#SERIEA1F: A BUSTO IL DERBY CON MONZA, TORNA LA POMI’. OK FILOTTRANO E BRESCIA, CUNEO VINCE IL DERBY PIEMONTESE.

di Giorgio Cipolletta, seconda.

Secondo turno di #SERIEA1F, nella serata Novara alza la voce contro Scandicci. La UNET fa suo il derby brianzolo contro Monza, ottima Filottrano contro il Club Italia. Esordio vincente per Cuneo sulla vicina Chieri, Brescia si prende il match contro Firenze. Torna al successo Casalmaggiore su Bergamo.

Riposano le campionesse d’Italia di Conegliano.

Elisa Calabrese

UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO – SAUGELLA TEAM MONZA 3-1 (23-25 25-21 25-22 25-16)

Parte meglio la formazione guidata da capitan Ortolani (17 punti), che piazza l’allungo nel primo set (14-18). Gennari riporta sotto l’UYBA ma è Adams a portare le ospiti avanti. Secondo set in mano a Grobelna che trascina le farfalle verso la parità. Terzo set che sembra tornare nelle mani di Melandri e compagne (8-11), Adams piazza la fuga (12-16). Il pareggio arriva con Gennari (19-19) e Grobelna porta le farfalle avanti. Partono sparate le bustocche con Bonifacio (7-1), Adams prova a riportare sotto le monzesi ma le grande difese di Leonardi chiudono le strade a possibili rimonte. Le solite Grobelna e Herbots chiudono set e match.

Elisa Calabrese

CLUB ITALIA CRAI – LARDINI FILOTTRANO 1-3 (18-25 13-25 26-24 17-25)

Seconda di campionato e arriva la Lardini Filottrano e si porta a casa i primi 3 punti. Il ritorno di Cogliandro per le marchigiane è determinante (2-6), (11-18), le anconetane creano un solco irraggiungibile. Secondo set ancora forte per Filottrano con Di iulio (2-8), ma Nwakalor e Omoruyi tentano la rimonta (8-10). La Lardini però comincia a martellare e fa suo il set. Terzo set lottato con Lubian e Pietrini, le ospiti hanno palla match (23-24), ma le azzurrine riescono ad annullare e vincere il set. Dopo il (6-6) iniziale, scappa Filottrano che vince il match in scioltezza.

POMI’ CASALMAGGIORE – ZANETTI BERGAMO 3-0 (25-19 25-21 25-23)

Parte meglio la formazione rosa con Rahimova (7-5), ma Smarzek pareggia i conti. Le rosa spingono con Carcares (22-15), le bergamasche crollano. Il secondo set viaggia sui binari della parità (12-12), con l’ex Marcon protagonista. La neo rosa trascina le compagne verso l’allungo decisivo, che porta avanti di due lunghezze le casalasche. Kakolewska trascina le padrone di casa (11-17), Bergamo ci prova ma l’attacco rosa porta Casalmaggiore sul (22-16) che vince il match della seconda di campionato.

Letizia Valle

REALE MUTUA FENERA CHIERI – BOSCA SAN BERNARDO CUNEO 1-3 (34-36 20-25 25-11 17-25)

Il primo set è da cineteca. Il primo allungo è delle ospiti (10-13) con Van Hecke. Mancini tiene l’allungo delle ospiti ma Chieri pareggia con Aliyeva (20-20). Rimonta completata al set ball (24-23), annullato da Cruz, si va ai vantaggi. 3 set point Chieri e 6 per le cuneesi che chiudono il set con un’invasione di Caforio. Nel secondo set dopo una buona partenza chierese (4-2), le ospiti capovolgono il punteggio (4-6) con Cruz. Le ospiti allungano e creano un solco enorme (17-22 con Zambelli). E’ Van Hecke a chiudere il secondo parziale. Il terzo parziale è senza storia, le biancoblù hanno una reazione di orgoglio e scappano subito via (7-0) con De La Caridad Silva. Il resto del set è un totale monologo delle padrone di casa. Nel quarto set torna Cuneo che si porta a casa il match.

BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA – IL BISONTE FIRENZE 3-1 (26-24 19-25 25-14 25-21)

di Fiorensa Kazazi

Le squadre si ricorrono, ciascuna ottiene il vantaggio per poi essere rincorsa dall’altra squadra. Si va ai vantaggi con Villani a muro e Washington in ace a chiudere subito (26-24). L’ingresso di Popovic per Candi regala una svolta nel gioco bisontino. Le ospiti distaccano le padrone di  casa e stavolta è Sorokaite a firmare il punto del pareggio (19-25). Nuovo set, nuova storia. Brescia cancella il set precedente e, approfittando degli errori fiorentini, con un’ottima prestazione chiude con 11 punti di distacco (25-14).Brescia prende subito il largo (5-1). Inutili i tentativi de Il Bisonte: di nuovo Washington a chiudere il match sul 25-21.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto