#VNL FEMMINILE: IMPRESA ITALIA! BATTUTE PER 3-1 LE CAMPIONESSE OLIMPICHE IN CARICA

32191995_1558984590878611_8220457672424554496_n

Terza e ultima sfida per il terzo weekend di Volleyball Nations League per le ragazze di coach Mazzanti. Una settimana che si conclude con una sconfitta e due vittorie, per una rosa che vede settimana dopo settimana il rientro nel sestetto delle big.

Una sfida molto difficile per le azzurre che si sono trovare a giocare contro la Cina, campionessa olimpica in carica guidata da Zhu Ting. Una vera impresa quella messa in campo dalle nostre giocatrici.

Ma ora passiamo al campo!!

ITALIA – CINA 3-1 (25-18, 25-14, 16-25, 25-17)

Prima che la gara cominci si è vista una vistosa fasciatura sulla gamba sinistra di Cristina Chirichella.

L’Italia è partita subito bene portandosi sul 2-0 grazie al primo attacco di Sylla e ad un suo muro sulla temibile Zhu. Muro che si dimostra essere un fondamenta proficuo e importante per la nostra nazionale nel corso di tutto il set, tanto che il 4-1 è arrivato grazie ad un muro di Egonu. Al primo time out la nazionale italiana è in vantaggio di 6 punti (8-2). La Cina, in evidente difficoltà (10-5), si è vista costretta a cambiare la propria diagonale di palleggiatore ed opposto per correre ai ripari, cosa che però non è avvenuta nel primo set che è stato chiuso dall’Italia grazie ad un attaco di Sylla sul 25-28.

Male invece l’avvio di secondo set dove le azzurre hanno subito il rientro di Zhu e compagne. Un parziale giocato ad intermittenza che ha visto la Cina scappare in avanti in alcuni momenti (4-7), e a cui Malinov e compagne sono riuscite a rimanere sempre attaccate grazie soprattutto ai muri di Bosetti e Danesi (9-7) e agli attacchi di Egonu, una delle migliori di questa partita. Un errore avversario ha regalato il set point alle azzurre che hanno chiuso sul 25-14, portandosi ad un passo dalla vittoria.

ph. Federazione Italiana Pallavolo

La Cina ha tentato il tutto per tutto durante il terzo parziale dove è riuscita, per la prima volta a portarsi in vantaggio (6-8). Nell’Italia, coach Mazzanti ha provato alcuni cambiamenti nel sestetto facendo uscire Bosetti per Pietrini. Zhu e compagne hanno continuato la loro efficace azione (15-22) e si sono portate sul 2-1 nel conteggio dei set.

Il quarto set è cominciato bene per le ragazze di coach Mazzanti che si sono portate subito sul 2-0; le squadre hano giocato punto a punto finchè un errore della avversarie ha porta le italiane sull’11-8. Al time out il vantaggio era di cinque punti (16-11). Un bello scambio si è giocato sul 18-13, dove entrambe le formazioni hanno difeso ogni contrattacco. Malinov lo ha chiuso con attacco di seconda.

Il Match point è stato conquistato grazie ad un ace di Egonu (24-17) ed un attacco di Sylla ha regalato la vittoria alle nostre ragazze.

La prossima settimana le ragazze disputeranno le partite a Rotterdam, dove affronteranno anche le padrone di casa. Restate con noi per tutti gli aggiornamenti!

di Alice Chiarot.

Related posts

Leave a Comment