#SUPERLEGA: 2-3, LUNGA BATTAGLIA A MONZA. LA VERO VOLLEY TIENE TESTA A CIVITANOVA, COSTRINGENDOLA AL TIE BREAK.

6º giornata di andata. Alla Candy Arena di Monza si sfidano la Vero Volley di coach Soli e la Lube di Medei. Una partita interminabile trascinata al tie break e ad uscirne vincitrice è la formazione di Civitanova. Mvp: Osmany Juantorena, con 25 punti.

SESTETTI

Vero Volley Monza: Orduna, Dzavoronok, Plotnytskyi, Ghafour, Beretta, Yosifov, Rizzo

Cucine Lube Civitanova: Bruno, Sokolov, Juantorena, Leal, Simon, Diamantini, Balaso.

VERO VOLLEY MONZA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 2-3 (25-16, 21-25, 26-24, 16-25, 13-15)

Parte carica Monza, portandosi sul 3-0. Il primo punto per Civitanova porta la firma di Osmany Juantorena. Doppio ace di Plotnytskyi, che la piazza in zona di conflitto! I padroni di casa prendono il largo (10-3). Qualche problema di troppo in fase di ricezione per gli uomini di Medei. 17-11, la Lube non riesce a trovare continuità in questo primo set, mentre la Vero Volley mantiene il suo vantaggio e continua a macinare punti. Ancora Plotnytskyi! sono suoi i quattro servizi vincenti, che permettono a Monza di chiudere 25-16. Il martello ucraino chiude il primo set con 6 ace e il 75% in attacco. 

Subito ace di Beretta. 4-2, Plotnytskyi firma altri due punti al servizio! Monza avanza conducendo un buon gioco dai nove metri. Monster block su Leal, ma risponde a dovere Diamantini, con il primo muro della serata per la Lube. 8-8, prima parità del match. Due ace del cubano Leal, Civitanova allunga. 10-13, la squadra ospite sembra aver trovato il ritmo giusto. Ace anche per Juantorena! Un mani-out dopo un’azione interminabile riporta l’equilibrio sul 17-17. I biancorossi ripartono con Sokolov e prendono il set (21-25) con un buon servizio del regista Bruno. Frazione positiva per Osmany Juantorena (86% in attacco) ed Enrico Diamantini (100% in attacco). 

Ph: LegaVolley
1-1,  TUTTO DA RIFARE. MONZA INARRESTABILE, CIVITANOVA RIESCE A STRAPPARE  IL TIE BREAK.

La Lube si porta subito in vantaggio nel terzo parziale. 0-5, Leal da spettacolo dai nove metri. Orduna salva con una mano e si affida a Botto, Monza torna a -2. Poi Ghafour trova il 7-7. Inizia una lotta all’ultimo punto, che trascina il set ai vantaggi. Botto trova il 26-24 con un mani fuori che fa esplodere il palazzetto! 1-5, immediato allungo dei marchigiani, che si mantengono al comando del quarto parziale. 14-18. Monza prova a reagire con il centrale Yosifov e arriva anche l’ace di Ghafour, ma non riesce  a fermare la corsa cuciniera. Bruno si affida a Juantorena, che si scatena da posto quattro. 16-25, è tie-break. 

Civitanova più incisiva a muro, coach Soli chiama il time out sul 2-4. Monza ripareggia e ancora una volta le due formazioni si inseguono sul taraflex monzese, diventato un vero e proprio campo di battaglia. Si chiude il match infinito per 13-15, finisce in rete l’attacco di Ghafour. 

di Ilaria Brignoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto