#SERIEA2M PLAYOUT: PRIMO VERDETTO DELLA SERIE CON TAVIANO CHE LASCIA LA SERIE A2, NONOSTANTE UN’OTTIMA PARTITA. CATANIA RIAPRE LA SERIE VINCENDO IN CASA DEL CLUB ITALIA, VITTORIA ANCHE PER REGGIO EMILIA

9E52B718-1014-4B22-8AF0-6973C0BEAC33

La terza giornata degli spareggi Playout ci regala il primo verdetto della serie: la Pag Taviano deve lasciare la serie A2, dopo aver perso nell’ennesima battaglia in casa contro Lagonegro, che invece si regala di rimanere della serie per un altro anno. Negli altri campi vittoria per Catania e Reggio Emilia.

CLUB ITALIA CRAI ROMA – MESSAGGERIE BACCO CATANIA 1-3 (25-27, 25-18, 23-25, 26-28)

A Catania riesce l’impresa di riportarsi in corsa nella serie contro il Club Italia, sconfitto in casa con il risultato di 3-1. La squadra di coach Puleo si è dimostrata molto concreta con una percentuale in attacco per tutti i set sopra il 40%. Non da meno il Club Italia che però non è riuscito a chiudere la serie. Prova solida per entrambe le formazioni a muro: 10 per i padroni di casa, 7 per gli avversari.

Il primo set si chiude ai vantaggi: dopo aver visto sfuggire subito Catania, gli azzurrini dal 21-24 riescono nella rimonta che si dimostra però solo parziale, perché dopo aver annullato diverse palle set, sono gli avversari a portarsi sull’ 1-0. Grazie ad un attacco migliorato (46%) e ad un numero minore di errori però i ragazzi di coach Cresta riescono a pareggiare i conti nel secondo parziale, chiudendo sul 25-18.

ph.LegaVolley

I due set successivi sono stati combattuti: le due formazioni si sono affrontate dando vita ad uno scontro avvincente che però ha consegnato la vittoria alla squadra di coach Puleo, che si è dimostrata maggiormente efficace in ogni fondamentale. Il best scorer di serata è stato Bonacic Dusan con 20 punti.

PAG TAVIANO – GEOSAT GEOVERTICAL LAGONEGRO 2-3 (25-21, 20-25, 25-16, 29-31, 13-15)

Il terzo tiebreak consecutivo della serie fra queste due squadre ci consegna quello che è il primo verdetto di questa fase finale dei Play Out: la Pag Taviano è costretta a salutare la serie A2 per retrocedere, dopo aver perso anche in questa giornata in casa contro Lagonegro.

Due squadre che hanno dato vita ad uno scontro molto combattuto ed acceso: la squadra di coach Lichelli può ritenersi ugualmente soddisfatta per aver dimostrato di essere una formazione che non si dà mai per vinta, sapendo di aver lottato con tutte le proprie energie.

ph.LegaVolley- Francesca Cezza

Taviano parte bene vincendo il primo set per 25-21, grazie ai 4 muri messi a segno e ad una buona ricezione (positiva 44%). Ma gli avversari non ci stanno e recuperano subito nel set successivo: Lagonegro in partenza riesce a crearsi un bel vantaggio (10-16) che con costanza riesce a mantenere in tutto il corso del set. Bene si comporta l’attacco, con un’efficacia del 55%; nel set precedente si era fermato al 18%.

La squadra di coach Lichelli torna in partita, e chiude in 25 minuti il terzo set con il parziale di 25-16, portandosi nuovamente in vantaggio. Ma la partita non è finita qui e dopo un lungo scontro, termina invece il parziale successivo, con il risultato che però, questa volta, sorride agli avversari: Taviano si comporta leggermente meglio in attacco (53% contro il 45% degli avversari) ma nella ricezione si dimostra più fragile (56% positiva contro 74% di Lagonegro). Sul 26-25 si fa ricorso al videocheck che assegna il punto agli avversari e dopo tre tentativi falliti da parte di Bigarelli e compagni, è la squadra di coach Falabella a raggiungere il pareggio.

Il tiebreak è molto equilibrato e si gioca punto a punto. Alla fine a vincere Lagonegro che si dimostra più lucida nel finale di partita.

CONAD REGGIO EMILIA – ACQUA FONTEVIVA MASSA 3-1 (25-15, 25-21, 25-27, 26-24)

Niente da fare invece per Massa, che dopo la vittoria della scorsa giornata, non riesce a bissare il risultato ed esce sconfitta dal Pala Bigi. Ora la serie è sul 2-1 per Reggio Emilia. Il best scorer di giornata è stato lo schiacciatore Koraimann Lorenz con 23 punti.

Parte bene Reggio Emilia che riesce nel corso del primo set a portarsi sul +7. È un attacco di Bellini a chiudere sul 25-15. Sull’onda del precedente, anche il secondo set viene vinto in scioltezza dalla squadra di coach Held, grazie anche a 3 muri e 2 ace. Massa si trova sempre a dover rincorrere, accorcia fino al 18-17, ma non riesce mai a recuperare.

ph.LegaVolley

Il terzo set si gioca punto a punto: Reggio Emilia scappa avanti in due diverse occasioni ma questa volta Massa riesce a recuperare portandosi sul 21 pari. Le squadra sono in parità anche sul punteggio di 25 ed è ppoi Massa a chiudere 25-27. La squadra di coach Masini, sulla scia del set precedente, anche nel quarto parziale gioca bene, mantenendosi costantemente avanti di un break. Ma questo non basta per andare al tiebreak: è Ippolito a chiudere la partita con un muro.

di Alice Chiarot.

Related posts

Leave a Comment