SUPERLEGA: Milano chiude al tie-break, Trento e Verona cedono un set. Bene Lube, Sir e Piacenza

Milano chiude una partita difficile contro Modena, Trento e Verona cedono un set, mentre per Civitanova, Perugia e Piacenza vittoria in 3 set. Il nostro inviato Francesco Carletto vi racconta la partita di Verona.

TAIWAN EXCELLENCE LATINA – DIATEC TRENTINO 1-3 (25-21, 20-25, 18-25, 18-25)

Rivediamo nuovamente Lanza nel ruolo di opposto. Trento fatica un po’ (14-10), entra Vettori per il capitano ma poco cambia (19-13): Ishikawa chiude il primo parziale per 25-21. Prende le distanze Trento nel secondo parziale (5-10). Due muri di Savani (11-13) costringono Lorenzetti al time-out. I trentini approfittano di qualche errore avversario per mantenere il vantaggio, Kovacevic chiude 20-25. Iniziale parità di gioco (7-8), gli errori degli ospiti cominciano ad essere tanti e latina ne approfitta (13-9). Ritorna Vettori in campo al posto di Lanza e stavolta Trento riesce a rimontare ed aggiudicarsi il parziale (18-25). Le squadre giocano alla pari, con Trento che riesce a mantenere qualche punto in più (14-16). Arriva l’ace di Vettori per il 17-22 e i ragazzi di Lorenzetti chiudono 18-25.

ph. www.trentinovolley.it
ph. www.trentinovolley.it

REVIVRE MILANO – AZIMUT MODENA 3-2 (22-25, 25-16, 23-25, 25-16, 20-18)

Punto su punto, nessuna delle due squadre concede il passo (18-19) ed è solo sul finale di set che Modena stacca aggiudicandosi il parziale (22-25). Buono l’inizio di Modena nel secondo parziale (3-5), subito in rimonta Milano che approfitta di un calo degli avversari (12-9) e conquista velocemente la parità (25-16).  Avvio di terzo set equilibrato, stavolta è Modena con Ngapeth ad andare in vantaggio (10-13), i padroni di casa si avvicinano ma il set se lo aggiudica Modena (23-25). Scappa subito Milano (9-7, 15-12), allunga ancora e il risultato si ripete :25-16 ed è tie-break!! Quinto set combattutissimo fino ai vantaggi: Milano si aggiudica la partita (20-18)!

ph. www.powervolleymilano.it
ph. www.powervolleymilano.it

KIOENE PADOVA – WIXO LPR PIACENZA 0-3 (19-25, 19-25, 22-25)

Scelte arbitrali un po’ dubbie, ribaltate da ben quattro video check in questo avvio di partita. Equilibrio tra le due squadre, ace di Baranowicz firma il +4 (8-12) e difficoltà in ricezione dei padroni di casa. Marshall chiude 19-25. Buono il servizio di Randazzo che costringe Giuliani a chiamare il time-out (5-4). Gli ospiti ribaltano il risultato con Fei che firma il 10-12. Cartellino rosso per Travica che protesta sul videocheck (14-15). È di nuovo Marshall a chiudere 19-25. Subito avanti Padova (4-1), ma non mantiene il ritmo di gioco e gli ospiti rimontano e si rigioca in parità. Errore di Randazzo regala il set e quindi la partita agli ospiti (22-25).

ph. www.legavolley.it
ph. www.legavolley.it

CUCINE LUBE CIVITANOVA – GI GROUP MONZA 3-0 (25-22, 25-16, 25-18)

Parte bene la Lube (4-0), Monza rimane comunque attaccata fino al 22-21, il muro di Stankovic chiude 25-22. Lube in volo nel secondo parziale, distacca subito gli avversari (12-7, 20-13), Juantorena firma il 25-16. Anche il terzo set vede protagonista Osmany, la Lube non concede nulla e prende il largo (20-13). Su le mani per Osmany che chiude anche il terzo set (22-25) e la partita con 23 punti e premio MVP.

ph. www.lubevolley.it
ph. www.lubevolley.it

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 3-0 (25-20, 25-18, 25-21)

Fin da subito Perugia detta il ritmo (7-3, 10-6), allunga sempre di più le distanze con Siirila per il 21-12. Vibo, pericolosa, si fa sotto (23-19), ma Ricci chiude  (25-20). Partono bene gli ospiti nel secondo set (1-3), ma Perugia alza i muri (9-7), Vibo ritrova la parità (11-11), di nuovo Sir si porta avanti a +6 (18-12) e vola al 25-18. Gli ospiti provano a reagire nel terzo set, arriva anche l’ace di Coscione per il 6-8. Perugia non molla e approfittando anche di qualche errore degli avversari torna in vantaggio con lo Zar che sigla il 18-13. Andric chiude per 25-21.

ph. Michele Benda per www.sirsafetyperugia.it
ph. Michele Benda per www.sirsafetyperugia.it

BCC CASTELLANA GROTTE – BUNGE RAVENNA 0-3 (19-25, 20-25, 35-37)

 

Soffre molto Castellana in ricezione nei primi due set, Ravenna ne approfitta per portarsi in vantaggio e conclude i set senza troppi problemi (19-25, 20-25). Terzo set combattutissimo, si va ai vantaggi e chiude una battuta fortunata di Vitelli sul 35-37.

ph. www.legavolley.it
ph. www.legavolley.it

CALZEDONIA VERONA – BIOSì INDEXA SORA 3-1 (23-25, 25-20, 27-25, 31-29)

Primo set.

Sora parte subito agguerrita e ottiene 4 punti di vantaggio. Grbic fa subito entrare Manavi che guida la rimonta gialloblu. Si arriva prima sul 9-9, poi Calzedonia aumenta il ritmo e si porta a +3 (13-10). Sora però non esce dal gioco, anzi! Rimane aggrappata al set e piano piano rosicchia il vantaggio di Verona. Si arriva al 23-23… Nella fase cruciale del set due imprecisioni della ricezione scaligera consegnano il set a Sora (23-25).

Secondo set.

Anche nel secondo set il primo break è degli ospiti. Questa volta Stern pareggia, prima dell’allungo gialloblu firmato da Maar. Calzedonia si limita a gestire il finale di set, vincendo il parziale 25-20.

Terzo set.

Questa volta è Verona a prendere subito qualche punto di vantaggio. Sora però è determinata a tornare in vantaggio. Gli ospiti pareggiano e poi si portano in vantaggio anche di 4 lunghezze (14-18). Anche stavolta è provvidenziale Manavi: il suo ingresso permette a Verona di pareggiare immediatamente (18-18). Il set prosegue in equilibrio fino ai vantaggi… Sarà un muro di capitan Birarelli a chiudere il set in favore di Verona (27-25).

Quinto set.

Quarto set equilibrato, con forti emozioni nel finale. Sora sembra prendere il sopravvento andando sul 20-22, ma Verona ribalta tutto (23-22). Si va di nuovo ai vantaggi! Un ace di Pajenk chiude un set non adatto ai deboli di cuore, che si conclude con il punteggio di 31-29. Verona fatica, Sora ha il merito di non mostrare la differenza in classifica tra le due squadre. Calzedonia prende comunque i 3 punti, preziosi per rimanere agganciata al quarto posto a pari punti con Trento.

ph. www.legavolley.it
ph. www.legavolley.it

 

 

di Fiorensa Kazazi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto