MONDIALI MASCHILI 2018: #LIBERAICANI CONTRO L’OLANDA

Italia già qualificata a Torino, alla Final Six troveremo anche Brasile, Stati Uniti, Polonia, Russia e Serbia. Blengini schiera la diagonale Baranowicz – Nelli, gli schiacciatori Maruotti e Randazzo, al centro Cester e Candellaro, libero Rossini. Stasera i cani sono stati liberati!!

PRIMO SET.

Parte bene l’Italia con Nelli e Randazzo (2-0), l’Olanda ritrova l’equilibrio. Doppio vantaggio olandese  grazie al muro efficace sull’attacco di Maruotti (5-7). E’ l’Olanda a raggiungere il primo time-out tecnico (6-8). Olandesi che continuano ad allungare, aiutati anche dagli errori azzurri (6-12). Il mani fuori di Nelli non è sufficiente a risollevare gli Azzurri e gli avversari continuano ad accumulare punti (8-15). Ma che difese l’Italia per il 9-15!!  Troppi gli errori azzurri, olandesi sempre presenti a muri continuano a mettere pressione ai nostri ragazzi. Annulla il primo set point Randazzo che salta sopra il muro (16-24). Out l’attacco di Maruotti, Blengini richiede il video-check ma il punto è olandese (16-25).

La nazionale olandese www.fivb.com
SECONDO SET.

Parte carica l’Olanda, Italia subito la rincorre e le due squadre giocano in parità, tra qualche errore da entrambe le parti. Time out tecnico a favore dell’Olanda (7-8) aiuta l’Italia: Blengini mette la carica ai ragazzi che tornano in campo con grinta (10-8). Sold out al Milanofiori Forum, il pubblico fa sentire tutto il suo sostegno e l’Italia comincia a crescere in tutti i fondamentali. +5 per i nostri ragazzi (15-10). Potente attacco di Nelli per il secondo time out tecnico a favore dell’Italia. Concentrazione azzurra, ottimo servizio del capitano in campo Baranowicz che mette in forte difficoltà gli avversari, tra video-check che confermano il punto per gli azzurri (21-14). Ma che davvero lo lasciamo disoccupato?? Olanda che si riavvicina (22-20), Italia non molla e raggiunge la parità (25-20).

Lo schiacciatore Randazzo www.fivb.com
TERZO SET.

Partono con qualche errore gli Azzurri, trovano la parità all’ottavo punto ma l’Olanda torna in vantaggio +4, costringendo Blengini a fermare il gioco. Prendono il volo gli avversari: il primo tempo di Koelewjin ed il murano di Parkinson sembrano compromettere questo terzo parziale (12-18). L’Italia non si perde d’animo e trovano la subito la reazione, complice l’errore di Ter Maat che ci fa guadagnare il meno 1 (20-21). Gli Azzurri tornano in carreggiata ed il finale di set s’infuoca. Si gioca un tesissimo punto su punto. Il primo set point è per l’Olanda, ma ancora una volta l’Italia è capace non solo di recuperare, ma anche di ribaltare completamente la situazione. Il primo tempo out di Smit e  l’ace di Candellaro valgono la vittoria del terzo parziale (26-24).

QUARTO SET.

Si torna in campo per il quarto parziale. Inizio di set all’insegna dell’equilibrio, con entrambe le squadre a battersi su ogni palla (5-5). Complice un Van Garderen spento è l’Italia a trovare il doppio vantaggio (8-6). Continuano a crescere gli Azzurri, che approfittano degli errori degli avversari per allungare (12-7). Strappa due punti l’Olanda con due muri su Randazzo da parte di Parkinson (12-9). Reagisce immediatamente la nostra nazionale, portandosi sul +7 (16-9). Un’Italia straripante continua a mettere in estrema difficoltà gli avversari, il monster block di Cester regala ai suoi addirittura il + 10 (20-10).  Non c’è via di uscita per l’Olanda, Maruotti stampa a terra il 23-13. L’errore in battuta olandese regala all’Italia ben dieci match point, ma a chiudere è di nuovo Candellaro 25-15.  Insomma, un’Italia spettacolare!!

 

 

di Fiorensa Kazazi e Arianna Mecozzi

Ph. http://italy-bulgaria2018.fivb.com/en/schedule/9139-italy-netherlands/match

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto