#CLF4KAZAN: La Lube batte per 3 a 1 lo Zaksa e conquista la FINALE!

C8BB28FB-A17C-4914-9B9E-2D8E20D0B988

Kazan, prima semifinale della F4 di quest’edizione della Cev Champions League. Si affrontano alla Basket Hall la Cucine Lube Civitanova e lo Zaksa Kedzierzyn-Kozle.

Vediamo subito com’è andata!

Zaksa Kedzierzyn-Kozle – Cucine Lube Civitanova 1-3 (21-25; 25-22; 15-25; 18-25)

Nel primo set parte bene la Lube che con un attacco forte e grandi battute di Juantorena si trova sul 7-2. Lo Zaksa prova a reagire e recupera qualche punto sul 8-4. Lo Zaksa trova un break che li porta sul 7-11 grazie a un murone di Torres su Sander. Accorcia poi ancora le distanze con un ace di Deroo (9-12).  Civitanova si porta al time out tecnico sul 16-12. Zaksa accorcia le distanze dopo una doppia di Cester e si porta sul 14-16 e poi 15-16 con un ace su Juantorena.

Si viaggia in equilibrio con la Lube che mantiene però il break di vantaggio di 2 punti. Lo Zaksa accorcia le distanze grazie ad un errore in attacco di Sander. Si porta poi in parità sul 21-21. La Lube però reagisce e grazie ad un buon servizio di Juantorena e un ottimo attacco si porta sul 24-21. Jiri Kovar chiude il set 25-21.

Equilibrio nel secondo set. Le squadre viaggiano punto a punto. La Lube trova un break con Cester, ma lo Zaksa non molla. Sul 16 pari gli uomini di Gardini mettono pressione agli avversari. Civitanova fa più di un errore al servizio, Torres mette giù due punti importanti e siamo sull’1 a 1.

Lo Zaksa si porta in parità, ma la Lube è decisa. Vuole vincere!

Juantorena prende in spalla la squadra sin dall’inizio del terzo parziale. Un muro di Sander regala alla Lube il 7-2. Sokolov picchia forte, e con gli errori di Deroo si arriva al 16-9. A chiudere è Juantorena, su uno Zaksa che già è proiettato a giocarsi tutto nel quarto set.

Inizio sul filo della parità quello del quarto set, almeno finché Torres non commette due errori importanti. Civitanova allunga con Juantorena, e poi con Sander ed un muro di Stankovic (15-11). Civitanova è scatenata, vuole raggiungere la finale a tutti i costi. Juantorena regala il set point alla sua Lube. Sokolov chiude con un muro: È FINALE!

di Francesca Lupoli e Valentina Baroni

Related posts

Leave a Comment