#SERIEA2M GIRONE BIANCO: BRESCIA, MONDOVI’, LEVERANO E SPOLETO VINCONO A PUNTEGGIO PIENO, TIEBREAK PER ALESSANO E POTENZA PICENA

Seconda giornata di campionata per il girone bianco di A2: una giornata che si è conclusa con quattro vittorie nette e due vittorie al tiebreak che delineano una prima classifica che vede Brescia e Spoleto in testa con due vittorie e Roma e Lamezia ancora alla ricerca della prima vittoria nel girone di andata. A voi le cronache!

CENTRALE DEL LATTE SFERC BRESCIA 3 – 0 GEOSAT GEOVERTICAL LAGONEGRO (25-19, 25-16, 25-18)

Prima vittoria in casa per la Centrale del Latte Sferc Brescia che in poco più di un’ora e mezza si porta a casa una vittoria netta ai danni di Lagonegro, raggiunta grazie a 12 muri e 8 ace, e conquista la testa della classifica dopo due giornate.
Il primo set non viene mai stato messo in discussione, Brescia parte bene grazie agli attacchi di Cisolla (18-14), che segna un vantaggio significativo nel parziale, e Milan, l’mvp del match con i suoi 16 punti.
Lagonegro prova a reagire nel secondo set, quando dopo una striscia di battute positive (13-7) riesce a mettere a segno 5 muri consecutivi, riducendo il vantaggio avversario (19-15). Ma questo non basta perché è Milan a chiudere il set con un pallonetto.

ph. www.alantidepallavolobrescia.it

Anche nel terzo Galabinov e compagni cercano di tenere aperto il match conquistando il primo vantaggio della partita (5-9); grazie agli ace e ad alcuni efficaci attacchi Brescia torna sotto, e grazie all’ace di Bisi (15-12) sorpassa gli avversari. Il parziale si conclude 25-18, con un attacco mani out di Cisolla.

BCC LEVERANO 3 – 0 ACQUA FONTEVIVA APUANA LIVORNO (25-22, 28-26, 25-19)

Ottima prestazione quella messa in campo nella seconda giornata di campionato dalla Bcc Leverano, che in casa, conquista i primi tre punti, battendo per 3 set a 0 l’Acqua Fonteviva Apuana Livorno. Una bella prestazione vista soprattutto per quanto riguarda il fondamentale del muro, ben 13 contro i 3 di Livorno.

Nei primi due set le due squadre si equivalgono ed è grazie ad attacchi efficaci e alcuni muri che la squadra di casa riesce ad avere la meglio. Entrambe le squadre commettono numerosi errori dalla linea dei 9 metri.

ph. www.volleyleverano.it

Nel terzo parziale però Galasso e compagni decidono di dare un avvio più determinato al set, andando alla ricerca dei primi tre punti in campionato. È proprio un suo muro che segna il sorpasso nel parziale (13-12) e da forza alla squadra per poi andare in vantaggio di un break (16-14). Livorno non riesce a reagire e la partita si chiude con il risultato di 25-19.

ROMA VOLLEY 0 – 3 MONINI SPOLETO (22-25, 20-25, 16-25)

Seconda vittoria consecutiva anche per la Monini Spoleto che in casa di Roma Volley, sprovvista di Lasko, rimasto fuori a casa di dolori alla spalla, conquista tre punti, che le permettono, dopo due partite, di essere in testa alla classifica a pari merito con Brescia.

ph. www.moninimarconivolley.it

Il primo set è molto combattuto, Roma entra in campo determinata e riesce a limitare il vantaggio di Spoleto (17-19) che aveva tentato di scappare avanti ottenendo un vantaggio di cinque punti. Zappoli e compagni rimangono lì  e riescono a ridurre il vantaggio di un punto, ma Padura Diaz piazza un ace che porta alla vittoria del primo parziale da parte di Spoleto.

Anche il secondo è molto combattuto: le due formazioni giocano sulla stessa scia, ma per primi sono gli oleari a portarsi in vantaggio grazie ai numerosi muri e ad attacchi vincenti che la difesa romana non riesce a recuperare. Anche nel terzo set Roma non riesce ad essere aggressiva, commettendo qualche errore di troppo e non riuscendo a difendere le schiacchiate degli attaccanti di Spoleto tanto che il set si chiude con il parziale di 16-25.

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE 2 – 3 GOLDE PLAST POTENZA PICENA (25-27, 22-25, 25-23, 25-20, 14-16)

Conquista la tana dei Lupi la Golden Plast con una tiratissima vittoria senza esclusione di colpi al tie break. Il primo parziale vede i padroni di casa condurre con sicurezza il gioco in campo. Si sveglia sul finale Potenza Picena, che riesce ad allungare il conto ai vantaggi e ad aggiudicarsi il primo set sul punteggio di 25-27. Al rientro in campo si spegne la squadra di casa, complici i troppi errori al servizio. Cedono infatti il passo sul 22-25.

ph. Francesca Mecozzi

In vantaggio per due set a zero la Golden Plast non riesce a chiudere il match. S’inceppano sul finale lasciando alla squadra toscana la possibilità di rimontare. Santa Croce approfitta dello stop dei marchigiani per aggiudicarsi il terzo ed il quarto parziale vincendo per 25-23 e 25-20. Il match si chiude con un tie break al cardio palma: il muro di Colli e l’ace di Bargi spinge i padroni di casa sul 10-6. E proprio quando sembra tutto finito, risorge la squadra marchigiana. Ace e precisione a muro fanno trovare alla Golden Plast la vittoria ai vantaggi e si aggiudica il match.

AURISPA ALESSANO 3 – 2 MENGI SHOES MACERATA (23-25; 25-21; 20-25; 25-17; 15-9)

Arriva anche la prima vittoria per l’Aurispa Alessano, ed anche nel tacco dell’Italia si arriva ad un match spinto fino al tie break. Partono meglio i marchigiani, che durante tutta la durata del primo parziale riescono a tenere gli avversari a distanza (23-25). Anche nel secondo parziale sembra tutto facile per la Menghi Shoes, con Tiurin a trovare il +4 (13-17). Time out e l’Aurispa rientra in partita: capitano Tomasetti prendi i suoi per mano e vincono il set per 25-21.

ph. Pallavolo Macerata (pagina Facebook)

Terzo e quarto parziale con risultati totalmente differenti: nel terzo set è ancora la squadra a farsi sentire, andando ad aggiudicarsi la vittoria sul punteggio di 20-25.  Set a senso unico il quarto, con Onwuelo e Kaio a prendere le redini della squadra tanto da lasciare gli avversari a 17 punti (25-17). Match che si chiude al tie break. L’Aurispa, carica a mille, si spinge subito in avanti e va a vincere il match aggiudicandosi i due punti in palio.

CONAD LAMEZIA 0 – 3 SYNERGY ARAPI F.LLI MONDOVì (19-25, 20-25, 17-25)

Esordio casalingo con disfatta per la Conad Lamezia, che in tre set cede completamente sotto i colpi di Mondovì. Primo parziale che parte in equilibrio, con Lamezia che riesce a rimanere attaccata agli avversari almeno fino al 10 pari. Prende poi il volo Mondovì che grazie a Morelli e Collo si aggiudica il set per 19-25.

ph. Lega Volley

Non va meglio il secondo parziale per i padroni di casa. I piemontesi si portano subito avanti per 6 a 0, ed il divario rimane tale fino alla fine (20-25). Non va meglio il terzo set, dove Lamezia subisce un gap di addirittura otto punti (17-25). Il match di chiude con Mondovì a punteggio pieno, e Lamezia che rimane in fondo alla classifica a quota 0 punti.

di Alice Chiarot e Arianna Mecozzi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto