#SERIEA2M: VITTORIA PER BERGAMO, CLUB ITALIA, GROTTAZZOLINA, CATANIA, TUSCANIA E CASTELLANA GROTTE. PRIMO STOP PER PIACENZA.

TINET GORI WINES PRATA DI PORDENONE – CLUB ITALIA CRAI ROMA 2/3 (25-19; 23-25; 25-23; 22-25; 14-16)

Nuova vittoria per il Club Italia Crai Roma che batte 3/2 la Tinet Gori Wines Prata di Pordenone. Buona la prestazione dei ragazzi di coach Monica Cresta che recuperano nel secondo e nel quarto parziale il risultato e conquistano il tie break. Quinto set giocato punto a punto. Entrambe le squadre hanno bramato la vittoria fino all’ultimo, conquistata poi dal Club Italia. Pochi i punti diretti in battuta in questa partita.  Mvp della giornata Gamba che conclude la partita con 29 punti.

ph: Legavolley

 

BAM ACQUA S. BERNARDO CUNEO –VIDEX GROTTAZZOLINA 0/3 (20-25; 16-25; 25-27)

 È la Videx Grottazzolina ad aver avuto la meglio nella giornata del 1 novembre, vince infatti 3/0 al Pala Ubi Banca contro la Banca Alpi Marittime Cuneo. Primi due set molto complicati per Cuneo, troppi gli errori a muro e in difesa. Il terzo parziale è tutta un’altra storia. Cuneo e Grottazzolina giocano a livelli altissimi. Equilibrio assoluto tra le due squadre fino al 21-21. È un ottimo turno in battuta di Vecchi che chiude set e partita consegnando la vittoria a Grottazzolina. Vecchi è stato poi votato come Miglior Giocatore; chiude con 17 punti. Per Cuneo migliore in campo Caio (17).

ph: Legavolley

 

POOL LIBERTAS CANTÙ – ELIOS MESSAGGERIE CATANIA 2/3 (25-17; 25-20; 35-37; 22-25; 11-15)

Dopo oltre due ore trenta di partita la Elios Messagerie Catania riesce ad aggiudicarsi due punti fondamentali battendo la Pool Libertas Cantù. Cantù deve inoltre fare a meno di Cominetti, infortunato poco prima del match. Partita combattuta e giocata punto a punto. Terzo set al cardiopalma che si chiude ai vantaggi 35 -37 per Catania. L’inizio del tie break sembra poter dare la vittoria a Cantù ma due ace fondamentali di Porcello ribaltano la situazione e chiudono la partita. Ottimi punteggi per Santangelo (30), Bonacic (20) e Corrado (18).

ph: Legavolley

MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE – TIPIESSE CISANO BERGAMASCO 3/2 (25-20, 20-25, 25-15, 22-25, 15-10)

Viaggia ancora imbattuta la Materdomini che porta a casa la partita al quinto set contro una Tipiesse davvero durissima da battere. La squadra locale spreca un po’ nel quarto, quando è avanti 13-10 ma si fa recuperare e sorpassare con un parziale di 0-6 a favore degli ospiti, carichi e determinati fino all’ultima palla del match. Al quinto è parità fino al 6-6 ma poi vola Castellana Grotte. Chiude la partita Di Carlo con un ace. Top scorer del match Cazzaniga con 21 punti (MVP).

ph: MaterdominiVolley.it

OLIMPIA BERGAMO – PAG TAVIANO 3/0(25-22, 25-21, 25-22)

Altra vittoria per l’Olimpia Bergamo che con questi 3 punti è sola in vetta alla classifica! Taviano impensierisce seriamente i locali solo nel terzo set, quando passa anche avanti sul 15-16 e resta attaccata fino al 20-21. Degni di nota i 5 ace messi a segno dall’Olimpia (0 per gli avversari), i muri sono 9 per i locali e 7 per gli ospiti. Top scorer il solito Yuri Romanò con 15 punti.

ph: Alice Ondei – Daily Volley

SIECO SERVICE ORTONA – MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA 2/3 (25-18, 25-15, 20-25, 20-25, 13-15)

Che partita! Alla fine a spuntarla è Tuscania che acciuffa la prima vittoria stagionale con un un’incredibile rimonta in casa della Sieco. Nonostante il 38% in attacco (49% dei locali), la squadra di coach Morganti tira fuori gli artigli e da’ tutto quello che ha: 9 ace, 8 muri. Ortona non è da meno, con ben 11 muri e 4 ace. Nel tiebreak Tuscania è chiamata a compiere un’ulteriore rimonta se vuole vincere il match, e così è: dal 10-7 passa avanti sull’11-12, chiude un mani-out di Menicali. Top scorer Marks con 24 punti.

ph: Tuscaniavolley.it

GAS SALES PIACENZA – GIOIELLA GIOIA DEL COLLE 1/3 (24-26, 28-26, 21-25, 17-25)

Primo stop per Piacenza, che perde proprio al PalaBanca contro Gioia del Colle in una partita molto molto tirata. I muri sono 10 per i locali e 13 per gli ospiti, gli ace 3 per entrambe, l’attacco è leggermente migliore quello di Gioia del Colle (46%, 44% per Piacenza).

ph: Legavolley

Volete una prova del fatto che se le sono date di brutto? 27 punti per un superlativo Alessandro Fei, ma NON è lui il top scorer. Ebbene si, Prolingheuer lo supera di due e ne mette giù 29. A Piacenza pesano gli errori di troppo, che sono 10 in attacco e 17 in battuta. Fa meglio la Gioiella, che sbaglia solo 1 palla in attacco e 10 battute.

 

Di Erika Introini e Alice Biondi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto