PLAY OFF: PERUGIA ARRIVA IN FINALE BATTENDO TRENTO

In un gremito PalaEvangelisti è andata in scena Gara 5 delle semifinali dei Playoff Scudetto; ad affrontarsi nella sfida: SIR SAFETY CONAD PERUGIA contro DIATEC TRENTINO. Ad avere la meglio sono stati i Block Devils che dopo una partita spettacolare, di altissimo livello, hanno battuto i trentini. Sarà proprio la Sir a scontrarsi con la CUCINE LUBE CIVITANOVA per aggiudicarsi lo scudetto della stagione 2017/2018. Fondamentali nella partita Podrascanin e Zaytsev.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – DIATEC TRENTINO 3-0 (25-12; 25-20; 30-28)

Il Primo set inizia subito alla grande per entrambe le formazioni.  I palleggiatori forzano molto i primi tempi (4-4). È Atanasijevic a dare il punto di vantaggio a Perugia (8-7). Show dei centrali di entrambe le formazioni che in questi primi scambi del match ottengono il 100% in attacco. Perugia si porta avanti di tre lunghezze. Perugia prende il largo (16-11), momento difficile per Trento. Set perfetto per i ragazzi di Bernardi dopo una partenza equilibrata. Il capitano di Trento commette numerosi errori in attacco. Astuzia di Podrascanin porta Perugia al 23-12. A chiudere il set, con due ace consecutivi scaraventati alla velocità di 126 Km/h, è Ivan Zaytsev (25-12).

Break per i Trentini a inizio set (0-2). Lanza trascina la sua squadra. Out l’attacco di Atanasijevic (1-6). Perugia non molla e si avvicina (9-10). Podrascanin con un primo tempo ripristina la parità (12-12). Muro dello Zar su Luca Vettori che viene cancellato (16-15). Aumenta il vantaggio dei Block Devils con un doppio ace di Russell (18-15). Perugia ancora dominante (23-20). Con un errore di Lanza si chiude il secondo set a favore di Perugia 25-20.

Perugia parte carichissima anche nel terzo parziale (3-0). Lorenzetti prova a spronare i suoi ragazzi ma Perugia sembra imprendibile (5-0). Trento recupera (9-6). Doppio cambio in campo trentino: rientra Lanza e entra Teppan (14-9). Tre punti consecutivi di Kovacevic avvicinano Trento a Perugia (15-14). Dopo aver raggiunto la parità, Kozamernik sbaglia sui nove metri (16-15). Lo Zar scrive il 19-17. Giannelli e poi Zingel riaccendono le speranze con due muri su Berger (23-22). Trento raggiunge la parità (23-23). Lanza commette un errore al servizio e regala il match ball a Perugia. Tutto è ancora possibile per i trentini. Terzo match ball per Perugia (26-25). Nessuno vuole mollare. Ancora parità 28-28. Zaytsev si porta sui nove metri per chiudere il set. Trento riceve male; è Perugia a chiudere il set 30-28.

Ph: Legavolley
Ph: Legavolley

Si chiudono così questi emozionanti e spettacolari Playoff scudetto. Perugia riesce a strappare il biglietto per la finale, ma un grande applauso va a Trento.

di Erika Introini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto