Mondiale di pallavolo maschile 2018: SIAMO FUORI!

Salve e benvenuti, sediamoci, calmiamoci e parliamone. Siamo fuori dal Mondiale di pallavolo maschile 2018, la Polonia ci ha preso a pallonate al primo set (25-14) e ha meritato l’accesso alle semifinali.

Mettiamoci l’anima in pace e cerchiamo di capire cosa è successo.

Addio, addio, Mondiali addio -addioooooo-, noi ci dobbiamo lasciare!
IL PROBLEMA SERBIA

Primissimo punto di questa analisi non può non essere la partita con la Serbia. Una sconfitta degna di Caporetto che ci ha messo in guai belli grossi. Avendo perso contro Atanasijevic&co ci siamo trovati nella situazione di non dover perdere nemmeno un set per poter accedere alle semifinali; facile a dirsi, poi quando hai la Polonia dall’altra parte della rete la musica cambia.

Il sestetto azzurro è quindi sceso in campo con la consapevolezza di non poter sbagliare nulla, uno stress non da poco.

IL PERCORSO AZZURRO

Guardiamo un attimo indietro: come ci siamo arrivati al girone con Polonia e Serbia? Ce lo ricorda Wikipedia:

Classifica GIRONE E -seconda fase-
Pos Squadra Pt G V P SV SP Ratio PF PS Ratio
1 Italia Italia 22 8 7 1 23 6 3.833 691 568 1.216
2 Russia Russia 18 8 6 2 21 8 2.625 675 578 1.167
3 Paesi Bassi Paesi Bassi 14 8 5 3 16 15 1.066 692 661 1.046
4 Finlandia Finlandia 6 8 2 6 10 21 0.476 638 719 0.887
Classifica GIRONE A -prima fase-
Pos Squadra Pt G V P SV SP Ratio PF PS Ratio
1 Italia Italia 15 5 5 0 15 2 7.500 423 326 1.297
2 Belgio Belgio 10 5 3 2 11 8 1.375 419 394 1.063
3 Slovenia Slovenia 9 5 3 2 12 10 1.200 479 463 1.034
4 Argentina Argentina 6 5 2 3 10 11 0.909 475 469 1.012
5 Giappone Giappone 5 5 2 3 8 11 0.727 414 427 0.969
6 Rep. Dominicana Rep. Dominicana 0 5 0 5 1 15 0.066 267 398 0.670

Insomma amici miei, non serve che ve lo dica io…però ve lo dico. Prima di Polonia e Serbia non abbiamo incontrato su campo chissà che squadre -a parte la Russia-. Venivamo carichi da tante partite vinte con prestazioni elevate, anche più del necessario; arrivati a scontrarci con le big abbiamo fatto cilecca, c’è poco da dire.

IL BISCOTTO SERBIA-POLONIA C’E’ STATO O NO?!

Dopo Polonia-Servia il web è esploso. Sarà che siamo italiani e che con i complotti siamo di casa, però un po’ tutti lo abbiamo pensato. Ma quindi c’è stato o no?!

La Serbia sta facendo un Mondiale eccezionale, sarà che io li adoro già di mio, però ad ora spero di vederli alla finalona. Sono arrivati alla partita con la Polonia sapendo di essere già qualificati per le semifinali quindi erano più che tranquilli. L’incontro è durato 3 set, di cui due finiti ai vantaggi: 28-26, 28-26, 25-22 e…non lo so, secondo me un po’ di biscotto c’è stato. Magari è stato involontario, la consapevolezza di essere già qualificati ha fatto si che i serbi non si imponessero come avrebbero fatto con la qualificazione a rischio e su questo non ci piove. Voi che ne pensate?

Nel girone a tre, con la vittoria polacca, eravamo solo noi a 0 punti; non sarebbe stato sufficiente battere per 3-0 la Polonia avremmo anche dovuto lasciare gli avversari sotto i 60 punti complessivi nei tre set per non finire ultimi in caso di calcolo della differenza punti. Insomma, eravamo nella merda già su carta.

ITALIA TUTTO FUMO E NIENTE ARROSTO?

Un po’ di mea culpa non fa mai male. Ok il biscotto, ok che gli altri sono forti, ok che noi siamo arrivati stanchi dopo tante vittorie di fila…però dai, non può sempre essere colpa degli altri. Questa non è la Nazionale di Rio e va bene così. Ci sono stati innesti nuovi, tanti giovani e anche tante conferme; dobbiamo darci tempo, prendere il ritmo. Lavorare sulla concentrazione, un punto di certo da non tralasciare; una miriade di errori stupidi che una squadra con mire dorate non può permettersi. Raga ho visto Zaytsev sbagliare un bagher che nemmeno io quando ero al minivolley. Ci manca la costanza nel rendimento, perchè tutto molto bello quando vinci tante partite di fila, ma se davanti c’è una squadra livello 1 divisione non è che vale molto.

SUCCESSO MEDIATICO

Impossibile negare il successo mediatico della Nazionale. Ho visto bar di provincia pieni di omaccioni, improvvisamente super esperti di volley ma va beh, inchiodati davanti alle partite di Giannelli e compagni. In una Italia calciofila questo è stato sicuramente il regalo più bello che avete fatto a noi appassionati di pallavolo. Per una volta basta guardare gente che insegue una palla!

PRONOSTICI

Il tempo a nostra disposizione sta finendo, parliamo dunque di chi vincerà, secondo me, questo mondiale.

Polonia fuori dalle balle. Avete vinto l’ultima edizione, ora tornatevene da dove siete venuti che io sul podio ci voglio la  Serbia! Gli perdono il biscotto se fanno fuori il Brasile o gli Usa e si acchiappano l’oro. Voi non vi siete stufati di vedere sempre i giallo-oro a medaglia? Io si.

Tra Brasile e Usa? Questa è difficile. Non saprei, forse avrà la meglio il Brasile anche se gi USA…voi che ne pensate? Chi di aggiudicherà l’oro di questo Mondiale di pallavolo maschile 2018?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto