Play-Off Challenge Cup: il punto dopo le gare di andata dei quarti di finale

COPERTINA PLAYOFF CHALLENGE

Va a Verona, Latina, Monza e Padova la gara di andata dei quarti di finale dei Play-Off Challenge Cup.
Vittoria per 3-1 della Calzedonia Verona sulla Tonno Callipo Vibo Valentia. Stesso risultato per la Gi-Group Monza ai danni della LPR Wixo Piacenza. Tra la Taiwan Excellence e la Power Volley Milano, è il tie-break a decidere. 3-1 anche tra Koene Padova e Porto Robur Costa Ravenna.

TONNO CALLIPO VIBO VALENTIA – CALZEDONIA VERONA 1-3 (25-23, 18-25, 18-25, 19-25)

Mette un piede in semifinale la Calzedonia Verona con un importante 1-3 in casa della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia.

Ph: Legavolley.it
Ph: Legavolley.it

Al fischio d’inizio Grbic schiera Spirito in cabina di regia, Stern opposto, Birarelli e Grozdanov al centro, Jaeschke e Manavi in posto 4, Pesaresi libero.

Coach Fronckowiak risponde con Coscione al palleggio opposto a Patch, Costa e Verhees dal centro, Lecat e Massari di banda e Marra libero.

Chiave di volta del primo set è il testa a testa. Le due squadre si studiano palla dopo palla, senza break importanti. Ad avere la meglio, al fotofinish, i padroni di casa che, con un bel 25-23, si portano sull’1-0. Stesso copione nell’avvio della seconda frazione ma, quando il gioco si fa duro, i ragazzi di Fronckowiak sembrano annaspare. La seconda linea di Vibo subisce troppo, concedendo a Birarelli e compagni un imperioso 18-25 che pareggia i conti. Tempi duri per il sestetto calabrese anche nel terzo e nel quarto periodo. I veronesi fanno della battuta la loro arma letale mettendosi nelle migliori condizioni possibili, portando a casa il match.

TAIWAN EXCELLENCE LATINA – POWER VOLLEY MILANO 3-2 (25-11, 21-25, 25-23,22-25, 15-11)

Si risolve al tie break la gara di andata tra la Taiwan Excellence Latina e la Power Volley Milano. Ad avere la meglio i pontini che, davanti al proprio pubblico, la spuntano per 3-2.

Andrea Giani schiera Sbertoli al palleggio con Abdel Aziz opposto, Averill e Galassi centrali, Klinkenberg e Cebulj a schiacciare con Fanuli libero. Vincenzo Di Pinto risponde con Sottile in regia e Starovic opposto, Le Goff e Gitto in posto 3, Savani e Ishikawa di banda, Shoji libero.
Netto dominio di Savani e soci nel primo game, con i milanesi che sembrano essere rimasti nello spogliatoio. Al cambio campo, però, la storia cambia. Piano e colleghi non lasciano mantengono in vita ogni pallone facendo la voce grossa. La Taiwan Excellence risponde a tono ma, d’un tratto, abbassa la guardia ed è 1-1. Baguarre, poi, nel terzo e nel quarto tempo, con Latina che mette il naso davanti e Milano che resta in scia. 2-1 prima, 2-2 poi e verdetto rinviato al tie break. Nel quinto set la Power Volley annaspa contro un Latina subito pronto a condurre il gioco. L’aggressività pontina ripaga allora i ragazzi di coach Di Pinto ed è 3-2.

GI GROUP MONZA – LPR WIXO PIACENZA 3-1 (25-17, 19-25, 25-23, 27-25)

Sfrutta il fattore campo la Gi-Group Monza nella gara di andata dei quarti di finale Play-Off Challenge. I brianzoli, infatti, vincono in casa propria per 3-1  sui colleghi della LPR Wixo Piacenza.
Nel primo set i ragazzi di Giuliani partono bene, ma l’ottimo servizio dei padroni della Candy Arena fa la differenza. Ci prova Piacenza a rifarsi sotto, ma ci sono ben 10 punti di divario ed è subito 1-0. Parola chiave del secondo parziale è il muro. Parodi e colleghi tornano in campo caparbi e concentrati, pareggiando i conti a testa bassa. Nel terzo game è ancora Piacenza a spingere, portandosi addirittura sul +5 del 15-20. Monza però non si scoraggia e si rifà sotto ribaltando la contesa. 2-1 sul tabellone, allora, é cambio campo. Fei e soci partono subito col piede sull’acceleratore, portandosi in vantaggio senza troppi problemi. Nel momento clou del set, però, Monza si rifà sotto ribaltando la situazione ed esultando sul 27-25.

KIOENE PADOVA – BUNGE RAVENNA 3-1 (25-14, 26-28, 25-20, 25-22)

Alla Kioene Arena è proprio Padova a conquistarsi Gara1 di Play-Off Challenge in quattro set.

Ph: Legavolley.itPh: Legavolley.it

Molto bene in apertura di partita i bianconeri: incisivi in attacco, mantengono un ampio distacco per tutto il primo set, concludendolo in 25’ netti.
Ravenna torna presente nel secondo parziale, rendendo il lavoro più difficile ai patavini. Gli scambi in campo sono lunghissimi e nessuna delle due formazioni riesce a prendere il largo. Sul 24-23, Diamantini annulla il primo tentativo di chiusura set della squadra di casa. Ai vantaggi, la Bunge conquista il set (26-28) con un ace di Poglajen.
Luigi Randazzo, nominato MVP di gara, conduce Padova alla conquista del terzo set. Il capitano Travica si affida spesso all’attacante siculo. Schema vincente, attacco vincente: è proprio lui a sferrare il colpo che permette la chiusura del parziale per 25-20.
Il quarto set vede un’iniziale parità, che porta a pensare ad una replica del secondo parziale. Padova dal 15-14 si stacca, aiutata anche dagli errori della squadra avversaria. È infatti un servizio in rete di Gutierrez che consegna il match alla squadra di Baldovin.

Concluse tutte le partite di andata le squadre guardano avanti, in attesa dei match di settimana prossima, che si giocheranno tra sabato 7 e domenica 8 aprile!

di Roberta Velocci e Ilaria Brignoli

Related posts

Leave a Comment