#FINALIA1F, GARA 4: STREPITOSA CONEGLIANO, LO SCUDETTO È TUO.

di Giorgio Cipolletta. Scudetto.

29 Aprile 2018: Di fronte agli oltre 5300 spettatori del Palaverde di Treviso, Conegliano scuce il tricolore dalle maglie di Novara. Dopo 2 anni torna Campione d’Italia.

Letizia Valle
Letizia Valle

Scontri stagionali: 10 confronti stagionali tra Imoco e Igor. (5 vittorie a testa tra cui le vittorie in Supercoppa e Coppa Italia di Novara).

Numeri: L’Imoco Volley Conegliano chiude la Regular season al terzo posto (50 pt) dopo un’intera stagione al comando. Perde in finale Supercoppa Italiana e Coppa Italia. Ai playoff elimina Modena ai Quarti e inverte il fattore campo contro Scandicci in Semifinale.

Letizia Valle
Letizia Valle

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO (3) – IGOR GORGONZOLA NOVARA (1) 3-1 (28-26, 25-21, 22-25, 25-12)

serie: 3-1 (0-3; 3-2; 3-0; 3-1)

Le due squadre scendono in campo coi miglior sestetti possibili, Novara schiera Enright per Plak e tiene in campo un’infortunata Skorupa.

Le scudettate mettono il turno e spingono con Gibbemeyer (7-8). La luce si spegne nel campo delle azzurre e Fabris inizia a martellare (15-10). Nel finale arriva il muro di Chirichella su Bricio (22-22), le piemontesi hanno due set ball. Fabris è mostruosa e porta l’Imoco sull’1-0.

Nel secondo parziale Novara spinta fino al (6-10), ma c’è il ritorno della solita Egonu e sorpasso (17-16). Conegliano si prende il secondo sulla scia del primo.

Letizia Valle
Letizia Valle

Nel terzo set, Novara prova a cambiare musica. Egonu piazza la fuga delle azzurre (12-18). Conegliano con una stellare De Gennaro rimonta incredibilmente (20-21). Ma lo sprint finale è targato Egonu.

La festa è solo rimandata, Bricio e Hill vogliono regalare un pezzo di storia ai tifosi trevigiani. L’ultimo punto di una stagione meravigliosa è dell’ex Fabris, pedina fondamentale del successo gialloblù. Dopo due anni è ancora Scudetto. Novara si scuce il tricolore ma non cancella una stagione da ricordare con due trofei messi in bacheca.

Letizia Valle
Letizia Valle

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto