#SERIAA2M POOL A: SPOLETO RIESCE NELL’IMPRESA DI VINCERE CONTRO LA CAPOLISTA ROMA, BENE ANCHE SANTA CROCE IN CASA E BRESCIA CONTRO GROTTAZZOLINA, GRANDE BATTAGLIA CONCLUSA AL TIEBREAK FRA SIENA E TUSCANIA

Nella penultima giornata del girone di ritorno per la Pool A tanti i colpi di scena: Roma perde al tie-break in casa contro Spoleto che fa un’impresa, Santa Croce ottiene la seconda vittoria consecutiva, vincono anche Tuscania e Brescia.

CERAMICA SCARABERO GFC ROMA – MONINI SPOLETO 2-3 (23-25, 25-16, 25-21, 21-25, 11-15)

Nel primo dei tre anticipi di questa giornata, la capolista della Pool A, la Ceramica Scarabeo GFC Roma è uscita sconfitta in casa, al quinto set, dal confronto con la Monini Spoleto, più decisa e concreta. Con questa vittoria la squadra di coach Monti si lascia ancora aperta la possibilità dell’accesso diretto, senza passare per gli ottavi, alla fase successiva.

È stato un match molto combattuto: 11 i muri per Roma e 6 per Spoleto, le due squadre hanno attaccato per tutta la partita con un’efficacia del 50%. Per la squadra di casa è stato fondamentale l’apporto di Padura Diaz Williams, autore di 23 punti, e Snippe Jan Willem (22 punti). Per gli avversari invece i giocatori di punta sono stati Andrea Galliani e l’opposto Ivan Raic.

ph.LegaVolley- Marika Torciva

Nel tiebreak, al cambio di campo, sul 4-8 per Spoleto, la squadra di coach Monti è riuscita ad allungare il proprio vantaggio di un altro punto grazie ad una pipe (4-9). A chiudere la partita è stata la battuta out dello schiacciatore Padura Diaz.

 

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE – CALONI AGNELLI BERGAMO 3-1 (25-19, 22-25, 25-19, 25-21)

Seconda vittoria consecutiva per la Kemas Lamipel Santa Croce che grazie a questa vittoria in casa si conferma alla seconda piazza in classifica, ora a solo due punti dalla vetta. Nulla da fare invece per la Caloni Agnelli Bergamo che, anche a causa di diversi infortuni, non riesce a portarsi a casa alcun punto.

Nel primo set Bergamo parte meglio portandosi subito sul 3-6. La parità viene raggiunta sull’8-8 quando Albergati viene fermato dal muro biancorosso. Sull’11-11 Santa Croce reagisce e prende il largo andando a vincere il set. Il secondo parziale invece è quello del pareggio per la squadra di coach Graziosi che si porta con molta concretezza sul punteggio di 5-13, il massimo vantaggio. La squadra però si dimostra allo stesso disattenta subendo il rientro della squadra di casa (15-15). A chiudere il set è un attacco di Hoogendoorm, il migliore in campo dei suoi.

ph.LegaVolley- V.Gentile

Terzo e quarto set sono caratterizzati da un forte equilibrio: le due squadre sempre punto a punto, danno vita ad alcune azioni spettacolari. La partita si chiude con i punti di Wagner, Hage e Ciulli.

I best scorer della serata sono stati Wagner e Hoogendoorn, entrambi a quota 21 punti.

 

EMMA VILLAS SIENA – MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA 2-3 (19-25, 19-25, 25-11,25-21, 20-22)

Niente da fare per la Emma Villas Siena che si vede sconfitta in casa da Tuscania, dopo essere riuscita nell’impresa di recuperare due set di svantaggio. La sfida era molto attesa trattandosi di uno scontro diretto tra le formazioni al quarto e al quinto posto in classifica, a pari punti (20).

Fedrizzi e compagni partono subito bene portandosi sul 10-7; Tuscania non ci sta e recupera immediatamente lo svantaggio. Sul 18-20 la squadra riesce a creare un gap di 4 punti che le permettono di andare in vantaggio. Il secondo set è un fotocopia del primo e si chiude con una battuta sbagliata di Fedrizzi (19-25) che consegna così a Tuscania il vantaggio.

ph.LegaVolley

È nei due set successivi che scatta qualcosa nella squadra di coach Cichello che si apre la strada per la rimonta, riuscita solo parzialmente: cresce in attacco e mette a segno 5 muri e 5 ace, mentre per Tuscania un piccolo calo di concentrazione fa diminuire la sua tenuta in partita (attacco con percentuali del 26% e 41%), nonostante nel quarto set si trovi a combattere ad armi pari contro la squadra senese.

Il tie-break, che dura 25 minuti, è dominato dall’equilibrio: un ace di Vedovotto porta le due squadre al cambio campo (8-7). È invece un ace di Calonico a portare in vantaggio Tuscania (8-9) per la prima volta. Il primo match point del set viene conquistato da Siena grazie al muro di Melo (14-13) ma Tuscania riesce ad annullarlo grazie a Shavrak. La parità regna sovrana (16-16) finchè un errore in battuta di Spadavecchia consegna il match point alla squadra ospite che chiude il match con un muro di Mochalski, il best scorer della serata con 28 punti.

 

VIDEX GROTTAZZOLINA – CENTRALE DEL LATTE MCDONALD’S BRESCIA 1-3 (27-29; 14-25; 27-25; 20-25)

Nulla da fare anche questa volta per la Videx Grottazzolina che si vede nuovamente sconfitta in casa dalla Centrale del Latte McDonald’s Brescia, che si conferma al sesto posto in classifica. Per la squadra ospite un sestetto sprovvisto dell’esperienza di Alberto Cisolla, tenuto a riposo per un fastidio alla schiena.

La squadra di casa parte male nei primi due set: nel primo parziale, sul 3-1, subisce 4 ace da parte di Brescia (2 per Mazzon e 2 per Codarin), che vede scappare avanti fino al parziale di 14-20. Grazie a Vecchi riesce a riaprire la partita ma non è abbastanza e il primo set si conclude ai vantaggi 27-29. Nel secondo la squadra di coach Ortenzi viene messa a dura prova soprattutto dal suo attacco, poco efficace (33%).

29315255_1130646653744087_8209432306692128768_n

ph.Atlantide Pallavolo Brescia

Nel terzo parziale Brescia scappa ancora avanti, Grottazzolina recupera e sale in vantaggio (10-7), ma la squadra ospite grazie al proprio centrale Codarin ed Esposito raggiunge il 15 pari. Morelli e compagni si dimostrano più concreti degli avversari tanto da annullare il primo match ball conquistato da Mazzon con un mani out, e riescono nell’impresa di riportarsi in corsa nella partita. Nel quarto Grottazzolina, forte delle sicurezze acquisite nel parziale precedente, continua a mettere a segno punti preziosi (11-6); ma dopo l’uscita di Bellei per Sorlini, è Brescia a riportarsi immediatamente sul 16-14 e infine a superare la squadra di casa (17-19). È lo stesso Sorlini a chiudere la partita e consegnare tre punti pieni a Brescia.

 

CLASSIFICA

Ceramica Scarabeo GCF Roma 28

Kemas Lamipel Santa Croce 26

Caloni Agnelli Bergamo 22

Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 22

Emma Villas Siena 21

Centrale del Latte McDonald’s Brescia 19

Monini Spoleto 12

Videx Grottazzolina 6

di Alice Chiarot.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto