#SuperLega: ESULTA SORA! La Globo batte, in soli 3 set, la Kioene Padova di coach Baldovin. Petkovic MVP.

Termina per 3-0 (25-23; 26-24; 25-19)  la gara tra la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora e la Kioene Padova. Una partita intesa e combattuta quella del PalaCoccia, con repentini cambi di fronte, che da ragione ai padroni di casa,che fanno di muro e servizio la propria arma vincente.

 

I SESTETTI

La panchina locale schiera in campo Kędzierski in cabina di regia opposto a Petkovic, Joao Rafael e Nielsen di banda, Di Martino e Caneschi dal centro e Bonami libero. Dall’altra parte della rete, è pronta la diagonale Travica-Torres, Randazzo e Cirovic di banda, Volpato e Polo dal centro e Danini La Fuente libero.

PRIMO SET

E’ un guizzo patavino a dare l’avvio alla partita (0-4). Cercano di rifarsi sotto i padroni di casa, ma Travica e soci costringono Barbiero a fermare il gioco sul 2-7. Si porta fino al 4-9 la formazione di Baldovin. Petkovic e compagni, però, inseriscono la marcia giusta ed accorciano le distanze fino al 12-14. Si infiamma il PalaCoccia, con gli i tifosi che spingono Sora verso il 17-17 figlio del servizio di Joao Rafael. A sancire il sorpasso definitivo sono l’ace del neoentrao Marrazzo ed il muro di Di Martino che portano la contesa sul 20-18. Si ferma, allora, il gioco, a favore degli ospiti. Urla ancora dal centro la Globo, mentre l’opposto bianconero non si riparmia dai 9 metri ed è 25-23.

SECONDO SET

Questa volta è Sora a partire col piglio giusto ed è subito 3-0. Testa a testa, poi, tra le due formazioni, ma ad avere la meglio sono gli ospiti che, con il 6-8, costringono la coppia Barbiero-Colucci a far suonare la sirena. Sul 7-9, per uno scontro di gioco tra Danini e Louati, entrato al cambio campo, il martello patavino è costretto a tornare in panchina, lasciando il posto a Cirovic. Prosegue un punto per parte il game, ma la situazione si fa calda. Sale allora in cattedra Petkovic e la ribalta. 16-15, ed è sosta per i patavini. Ci prova Travica a dare da fare a tutte le sue bocche di fuoco, ma Sora risulta più determinata ed è 20-18. Il punto del 21-18 è figlio della fortuna. Dopo un attacco degli uomini di Baldovin, infatti, la palla rimbalza proprio sul piede di Petkovic, dando a Fey la possibilità di mettere palla a terra. Il servizio di capitan Travica cade tra Joao Rafael e Bonami e pareggia i conti per il 22 pari. Il set si trascina ai vantaggi, con le due squadre che continuno a contendersi ogni pallone. A chiudere la pratica ci pensa Joao Rafael sul 26-24.

 

TERZO SET

A dare avvio al terzo parziale è un botta-risposta tra le due formazioni, che aggrediscono da fondocampo (6-6). La formazione targata Globo, spinta da Petkovic, mette a segno un break importante che la spinge sul +3 del 12-9. Fey spinge dai 9 metri e mette palla a terra, mentre Baldovin fa suonare la sirena sul 14-10. Travica e soci battono a rete ed attaccano out, mentre i padroni di casa giocano l’impossibile. Di Martino, infatti, con un ace, segna il 16-11. Si ferma, allora, il gioco, ma al ritorno in campo è ancora Sora ad avere la meglio, con Petkovic che mette doppiamente palla a terra ed è 22-15. A far esplodere il PalaCoccia, sul 25-18 ci pensa l’errore al sercizio di Volpato.

 

Roberta Velocci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto