#SerieA1F: Novara si prende la rivincita su Conegliano ed è ancora imbattuta

di Fiorensa Kazazi, posticipo quarta giornata.

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – IGOR GORGONZOLA NOVARA 1-3

(17-25, 25-15, 21-25, 22-25)

Igor Gorgonzola Novara consolida il suo primo posto in classifica, rimanendo ancora imbattuta in questa stagione e fermando la scia positiva di Imoco Volley Conegliano che non aveva ancora perso alcun set. Le ragazze di Barbolini ottengono così la rivincita dopo la sconfitta in finale di Supercoppa Samsung Galaxy A, che aveva determinato il rinvio del match.

PRIMO SET.

Prendono subito le distanze le ragazze di Barbolini (2-6), le disattenzioni avversarie aiutano e Chirichella va ad allungare, firmando il +6 ospite (5-11). Sylla riporta a -2 le sue compagne (10-12), ma Veljkovic riconquista il +4 (11-15). Una Paola Egonu scatenata lascia poco spazio alle avversarie e tra muri e ace guida le compagne alla conquista del set, concretizzando 10 punti in questo parziale (17-25).

SECONDO SET.

Pronte a rispondere le padrone di casa che si portano subito in vantaggio, aiutate anche da qualche errore novarese (10-4). L’Igor non molla e prova a reagire, ma nulla da fare di fronte all’Imoco, decisa a non regalare nulla. Hill mette a segno il +10 (19-9) e mantenendo lo stesso vantaggio va a pareggiare i conti (25-15).

imocovolley.it

TERZO SET.

Novara subito per il doppio vantaggio (2-4), Sylla prova a far rimanere attaccata la sua squadra, ma Egonu e Chirichella fanno sentire la loro presenza (5-9). Le ospiti approfittano degli errori avversari e nemmeno l’ingresso di Tirozzi per Sylla cambia le sorti in campo (12-17). De Gennaro copre bene, Fabris e Hill accorciano le distanze (19-22). Paola Egonu non si fa intimorire e mette a terra anche la palla del 21-25.

QUARTO SET.

Conegliano regala un po’ troppo e il turno in battuta di Carlini costringe Santarelli a fermare il gioco. L’Imoco non riesce a reagire, l’errore di Hill regala il +5 all’Igor (7-12). Sylla a muro su Egonu porta a -2 le compagne e stavolta è coach Barbolini a chiamare time-out (11-13). Ace per Fabris, errore ospite ed è parità (13-13)! Conegliano carica e sorpassa (15-13), Egonu non si scoraggia e mette a terra 3 punti consecutivi. L’ace di Piccinini arriva per il +2 novarese (16-18). Qualche errore di troppo per Conegliano aiuta Novara: Egonu mette a terra il suo 35esimo punto e chiude la partita (21-25).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto