#VNL FEMMINILE: L’ITALIA CHIUDE LA NATION LEAGUE CON UN’ULTIMA VITTORIA! HA LA MEGLIO AL TIE BREAK CON IL BRASILE

É l’ultimo match in Nation League per la nazionale italiana. Purtroppo alle azzurre non bastano le otto vittorie consecutive per accedere alla Final Six. Battute 3-2 le sfidanti sudamericane dal Brasile, già qualificate per il turno successivo. 

ITALIA-BRASILE 3-2 (22-25; 25-20; 17-25; 25-19; 15-12)

Assente Pietrini, convocata per le finali scudetto U18 con il suo club. Mazzanti la sostituisce con Mingardi. In campo anche Ortolani, al posto della compagna Egonu, inizialmente in panchina. 

Ph: Volleyball.World
Ph: Volleyball.World

Si comincia in parità. Brasile che si distacca di due punti solo sul 12-14, dopo una serie di errori in attacco delle azzurre. Primo tempo di Chirichella, Danesi mura l’avversaria Monique. Si torna avanti di un break. Le verdeoro si riavvicinano, fino al 22-22. Dalla loro metà campo si alzano tre muri e si prendono questo primo set per 22-25.

Scambi lunghi, le italiane hanno qualche difficoltà a contrattaccare. Scappa a +4 il Brasile. La capitana Chirichella piazza due ace di fila. Italia alza il muro, portandosi in parità. Trova il 13-12 la De Gennaro. Egonu, entrata in campo, si scatena tra pallonetti e difese. Anche lei firma un punto su battuta, che spiazza la ricezione brasiliana. Ortolani si prende il set 25-20 con un ace. 

Il Brasile allunga subito nel terzo parziale, mentre le azzurre arrancano. Egonu, schierata in posto quattro, scatta e prova ad accorciare le distanze. Il vantaggio verdeoro però è troppo. Si fermano a 17-25 le ragazze di Mazzanti.

Quarto set con avvio positivo per le italiane. La situazione si è ribaltata rispetto alla frazione precedente, è l’Italia a guidare con ampio vantaggio. Danesi in battuta colpisce dritta in posto cinque: altri due ace per lei! 20-14. Il palazzetto esplode in un boato sul 25-19: è tie break!

2-2. ITALIA CHE CI PROVA A FARE TRIPLETTA, PER SALUTARE LA VNL CON UN SORRISO

Botta e risposta. Nessuna delle due squadre riesce a prendere il largo. Malinov si fa sentire a muro, Anna Danesi firma il quarto punto personale dai nove metri. 8-6, doppio vantaggio. Momento di parità, poi è di nuovo +2. É il diciottesimo muro italiano a chiudere questo faticoso match!

Finisce così la permanenza in Nation League per l’Italia. Non ci sarà la F6, ma c’è una buona base in questa nuova e giovane formazione italiana. E noi le aspettiamo ai mondiali!

di Ilaria Brignoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto