#VNL FEMMINILE: L’ITALIA NON CALA IL TRIS. VINCE IL GIAPPONE AL TIE-BREAK.

di Giorgio Cipolletta  Italia.

Torniamo ad occuparci di #VNL, scendono di nuovo in campo le nostre azzurre. Nel settimo turno della competizione le italiane volano ad Hong Kong.

Avversario di giornata è il Giappone, fermo a due vittorie come noi. Italia che vuole calare il tris dopo le belle vittorie contro Germania e Corea del Sud. L’imperativo è vincere per sperare nella Final Six.

In campo, il grande ritorno di Egonu, trascinatrice di Novara insieme a Chirichella, capitana delle azzurre. È anche il grande ritorno di Monica De Gennaro, dopo essersi cucita lo scudetto con Conegliano.

PH: Volleyball.it
PH: Volleyball.it

ITALIA – GIAPPONE 2-3 (25-20, 23-25, 25-20, 23-25, 11-15)

Mazzanti schiera Malinov, Cristina Chirichella, Anna Danesi, Pietrini, Lucia Bosetti e Paola Egonu in attacco.

Partono meglio le nipponiche con Shinnabe (1-4), ma il ritorno di Paola Egonu sigla il sorpasso azzurro. Okumora cerca di restare attaccata al punteggio (16-13) ma le italiane continuano a spingere. In campo c’è Sylla che spinge e trova il (24-19), per le azzurre è formalitá chiudere il primo set.

Il secondo parziale parte bene per Chirichella e compagne (6-2). Le nipponiche però pareggiano con Ishii (8-8). Si prosegue punto a punto, a Petrini rispondo Kurogo e Uchiseto (20-20). Dagli errori delle azzurre nasce il set point nipponico.

Nel terzo set, Si viaggia sul filo del rasoio, il Giappone non molla un centimentro. L’Italia scappa via con Bosetti (17-15), poi la fuga è siglata Sylla e Chirichella che riportano avanti le azzurre.

Il quarto parziale vede la fuga iniziale delle asiatiche (3-6). Poi il ritorno delle italiane con due muri (Malinov e Danesi 14-13). Con uno strepitoso attacco di Egonu, l’Italia torna avanti (20-19). Il Giappone però torna e sorpassa (21-23).

Il tie-break non è facile per le azzure (6-8). Il break decisivo arriva con il (9-13).

 

PH: OA SPORT
PH: OA SPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto