#SERIEA1F: NOVARA CAPOLISTA AL FOTOFINISH, SCANDICCI SCAVALCA CONEGLIANO. BEFFA FILOTTRANO, VITTORIA AMARA DA A2. UYBA E MONZA SORRIDONO.

COPERTINA A1 FEMMINILE

di Giorgio Cipolletta.

Eccoci quì, les jeux sont faites direbbero i francesi e invece noi potremmo tradurlo come: i verdetti della Regular Season sono fatti.

Dopo due stagioni cambia la capolista finale e stavolta non è Conegliano, battuta da Pesaro e scivolata al terzo posto. Incredibilmente diventa regina della stagione regolare l’ormai solita Novara, che azzera l’ultima Legnano. Risultato storico e da incorniciare per Scandicci che battendo la UYBA si prende il secondo posto e lascia alle farfalle la quarta piazza. In chiave playoff, Seguono in classifica Monza (5) e Modena (6). In ottica salvezza, Filottrano mette cuore e anima, vince contro Firenze ma il tie-break la condanna alla retrocessione. A salvarsi è Bergamo che mai come stavolta rischiava l’assurdo.

IGOR GORGONZOLA NOVARA – SAB VOLLEY LEGNANO 3-0 (25-20 25-16 25-21)

Incredibile, il fato sta ridando a Novara tutto ciò che gli è stato tolto nel tempo e trova all’ultima giornata l’incredibile sorpasso che vale la vittoria finale della RS. Si affida al turnover Barbolini che schiera Letizia Camera (poi MVP), avversario odierno il fanalino di coda e già retrocesso Legnano. Egonu (24 pt) si carica sulle spalle la formazione scudettata che partirà dalla primissima fila per la difesa del titolo.

Letizia Valle
——> click per le foto del match: Letizia Valle 
Letizia Valle
Letizia Valle

SAVINO DEL BENE SCANDICCI – UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO 3-2 (24-26 20-25 25-13 26-24 15-10)

Scandicci è stata capolista per molto, poi è scesa fino al quarto posto ma all’ultima si gioca di nuovo la possibilità di tornare regina. Risultato comunque storico la seconda piazza, sorride anche la UYBA che ha fatto di tutto per compromettere la stagione ma si mantiene tra le prime della classe. I primi due set sono di stampo bustocco con Diouf e Gennari, ma il ritorno delle fiorentine è con una assurda Haak (29 punti) e Bosetti (17 punti), sul più bello per la UYBA, De la Cruz e Merlo salvano il match e al tie-break distruggono le avversarie. Qualche recriminazione per Scandicci per quel punto perso, ma allo stesso tempo, una rimonta da secondo posto.

MYCICERO VOLLEY PESARO – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 3-1 (19-25 26-24 25-21 25-20)

Pesaro inizia subito a spingere sull’acceleratore e dimostra che in casa non si passa, il primo parziale vede una Conegliano cattiva con Fabris che da sola tenta la fuga e porta alle ospiti il primo parziale. Nel secondo set la musica cambia e le venete iniziano a vedere il trono sempre più lontano, Nizetich spinge e Van Hecke martella dopo l’assurda rimonta ospite del (23-23). Bokan e Olivotto vanno a supporto delle pesaresi che tengono in mano la partita e fanno abdicare dopo un’intera stagione la capolista degli ultimi due anni. Conegliano si ritrova al terzo posto (condizionato dalle 3 sconfitte consecutive dell’ultimo periodo). Le marchigiane proteggono il settimo posto e troveranno Scandicci.

Valeria Lippera
Valeria Lippera

SAUGELLA TEAM MONZA – FOPPAPEDRETTI BERGAMO 3-2 (21-25 25-21 25-23 19-25 15-13)

Quando a rischiare è una formazione come Bergamo (storia della pallavolo italiana), il conto può essere salato. Le orobiche fanno loro di prepotenza il primo set con Acosta e Sylla. Dixon e Havelkova rispondono alle bergamasche e portano le brianzole avanti nel punteggio. I risultati che arrivano da Filottrano sono difficili da decifrare ma Bergamo spinge con Popovic e fa suo il set del pareggio. Le ospiti provano a fare il colpaccio finale (13-13), ma Orthmann sbarra la strada alle orobiche che escono felicissime dalla Candy arena. Per quoziente set Bergamo resta a casa sua, Monza ottiene un piazzamento storico e affronterà la UYBA come lo scorso anno, stavolta con qualche carta da giocarsi.

Andrea Pincelli
Andrea Pincelli

LARDINI FILOTTRANO – IL BISONTE FIRENZE 3-2 (25-18 20-25 28-30 25-22 15-13)

Cuore e anima, Filottrano mette qualsiasi cosa davanti al popolo marchigiano ma la vittoria più amara arriva nella giornata più importante, tie-break che sa di beffa e retrocessione per quoziente set. Di fronte una Firenze che non aveva niente da chiedere a questo campionato ma la vera pallavolo non è da contratto e le toscane non accennano l’ombra di biscotto. Partono benissimo le marchigiane con la solita Tomsia e Mitchem, ma il pareggio è siglato Santana e Tirozzi. Forse, la svolta del destino è il terzo set, Filottrano impatta con Scuka (24-24) ma è Firenze a portare a casa il set. Firenze poi, volente o dolente esce dal campo ed è la formazione di casa a sperare nella rimonta che arriva ma, sa di beffa assurda perché Bergamo ha trovato il set della sua salvezza. A testa altissima esce la Lardini Filottrano che ha giocato un ottimo girone di ritorno dopo una disastrosa andata con coach Beltrami, l’augurio è di rivederla prima possibile nel massimo campionato. Firenze chiude da ottava e affronterà Novara.

Valeria Lippera
Valeria Lippera

POMI’ CASALMAGGIORE – LIU JO NORDMECCANICA MODENA 2-3 (25-17 25-20 21-25 24-26 10-15)

Martinez e Drews martellano le modenesi per due set interi, che non entrano in campo. Rimontano le emiliane con Barun ma perdono l’infortunata Bosetti, probabilmente out per i playoff proprio nel quarto set con Modena (19-24). Drews guida l’incredibile rimonta rosa che impattano (24-24) ma sarà proprio Bosetti a chiudere per Modena ma cadendo sul campo, si infortuna. Comunque Modena riesce a completare la rimonta distruggendo le casalasche al tie-break e chiudendo finalmente la stagione disastrosa della Pomì (9a e fuori dai playoff, peggior piazzamento storico in A1).

Andrea Pincelli
Andrea Pincelli

Igor Gorgonzola NOVARA (1) – Il Bisonte FIRENZE (8)

Unet E-Work BUSTO ARSIZIO (4) – Saugella Team MONZA (5)

Imoco Volley CONEGLIANO (3) – Liu-Jo Nordmeccanica MODENA (6)

Savino del bene SCANDICCI (2) – Mycicero Volley PESARO (7)

 

Related posts

Leave a Comment