#SUPERLEGA: 3-0 PERUGIA, LUBE K.O. TRENTO E MODENA VITTORIA NETTA. SUCCESSO CASALINGO PER MONZA E LATINA.

Quarta giornata di Regular Season. Quarta vittoria consecutiva per Perugia. A segno anche le altre due big, Trento e Modena. Tre punti importanti per Monza e Latina. K.O. Lube e Milano.  Posticipato al 5 dicembre il match tra Bcc Castellana Grotte contro Calzedonia Verona. 

CUCINE LUBE CIVITANOVA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 0-3 (22-25; 16-25; 18-25)
Ph: LegaVolley

All’Eurosuole Forum, big match tra Civitanova e Perugia. Piccinelli sostituisce Colaci, fuori per problemi fisici. Subito vantaggio Lube (8-5), recuperano in un lampo gli ospiti. 20-20. Equilibrio interrotto da un lungo turno al servizio di León. Cinque ace per la Sir in questo primo set, che finisce 22-25. Partono a razzo i perugini nel secondo parziale. 9-15. Impressionante León, che si diletta tra attacco e difesa. Anche Atanasijević bene dai nove metri. Con nove punti di vantaggio, Perugia si porta sul 2-0. Più combattuto il terzo set, fino al 15-18. Sul finale allungano a +6 i Block Devils, che chiudono 18-25. Mvp: Wilfredo León, 21 punti

AZIMUT LEO SHOES MODENA – REVIVRE AXOPOWER MILANO 3-0 (25-15; 25-18; 25-17)
Ph: LegaVolley

Zaytsev in panchina, Velasco lo sostituisce con Pinali. Inaugura la partita Anzani, subito a segno. Milano commette parecchie imprecisioni in fase di cambio palla. Modena quindi può prendere il largo indisturbata e chiude con ampio vantaggio (25-15). La Revivre ritrova lucidità e nella prima fase di secondo set rimane sotto di un solo break. Poi si ricrea la stessa situazione del primo parziale. Dominio netto dei gialloblù, 2-0. 8-4, niente da fare per i ragazzi di Giani, in svantaggio già alle prime battute di terzo set. Modena scappa, trascinata da Pinali (15 punti) e Christenson. Finisce 25-17. Mvp: Micah Christenson. 

ITAS TRENTINO – TONNO CALLIPO VIBO VALENTIA 3-0 (25-17; 25-21; 25-23)
Ph: trentinovolley.it

Si apre in parità il match a Trento. Sprint dei padroni di casa partire dal 14-12. La formazione calabrese non riesce a frenare la corsa dei trentini, che arrivano al set point con otto punti di vantaggio. Mantiene il ritmo l’Itas Trentino nel secondo set, spiazzando la ricezione di Vibo Valentia. 18-15, gli ospiti ricuciono lo strappo iniziale con Al Hachdadi. 25-21. Parziale positivo per Van Garderen (75% in ricezione) e Kovacevic (56% in attacco). Punto a punto nella prima fase del terzo set. Break di vantaggio per Vibo, poi ancora parità. Lisinac firma il match point e Trento si prende i 3 punti casalinghi. Mvp: Uros Kovacevic, 16 punti. 

VERO VOLLEY MONZA – CONSAR RAVENNA 3-1 (25-19; 25-18 20-25; 25-22)
Ph: LegaVolley

Bene in apertura i padroni di casa, supportati dal pubblico della Candy Arena. La Consar si riavvicina, ma i monzesi riescono a mantenere il vantaggio fino in chiusura set: 25-19. Monza prende il comando anche del secondo set e arriva a doppiare Ravenna (12-6). Particolarmente incisivi Yosifov e Plotnytskyi. É proprio l’ucraino della Vero Volley a firmare il 2-0. Via al terzo set. I ragazzi di coach Graziosi approfittano degli errori al servizio di Monza. Terzo set ai romagnoli, in vantaggio anche nel quarto parziale. Parità sul 17-17. Riparte all’attacco Monza, che riesce a chiudere il match (25-22) senza farsi trascinare al tie-break. Mvp: Viktor Yosifov, 14 punti. 

TOP VOLLEY LATINA – EMMA VILLAS SIENA 3-1 (25-19; 25-18; 22-25; 25-22)
Ph: LegaVolley

Siena apre con un allungo immediato il match in trasferta al PalaBarbuto. 14-14, Latina riesce a recuperare lo svantaggio iniziale. Il lungo turno in battuta di Gavenda permette ai pontini di assicurarsi il primo set. La Top Volley rimane avanti anche nel secondo set. Massimo vantaggio, ora è Stern a trascinare. 25-18, Latina si porta sul 2-0. Più equilibrato il terzo parziale, che vede vincitrice l’Emma Villas. Il quarto set procede punto a punto, fino al 18-18. Poi i padroni di casa sorpassano e vanno a chiudere il match per 25-22. Mvp: Toncek Stern, 19 punti.

di Ilaria Brignoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto