#SERIEA2M GIRONE BIANCO: CONTINUA LA SCIA POSITIVA PER BRESCIA MENTRE ROMA E LAMEZIA RIMANGONO A QUOTA 0 PUNTI IN CLASSIFICA

di Arianna Mecozzi e Alice Chiarot

Si chiude la terza giornata di campionato per il girone Bianco. A comandare la classifica c’è Brescia a punteggio pieno con 9 punti, che stacca di tre punti le concorrenti Spoleto, Mondovì, Macerata, Livorno e Lagonegro. Fanalino di coda rimangono la Roma Volley e la Conad Lamezia, ancora in cerca di una vittoria.

GOLDEN PLAST POTENZA PICENA 3 – 0 CONAD LAMEZIA (25-20, 25-19, 25-18)

Grande vittoria in casa per Potenza Picena, che in tre veloci set riesce a liquidare la neo promossa Lamezia. Avvio buono di match per gli ospiti davanti per 7-9. Entrano poi in campo i padroni di casa che, intraprendenti e più precisi recuperano il gap e chiudono il primo parziale sul punteggio di 25-20. Il secondo set si apre con Potenza Picena avanti, ma Lamezia non molla e riesce a pareggiare il conto (13-13).

ph. Francesca Mecozzi

Garofolo e De Silvestre finalizzano il + 4 (19-15), avvinando i loro alla vittoria del set. Ci pensa poi l’opposto Paoletti a siglare il 25-19 per i padroni di casa. Terzo set sullo stesso trend del precedente. La Golden Plast, carica a mina non lascia nulla al caso. Veloci, precisi, impeccabili a muro (ben 14 block per la squadra di casa) liquidano gli avversari in soli 24 minuti (25-18), e si prendono i tre punti in palio.

MENGHI SHOES MACERATA 3 – 2 BCC LEVERANO  (20-25, 22-25, 25-15, 25-18, 15-7)

Sfiora l’impresa la BCC Laverano, che riesce a portare i padroni di casa fino al tie break, riuscendo quindi a prendersi almeno un punticino. Avvio di match sotto tono per i padroni di casa. Il servizio e i muri degli ospiti mettono in serie difficoltà Macerata, che cade nei primi due set sotto i colpi avversari. Il primo set si chiude infatti per 20-25, mentre il secondo, più combattuto si arresta sul punteggio di 22-25. E proprio quando tutto ormai sembrava fatto ecco che i padroni di casa si risvegliano.

ph. Legavolley.it

Il match si ribalta completamente. La BCC Leverano va in completo black-out e cede il terzo parziale per 25-15, complice un Tiurin martellante. Nel quarto parziale gli ospiti sembrano risvegliarsi, pronti a portarsi a casa i tre punti in palio (2-7). Ma ancora una volta si risveglia la Menghi Shoes e prende di nuovo il largo, chiudendo il set per 25-18. Si va quindi al tie break, ma niente da fare per gli ospiti, che cedono il passo per 15-7.

CONAD REGGIO EMILIA 0 – 3 CENTRALE DEL LATTE SFERC BRESCIA (23-25, 21-25, 23-25)

Altra super vittoria per Brescia, che trova la sua terza vittoria consecutiva in casa della Conad Reggio Emilia, continuando così a guidare la classifica. Inizio di match entusiasmante, con le due squadre a contendersi la vittoria del set fino alla fine. Non servono però i cambi tra le fila della Conad, ed è quindi Brescia a chiudere sul 23-25. Al rientro in campo la Conad sembra voler aver la meglio, ma i lombardi riescono a carburare in fretta, recuperando il gap e guadagnando sui padroni di casa 3 punti di vantaggio. Coach Mastrangelo cerca di caricare i suoi, ma il set si arresta sul 21-25.

ph. Volleytricolore.it

Inizi di terzo set che vede Brescia in vantaggio sui padroni di casa. La Conad si risveglia e trova la parità prima sul 15-15 ed ancora sul finale di set (22-22). Quando tutto sembrava prendere una piega diversa, ecco che il sempre verde Cisolla ci mette del suo e trova la matchball (23-24). Il match si chiude sul 23-25, con la Conad a subire la prima sconfitta casalinga.

SYNERGY ARAPI F.LLI MONDOVì 3 – 1 KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE (25-20, 25-15, 22-25, 25-20)

Secondo successo consecutivo e prima vittoria casalinga per Mondovì che in quattro set conquista tre punti, grazie ad una bella prestazione di squadra ai danni di Santa Croce.

La squadra di coach Fenoglio riesce a conquistare i primi due set grazie ad attacchi efficaci e a non poche difficoltà riscontrare dagli avversari nel corso del mach. Santa Croce prova a tornare sotto e nel terzo parziale, sotto per 16-13, grazie ad un ace e un fallo di doppia fischiato al palleggiatore di casa ottiene il pareggio. Wagner sale in cattedra e sostiene i suoi mettendo a segno il punto del 16-17, il vantaggio che permette poi ai biancorossi di andare a vincere per 22-25 il set.

ph. lupipallavolo.net

Nel set successivo continua la risalita della squadra di coach Totire, che si porta con decisione sul 7-8. Ma Mondovì non ci sta e grazie ai propri attaccanti torna in partita e raggiunge il 10 pari grazie ad un muro di Morelli. Da qui l’azione bianco blu si fa sempre più intensa tanto che basta il primo dei cinque set ball a disposizione per far chiudere la partita con il risultato di 25-20.

GEOSAT GEOVERTICAL LAGONEGRO 3 – 0 ROMA VOLLEY (25-22, 25-19, 25-17)

Ancora nulla da fare per Roma che anche in questa giornata, priva del suo schiacciatore Lasko, incappa nella terza sconfitta consecutiva in casa di Lagonegro, che da dimostrazione di una bella prestazione con il 59% in attacco.

Nel primo set Roma deve far fronte all’infortunio del suo palleggiatore Bacci, che esce dal campo lasciando il proprio posto a Sperotto.  Le due formazioni giocano in equilibrio, Roma rimane sempre molto vicina ai padroni di casa nel parziale; sul 15-14 però Lagonegro riesce a mettere a segno un break di tre punti che le consentono di aprirsi la strada per la vittoria del primo parziale.

ph. rinascitavolley.com

Nel secondo e nel terzo set Roma sembra mollare, subendo le giocate di Del Vecchio e compagni, e uscendo punto a punto dalla partita. Roma rimanda così la ricerca della prima vittoria in campionato.

ACQUA FONTEVIVA APUANA LIVORNO 3 – 0 AURISPA ALESSANO (25-17, 25-21, 25-22)

Una bella prestazione a muro (17 contro i 4 degli avversari)  e in attacco (54% contro il 37% di Alessano) consegnano a Livorno una vittoria da tre punti, permettendo alla squadra di rifarsi dopo la scorsa giornata.

I padroni di casa partono subito decisi riuscendo a passare immediatamente in vantaggio (9-5) e continuando ad aumentare il proprio vantaggio anche agli ace di Zonca (12-5). Alessano tenta di reagire ma non riesce a ridurre la differenza. Nel secondo set si ripete lo stesso copione: Onwuelo e compagni cercano di rimanere vicini nel parziale per poter pareggiare; la cosa sembra essere vicina quando si raggiunge il 9 pari. Da quel momento, uno scambio di errori e attacchi in campo però non permettono ad Alessano di avvicinarsi.

Ph. Ufficio stampa Fonteviva Apuana Livorno

Nel terzo set la squadra di coach Montagnani continua il proprio gioco; i tanti muri messi a segno le consegnano il 5-2. Le due squadre giocano in equilibrio: Alessano riesce a pareggiare (5-5), ma gli ospiti tornano nuovamente in vantaggio (6-5). Sul 18 pari, un muro di Maccarone regala nuovamente il vantaggio ai suoi (19-18). Il match si conclude con un attacco fuori campo di Kaio (25-22).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto