#CLVOLLEYM : CIVITANOVA E PERUGIA APPRODANO ALLE #CLF4KAZAN

Si è conclusa ieri la fase dei Playoff 6 di Champions League. Perugia è volata in terra russa ma non ha confermato la vittoria del PalaEvangelisti, mentre Trento non è riuscita ad acciuffare il Golden Set per la qualificazione.

QUA trovate il nostro articolo su cosa è successo nella prima fase dei Playoff 6.

Queste sono le qualificate alle Final Four in Kazan e i rispettivi match delle semifinali:

PH: CEV
PH: CEV

LOKOMOTIV NOVOSIBIRSK – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 3-2 (20-25, 25-22, 17-25, 25-21, 15-11)

PH: CEV
PH: CEV

Il Lokomotiv ha perso, settimana scorsa, per 3-1 in casa di Perugia e doveva vincere 3-0 o 3-1 per andare al Golden Set.

Nessuna delle due opzioni ha potuto prendere vita visto che Perugia ha messo in cassaforte la qualificazione vincendo due set.

 

Dopo il 1-2, la Sir era già matematicamente sicura della qualificazione e la conclusione del match è stata solo una formalità.

Il match inizia con un minuto di silenzio: Siro Mazzieri, fondatore della tifoseria perugina passato a miglior vita martedì.

I padroni di casa iniziano subito forte ed avanzano nel punteggio. Perugia recupera e si porta sul 14-16, imponendosi per tutto il resto del set e chiudendolo sul 25-20.

Il secondo set inizia nella stessa maniera, con il Novosibirsk che si porta avanti. Il cammino dei russi viene ancora una volta interrotto da una serie di punti spettacolari di Podrascanin. I padroni di casa riprendono a macinare terreno e si portano sul 16-12. Riescono poi ad aggiudicarsi il set tenacemente, chiudendolo addirittura con un ace.

La lotta continua anche nel terzo set dove Perugia avanza per 8-6. Russell e Atanasijevic allungano ulteriormente al 15-11. Il Lokomotiv si riavvicina ma Perugia riprende la propria marcia e si impone 22-15. I ragazzi di Bernardi non mollano e, con un ace di Zaytsev, vincono il secondo set e staccano il pass per le finali.

Il resto del match ha visto scendere in campo le panchine di entrambe le squadre. Questo per dare riposo ai titolari in vista dei prossimi impegni nei rispettivi campionati.

La partita si è poi conclusa al tie-break, con i russi che riescono ad imporre un buon break e gli italiani che non riescono a ricucirlo.
DIATEC TRENTINO – CUCINE LUBE CIVITANOVA 2-3 (19-25, 21-25, 25-20, 27-25, 15-17)

PH: CEV
PH: CEV

Civitanova si è assicurata la partecipazione alle Final Four per il terzo anno consecutivo vincendo i primi due set a Trento.

Nonostante la qualificazione, le due squadre hanno continuato a giocare e sono andate al tie-break, vinto poi dalla Lube.

Dopo il 2-0, le formazioni sono state cambiate e sono entrate le panchine: questo soprattutto per far riposare i titolari in vista dei Playoff Scudetto.

Juantorena è stato il miglior giocatore di questo match ed è stato top scorer insieme a Kovar, segnando 13 punti totali.

Civitanova ha celebrato la nona vittoria consecutiva contro Trento, prendendo in considerazione tutte le competizioni.
In Kazan, Perugia affronterà proprio i padroni di casa in un vero e proprio scontro fra titani.

Civitanova, invece, affronterà i polacchi dello ZAKSA KEDZIERZYN-KOZLE, squadra affrontata al Mondiale per Club 2017 e battuta per 3-2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto