il match torna in parità. Altro tie-break al cardiopalma, Fabris e Folie tengono l’Imoco a distanza (13-11), due muri di Miniuk e Villani portano Brescia al match point. Punto della fine nelle mani di Tirozzi che spara fuori, allora ne approfitta Pietersen che ammutulisce il PalaVerde.

Letizia Valle

SAVINO DEL BENE SCANDICCI – ZANETTI BERGAMO 3-2 (25-21 23-25 25-21 23-25 15-8)

Parte bene Bergamo, ci pensa Adenizia a pareggiare (8-8). Le padrone di casa controllano il gioco ed è subito +6 (17-11). Le ragazze di Bertini accorciano le distanze (22-20), ma Haak è pronta a chiudere il set (25-21). Le padrone di casa si portano in vantaggio (8-4), ma le ospiti rispondono e Parisi è costretto al time-out (8-9). Savino rimane incollata all’avversaria, ma è Bergamo a condurre alla chiusura del set (23-25). Il terzo set è tutto a vantaggio delle locali (13-9, 18-13) che concedono poco o nulla alle ospiti (25-21). Le bergamasche vogliono il tie-break e vanno a conquistarsi il quarto parziale, nonostante le regazze di Parisi rimangano sempre attaccate (23-25). Bosetti e compagne tirano fuori la grinta per il loro pubblico e chiudono 15-8.

ph. www.savinodelbenevolley.it

IL BISONTE FIRENZE – LARDINI FILOTTRANO 3-1 (25-22 25-15 24-26 25-21)

Degradi al servizio mette a segno un 4-0 alle avversarie, la fast di Alberti firma l’8-3. La Lardini risponde mettendo a segno 7 punti consecutivi (8-10). Firenze non molla e gli errori ospiti conducono più velocemente alla conclusione del set (25-22). Secondo set totalmente dominato dal Bisonte (5-1, 9-2). Alberti attacca per il +10 (19-9), il distacco invariato rimane per tutto il set (25-15). La reazione ospite (8-12) non intimorisce le padrone di casa che comunque si tengono incollate (12-13). Bisonte torna in testa (18-16), ma Filottrano è lì e l’errore di Degradi regala il set alle ospiti (24-26). L’inizio è equilibrato ma le ragazze di Parisi volano subito a +4 (16-12) e mantengono stretto il vantaggio aggiudicandosi così la partita (25-21).

REALE MUTUA FENERA CHIERI – CLUB ITALIA CRAI 3-2 (19-25 25-19 23-25 25-22 19-17)

Batte bene Populini ed è +6 per le ospiti (0-6). Chieri inizia a scaldarsi e trova presto il vantaggio (9-8). Le azzurrine non demordono e con Nwakalor si aggiudicano il primo parziale per 19-25. Equilibrato l’avvio del secondo set, Chieri passa in testa con Perinelli (15-12). L’ace di De La Caridad Silva riporta la parità (25-19). Parte bene Chieri (12-7), mentre le azzurrine trovano presto la parità (12-12). Si prosegue punto su punto, Nwakalor alza il muro decisivo a chiudere il set (23-25). Le ragazze di Secchi sono davanti al loro pubblico e non possono perdere: il quarto parziale è loro, così come un tie-break quasi infinito (19-17).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto