#SERIEA2M GIRONE BIANCO: IMPRESA MACERATA CONTRO MONDOVI’, SPOLETO VINCENTE, BRESCIA TORNA IN VETTA

di Arianna Mecozzi e Alice Chiarot.

Penultima giornata del girone d’andata: Mondovì sconfitta fuori casa, Brescia vince e torna in vetta, a Santa Croce finisce al tiebreak. Andiamo a vedere cosa è successo!

CONAD LAMEZIA 0 – 3 CONAD REGGIO EMILIA (23-25, 16-25, 21-25)

Il derby tra le due Conad se lo aggiudica la squadra emiliana con un perfetto tre a zero in casa dei calabresi. Il match ha un inizio con un primo set giocato in maniera equilibrata da entrambe le squadre. Sul finale di set l’errore al servizio di Bigarelli concede il 24-22 per gli ospiti. A chiudere ci pensa Bellini (23-25).

Il secondo parziale è tutto targato Reggio Emilia: gli attacchi di Ippolito e Bellini mettono ko gli avversari e volano sul 5-0. I padroni di casa si risvegliano e si rifanno sotto (14-16), ma è solo un fulmine a ciel sereno. La squadra ospite infatti non si arresta e va a chiudere il set per 25-16. Al rientro in campo Lamezia sembra risvegliarsi e si porta avanti sugli avversari (3-1). Il set prosegue punto a punto, ma sul finale gli errori al servizio di Bigarelli e Fantini regalano la vittoria del match alla squadra ospite (21-25).

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE 2 – 3 MONINI SPOLETO (25-16, 20-25, 25-16, 20-25, 11-15)

Ancora un tie-break per la Kemas Lamipel che stavolta cede però sotto una Spoleto più concreta nei momenti clou del match.  Il primo set vede i toscani da veri padroni di casa, facendo presagire una prestazione stellare. Chiudono infatti lasciando gli avversi a soli 16 punti. Cambia l’andazzo nel secondo parziale, dove è invece Spoleto a dettare le regole, trascinata da Padura Diaz. Il set si chiude a 20-25 per gli ospiti.

ph. www.lupipallavolo.net

 Il terzo parziale è invece la fotocopia del primo. La Kemas Lamipel torna a spadroneggiare grazie alle prestazioni di Wagner e Bargi. Il 2-1 per i padroni di casa è sancito da un set che si chiude nuovamente per 25-16. Si capovolge ancora una volta la situazione nel quarto set. Le due squadre lottano senza sosta: i padroni di casa per i tre punti pieni, gli ospiti per allungare il match al tie break. E quando tutto sembra volgere a favore di Santa Croce, ecco che l’entrata in campo di Ottaviani fa guadagnare agli ospiti la vittoria del set (20-25). Si arriva così al tie-break: il risveglio di Padura Diaz manda in affanno i Lupi. Il match si conclude con la vittoria della Monini per 11-15. Con questa sconfitta Santa Croce abbandona ogni speranza di qualificazione alla Coppa Italia di categoria.

CENTRALE DEL LATTE SFERC BRESCIA 3 – 2 ACQUA FONTEVIVA APUANA LIVORNO (25-22, 22-25, 25-21, 26-28, 15-11)

Terzo tiebreak consecutivo negli ultimi tre match disputati per Brescia, che vince in casa contro una determinata Livorno che non ha lasciato mai fuggire avanti Cisolla e compagni andando sempre a recuperare per poi perdere solo al tiebreak. Nel quinto set Brescia lascia qualche punto agli avversari ma grazie ai punti di Bisi e Milan riesce a ritornare sotto e andare a vincere per 15-11.

ph. www.atlantidepallavolobrescia.it

Una sfida tosta, sia a muro (10 per Brescia e 15 per Livorno) che in battuta (7 ace per i padroni di casa e 5 per gli avversari) che ha visto Bisi, con 31 punti, essere eletto mvp.

ROMA VOLLEY 1 – 3 AURISPA ALESSANO (23-25, 27-29, 25-23, 20-25)

Roma nella partita casalinga di questa dodicesima giornata resta a bocca asciutta alla ricerca della seconda vittoria consecutiva in campionato. Numerosi errori hanno condizionato la partita di Lasko e compagni che non si sono fatti trovare pronti nei punti decisivi.

ph. www.apdromavolley.it

Il primo set viene contraddistinto dagli errori di entrambe le formazioni: Alessano lo chiude sul 23-25. Nei due set successivi Roma prova in diverse occasioni a scappare avanti, cosa che gli riesce solo nel terzo parziale (25-23). In quello successivo Onwuelo e compagni cambiano marcia e vanno a vincere la partita.

MENGI SHOES MACERATA  3 – 1 SYNERGY ARAPI F.LLI MONDOVì (25-18, 17-25, 28-26, 25-21)

Ai ragazzi di coach Bosco riesce l’impresa di vincere contro Mondovì, squadra capolista e fino ad ora imbattuta nel girone di campionato, grazie ad un’ottima prestazione di squadra e soprattutto ai 29 punti di Tiurin e delle giocate del palleggiatore Partenio.

ph. www.pallavolomacerata.it

Macerata parte meglio nel primo set tanto da chiuderlo agevolmente; nel secondo invece la situazione si capovolge e il risultato torna in pareggio (1-1). Il resto del match viene giocato sul filo dell’equilibrio, a chiudere il match è proprio Tiurin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto