#SERIEA2M GIRONE BIANCO: PRIMA VITTORIA IN CAMPIONATO PER ROMA; VINCONO ANCHE BRESCIA, MONDOVì, REGGIO EMILIA, LAGONEGRO E LIVORNO

di Alice Chiarot.

Una nona giornata di conferme ma anche di ribaltamento della classifica quella appena andata in scena per il girone bianco di A2. Non resta che andare a vedere cosa è successo!

CENTRALE DEL LATTE SFERC BRESCIA  3 – 2 KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE (19-25, 25-17, 25-20, 22-25, 15-13)

In un palazzetto caldo ha avuto luogo la prima partita di questa nona giornata di campionato, in campo la capolista Brescia contro un’altra formazione che in questo girone tanto ha ancora da dimostrare, Santa Croce. Un match che ha visto le due squadre rincorrersi, con una squadra ospite più determinata a muro (12 contro i 7 bresciani) e dalla linea dei nove metri (7 ace contro i 5 dei padroni di casa), ma che ha commesso più errori.

ph. www.lupipallavolo.net

Mvp del match Sebastiano Milan autore di 26 punti; nelle fila biancorosse Wagner è stato il best scorer con anch’esso 26 punti.

SYNERGY ARAPI F.LLI MONDOVì 3 – 0 GOLDENPLAST POTENZA PICENA (25-21, 25-19, 25-23)

Ottava vittoria consecutiva su 8 partite giocate per Mondovì che, in casa, si guadagna tre punti preziosi contro Potenza Picena per rimanere al secondo posto della classifica.

ph. http://www.volleypotentino.it – Francesca Mecozzi

La squadra ospite cerca in ogni frangente di dare filo da torcere alla formazione di coach Fenoglio: nel terzo set i potentini riescono a portarsi sul +2 (14-16) grazie al turno di Paoletti  in battuta, ma la squadra di casa con determinazione mette a segno sei punti consecutivi che le aprono la strada per poi andare a vincere la partita 25-23.

CONAD REGGIO EMILIA 3 – 1 MONINI SPOLETO (26-24, 23-25, 25-15, 25-22)

La seconda sconfitta consecutiva per la Monini Spoleto arriva in casa di Reggio Emilia, che grazie ai tre punti conquistati riesce a portarsi al terzo posto in classifica, scavalcando proprio gli oleari, fermi a 14 punti.

ph. www.volleytricolore.it

Per la squadra ospite non bastano l’ottima prestazione di Padura Diaz, autore di 29 punti, per conquistare qualche punto utile per la classifica: la squadra di coach Monti si è dimostrata meno determinata in contrattacco e più fallosa. Reggio Emilia è riuscita invece a mettere a segno 12 muri (contro i 10 di Spoleto).

L’ultimo punto della partita è stato messo a terra da Giacomo Bellei, autore di 22 punti.

CONAD LAMEZIA 0 – 3 ROMA VOLLEY (20-25, 13-25, 23-25)

È una Roma determinata e decisa, forte dell’esperienza dei suoi giocatori come Paolucci e Lasko, che in questa giornata, in casa di Lamezia, riesce a conquistare la prima vittoria in campionato dopo nove giornate.

ph. www.apdromavolley.it

La vittoria non è mai stata messa in discussione: l’unico passaggio a vuoto nel terzo set, dove Roma in svantaggio per 11-7 è riuscita a rimontare e ad andare a vincere per 23-25.

BCC LEVERANO 1 – 3 GEOSAT GEOVERTICAL LAGONEGRO (20-25, 20-25, 25-20, 20-25)

Dopo qualche giornata a bocca asciutta, Lagonegro riesce a strappare tre punti in casa di Leverano mettendo in scena una bella prestazione di squadra con il 53% in attacco e il 66% in ricezione. Nel fondamentale dell’attacco le due formazioni si sono equivalse: anche Leverano ha riscontrato il 53%.

ph.http: www.rinascitavolley.com

La formazione di coach Falabella si è dimostrata più determinata nei momenti cruciali dei set, dove invece Ristic e compagni hanno fatto più fatica. Per la formazione ospite anche il muro (14 contro i 7 di Leverano) è stato un importante fondamentale.

ACQUA FONTEVIVA APUANA LIVORNO 3 – 2 MENGI SHOES MACERATA (27-29, 25-15, 25-14, 23-25, 15-10)

Le due formazioni lottano punto a punto nel corso del match ma è Livorno che riesce a strappare la vittoria e i due punti, utili in classifica, per cercare di raggiungere Potenza Picena e Santa Croce, ad un solo punto più avanti.

ph. pagina Facebook Pallavolo Macerata

Una partita combattuta dalle due squadre che hanno lottato set dopo set per conquistare la vittoria: dopo aver perso il primo ai vantaggi, Zonca e compagni riescono a conquistare i due parziali successivi grazie al servizio di Paoli che porta la squadra a +6 (16-10) e al fatto che Macerata compie qualche passo falso, commettendo più errori. Nel tiebrak Livorno si è dimostrata più determinata, vincendo per 15-10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto