#VNL Maschile: Gli Azzurri liquidano in quattro set la Germania di Andrea Giani

Primo match della Nations League 2018 per gli azzurri. Si scende in campo a Kraljevo contro i vicecampioni d’Europa guidati da coach Andrea Giani. Un match che ha visto l’Italia farsi sfuggire una vittoria netta per tre a zero, in un finale di terzo dove due invasioni a rete hanno permesso alla Germania di risvegliarsi. Tuttavia ottima la prova della nostra nazionale, che in soli quattro set è riuscita ad aggiudicarsi la vittoria. Insomma, un inizio niente male!!

Primo Set (25-18)

L’Italia parte subito con la carica giusta infatti l’ace di Zaytsev assegna il 3-0 sui tedeschi. Continuano a macinare punti gli azzurri, che grazie ad un attacco di Giannelli arrivano al time out tecnico con un vantaggio di 4 punti (8-4). Rientra in campo la Germania che con il muro di Hirsch si porta a meno due (9-7). L’italia non ci sta e torna a macinare punti su punti. I tedeschi con un’invasione vanno sotto di ben 8 punti per il 18-10. L’attacco vincente di Antonov fa sfiorare i 20 punti. Il muro di Fromm per il 22-16 arresta la corsa azzurra, ma ci pensa Zaytsev in diagonale a chiudere il set sul punteggio di 25-18.

Secondo Set (25-19)

L’ace di Zaytsev apre il secondo set. Ma è poi la formazione avversaria a prendere il sopravvento con Fromm che sale in cattedra per portare i suoi al time out sul punteggio di 6-8. A portare il punteggio in parità ci pensa di nuovo lo Zar per l’8 pari. Riprende poi la corsa la formazione italiana, prima Juantorena e poi Anzani, e si sigla il sorpasso (13-10). Grazie a Cester, Anzani e Juantorena l’Italia segna un parziale da 6-0. Continua il momento magico degli italiani, che col la battuta out degli avversari volano sul 20-13. Cercano di rifarsi avanti i teutonici con Kampa e Fromm (23-17). Ma l’Italia sembra inarrestabile ed infatti si aggiudica agilmente anche il secondo set per un punteggio di 25-19.

Terzo Set (23-25)

Inizio di set all’insegna dell’equilibrio. Le due squadre se la contendono punto su punto. A trovare il primo break è Zaytesev (8-6). Hirsh sigla poi l’aggangio per il 9 pari. L’Italia implacabile ristabilisce il vantaggio con Anzani (13-11). Al secondo timeout tecnico sono ancora i ragazzi di coach Blengini a stare davanti (16-14). L’attacco di Fromm e la diagonale out di Zaytsev permettono ai tedeschi di pareggiare il conto. Kampa riesce a segnare il sorpasso per il 17-18, ma gli azzurri non si fanno spaventare e a denti stretti strappano di nuovo un break di due punti (20-18). La Germania approfitta di un’invasione a rete e si riaggancia sul 21 pari. Un’altra invasione, questa volta di Antonov, permette ai tedeschi di conquistare il primo set point. A chiudere il se ci pensa Zaytsev con un attacco out (23-25).

Quarto Set (25-20)

Scende male in campo l’Italia, con Blengini che sul 2- per la Germania è costretto a chiamare il time out. Al rientro in campo gli azzurri si fanno sentire: Juantorena e Zaytsev firmano il sorpasso (6-5). Grazie ai due ace di Giannelli l’Italia mantiene un ferreo vantaggio (13-8). Continua la corsa della nazionale azzurra che con Zaytsev sale sul punteggio di 16-11. Riesce a strappare qualche punto la Germania con Sossenheimer, che porta i suoi a -3 (16-13). Non molla l’Italia che risponde con un muro di Cester per il 19-15. La corsa alla vittoria non si arresta ed infatti, inarrestabili, gli azzurri si aggiudicano il quarto set ed il match per 25-20.

di Arianna Mecozzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto