#SUPERLEGA: MILANO BRILLA, BATTUTA 3/0 CIVITANOVA

Revivre Axopower MILANO – Cucine Lube CIVITANOVA 3/0 (25-17, 25-22, 25-21)

 

In questo weekend di festa è andata in scena l’11 giornata della SuperLega Credem Banca. A sfidarsi sul campo del PalaYamamay di Busto Arsizio Revivre Axopower MILANO e Cucine Lube CIVITANOVA. Una sorprendente Milano batte 3/0 Civitanova. Mvp della serata Stephen Maar.

 

PRIMO SET

Milano, incoraggiata dalla vittoria contro Verona nella partita precedente, parte carica e mette a terra il primo punto della partita. Una bella pipe di Leal porta la parità tra le due squadre ad inizio set (5-5). Due azioni consecutive vengono chiuse da Nimir Abdel Aziz (8-5). Grazie ad un ottimo turno in battuta di Cester, Civitanova si riavvicina nuovamente (8-8). È ancora una volta Milano a condurre il gioco e ciò costringe Medei a chiamare il primo time-out (13-10). Trascinati dal pubblico casalingo i ragazzi, capitanati da Matteo Piano, continuano a macinare punti (16-11). Cambio per Civitanova entrano Simon e D’Hulst (17-13) e poi Massari (18-13). Arriva anche un cartellino VERDE per Stankovic che ammette un’invasione a rete. Arriva anche il primo ace per Milano con Clevenot (23-15). Chiude il set Milano 25-17.

 

SECONDO SET

Partenza in parità nel secondo parziale 3-3 e poi 5-5. Due video check consecutivi premiano Milano (7-7). L’ace di Kozamernik e il muro di Maar portano in vantaggio la Power Volley e costringono al time out la Lube (11-10). Ace anche per Cester (13-13). Dopo uno Strepitoso recupero di Clevenot, Nimir chiude il punto (16-14). Juantorena sblocca la situazione nel campo di Civitanova (17-15). Diamantini entra al posto di Stankovic (19-17). Il fallo in palleggio di Juantorena regala il match point a Milano. Chiude il parziale Clevenot (25-22).

PH: Alessia Crespi – Daily Volley

TERZO SET

Sulla scia dei set precedenti Milano parte combattiva (4-1) costringendo subito Civitanova a chiedere un time-out. Secondo cartellino verde della giornata per Kozamernik che ammette un tocco a muro (8-5). Sbertoli si improvvisa attaccante e ottiene il punto (13-8) è suo anche il muro successivo (14-8). Si scaldano gli animi in campo e la Lube recupera punti (16-13). Leal viene sostituito da Massari (19-15). Piano mura Juantorena (21-15). Sokolov e compagni cercano di riagganciarsi ai milanesi (23-21). Chiude il set e la partita Clevenot con un sontuoso muro.

 

Di Erika Introini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto