#SUPERLEGA: DISFATTA LUBE E PERUGIA, ESULTANO MILANO E PADOVA. BENE TRENTO, 3-1 A RAVENNA. LATINA BATTE SORA NEL DERBY DEL LAZIO. VERONA VINCE A VIBO IN 5 SET.

di Ilaria Brignoli e Roberta Velocci

Disfatta totale per Civitanova e Perugia, che incontrano la seconda sconfitta stagionale contro Milano e Padova. Vincono anche Trento, Verona e Latina.
CONSAR RAVENNA – ITAS TRENTINO 1-3 (21-25, 25-23, 13-25, 21-25)

Trasferta positiva per Trento, che trova la vittoria al Pala de Andrè e scala la classifica generale, portandosi al 3º posto con 21 punti. Immediato scatto dei gialloblu (1-6), ma Ravenna risponde a dovere. Giannelli si fa sentire a muro e permette ai suoi di allungare. La Consar si riavvicina, però l’Itas sfrutta il vantaggio per chiudere 21-25. Nel secondo set sono i padroni di casa a partire in quarta, trascinati da Rychlicki. Ravenna annulla il tentativo di rimonta dei campioni del mondo, finisce 25-23. Riscatto trentino nel terzo parziale. Black out nella metà campo ravennate: gli ospiti volano a 11-22, prima di piazzare la palla del 13-25. Parità nella prima fase di quarto set. 10-10, poi scatto finale per Trento, che firma il 21-25 e il 3-1 del match. MVP: Simone Giannelli, 7 punti.

Ph: Trentino Volley
TONNO CALLIPO VIBO VALENTIA – CALZEDONIA VERONA 2-3 (27-25, 23-25, 31-29, 16-25, 10-15)

Match equilibrato al PalaValentia. É Verona a prendere i due punti del tie break. Primo set tirato punto a punto ai vantaggi, fino quando Vibo riesce ad imporsi e chiudere 27-21. Gli scaligeri scappano in seconda frazione di gioco e riescono a cavarsela dopo una rimonta giallorossa (20-24, poi 23-24). Le due formazioni combattono contro la parità nel terzo parziale e portano ancora il set ai vantaggi. 2-1 per la Tonno Callipo, che esce indenne dopo una serie infinita (31-29) di scambi. La Blu Volley ricambia il favore, dominando il quarto set con il 75% in attacco. Boyer scatenato, trova il 16-25. Sull’onda del parziale precedente, i gialloblu volano in vantaggio e chiudono il tie break 10-15. MVP: Sebastian Solé, 24 punti.

Ph: LegaVolley
TAIWAN EXCELLENCE LATINA – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 3-1 (25-19 19-25 25-21 28-26)

Derby laziale che da ragione alla Taiwan Excellence in quel di Cisterna di Latina per 3-1. Nel primo tempo, Sora parte sottotono, sbagliando tanto dai 9 metri con Latina che sfrutta l’occasione, restando sempre avanti fino al 25-19 firmato Stern.  Repentini cambi di fronte nel secondo set, ma questa volta, ad avere ragione, è la Globo. Petkovic in attacco e Di Martino dai 9 metri pareggiano i conti ed è 1-1.Un punto per parte nel terzo parziale, fino all’ingresso di Barone che dona linfa vitale ai pontini ed è 25-21. La quarta frazione si gioca tutta sul filo dell’equilibrio, con gli ospiti che si portano sul + 2 fino al 14-16. Si inverte poi la rotta ed è 18-17. Avanti Latina fino al 23-21, ma Sora non ci sta e la porta ai vantaggi. Finisce solo sul 28-26 con il doppio errore firmato Globo. MVP: Toncek Stern, 19 punti.

Ph: LegaVolley
KIOENE PADOVA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 3-1 (25-19; 25-18; 17-25; 29-27)

Secondo campitombolo stagionale per la Sir Safety Conad Per-ugia, questa volta alla Kioene Arena. Partono subito bene i padroni di casa ed è 18-13. Ci provano i perugini, guidati da Atanasjevic, ma Randazzo la chiude ed è 25-19 per Padova. Stesso leitmotiv nel secondo game. Gli umbri, infatti, subiscono un pesante + 7 (19-12) prima, ed un netto 25-18 firmato Polo a segnare il 2-0 locale. Partono bene Leon e soci nel terzo tempo, ed è subito 9-13. L’efficienza al servizio spinge gli uomini di marca Sir verso ben 8 set point, ma è l’errore avversario a mandare tutti al cambio campo sul 2-1. Un punto per parte in tutta la quarta frazione, fino ai vantaggi. Sul 27 pari, poi, Leon sbaglia dalla linea di fondocampo e ci pensa Cirovic a far esultare i padroni di casa. MVP: Dragan Travica, 2 punti.

Ph: Valeria Lippera per Daily Volley
Revivre Axopower Milano – Cucine Lube Civitanova 3-0 (25-17; 25-22; 25-21)

Disfatta totale per la Lube Civitanova al PalaYamamay. In soli 3 set e senza reagire, la formazione marchigiana si lascia abbattere dalla Revivre Axopower Milano. Il primo set è una continua rincorsa per i cucinieri, addirittura di 5 punti sotto (16-11) dopo il turno al servizio di Abdel Aziz. Medei cerca la soluzione mischiando le carte in tavola, ma Milano ha la meglio ed è 25-17. Stessa storia nel secondo set, dove i lombardi aggredisconoo al servizio e riescono a guadagnare break importanti (17-14). Anche il muro, poi, dice la sua, ed è 25-22. Ancora avvio aggressivo dei padroni di casa, quello del terzo set ed è 14-8. Cambio in cabina di regia ed in banda per gli ospiti, ma la reazione non arriva ed è 25-21 e 3-0.  MVP: Stephen Maar, 13 punti.

Ph: Alessia Crespi per Daily Volley

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto