FINALE SCUDETTO: CIVITANOVA VINCE GARA 4, TUTTO RIMANDATO A DOMENICA!

Civitanova dopo una splendida prestazione di fronte al suo pubblico porta a casa Gara 4 della finale scudetto. Monumentale prestazione dell’italo cubano Osmany Juantorena. Ottima serata anche per il centrale Stankovic e per l’opposto bulgaro Sokolov sempre presenti nei momenti caldi del match. Civitanova e Perugia sono ora in assoluta parità. Domenica assisteremo alla finalissima di Gara 5 al PalaEvangelisti. Lo spettacolo è assicurato.

CUCINE LUBE CIVITANOVA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 3-1 (25-19; 24-26; 25-19; 25-20)

Civitanova si impone nei primi minuti di partita. Il Match inizia con Ivan Zaytsev dai 9 metri, ma subito errore. È Christenson a rispondere e trovare subito un ace dai nove metri (2-0). Un altro ace da parte di Civitanova (4-1). Russell sbaglia l’attacco (7-2). Il video check conferma un’invasione di Civitanova (9-5). Stankovic trova un altro ace (14-10). Anche Perugia trova soddisfazione al servizio grazie al centrale Anzani (16-15). La Lube macina punti (22-17). Sokolov porta al set point (24-19). È Stankovic a chiudere il primo set di gara 4 delle finali scudetto 25-19.

Ph: LegaVolley
Ph: LegaVolley

Civitanova parte ancora carichissima (2-0). L’arbitro chiede un video check su palla in/out. Le telecamere danno il punto ai ragazzi di Bernardi (5-4). Civitanova sembra irraggiungibile (13-8). Grande attacco di Zaytsev (15-12). La Sir non molla e con due muri consecutivi si riavvicina a Civitanova (19-18). Strepitosa palla per Russell alzata da Zaytsev porta la parità tra le due squadre (21-21). Palla out di Sokolov (23-23). Anzani porta al set point per Perugia (23-24). A chiudere sarà Podrascanin (24-26)

Inizio in assoluta parità tra le due finaliste (7-7). Ace per Stankovic, il migliore in battuta di questo match (11-10). Ancora una volta la Lube si porta avanti con un’ottima prestazione di Sokolov (17-12). Sir in difficoltà, numerosi sono gli errori in attacco e in battuta (20-14). Juantorena si improvvisa opposto (21-15). Kovar attacca e sigla il 23-18. Shaw entrato su De Cecco sbaglia un attacco di seconda intenzione 25-19.

2-1 LA LUBE NON MOLLA, VUOLE ARRIVARE A GARA 5

 

Inizio di set di altissimo livello per entrambe le squadre (7-6). Errore molto grave di Russell che viene sostituito da Berger (10-8). Quattro punti di vantaggio per la Lube (14-10). Juantorena imprendibile (16-13). Muro impetuoso di Stankovic (19-16). Ace di Juantorena (22-17). Il muro di Perugia cancella Sokolov (22-19). L’invasione di Berger regala il set point a Civitanova. La partita si chiude 25-20. Tutto rimandato a Gara 5.

 

APPUNTAMENTO A DOMENICA!

 

Di Erika Introini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto