#SERIEA2M POOL B: GRANDI BATTAGLIE IN TUTTI I CAMPI, MOLTI SET AI VANTAGGI, RIMONTE E CONTRORIMONTE. BENVENUTI NELLA POOL B!

COPERTINA POOL B A2

POOL LIBERTAS CANTU’ 1- 3 AURISPA ALESSANO (18-25, 25-20, 25-27, 24-26)

Grande battaglia nella prima giornata della pool b tra Cantù e Alessano! Cantù riesce a stare al passo di Alessano ma poi nei frangenti decisivi dei set la squadra ospite ha quel qualcosa in più per portare a casa due set su due finiti ai vantaggi. La squadra di casa infatti mette a segno 15 muri (13 di Alessano), 5 ace (7 degli avversari). Entrambe le squadre viaggiano su percentuali in attacco discrete, per entrambe al 41% di media. Ciò che sposta gli equilibri dalla parte di Alessano in generale e non guardando gli ultimi punti del terzo e quarto set, sono i troppi errori di Cantù, che sono 14 in attacco e 15 in battuta.

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

La squadra di coach Paolo Tofoli sbaglia 9 palloni in attacco e 13 in battuta. E’ proprio un attacco out da parte di Cantù a chiudere il terzo set, in cui la squadra di casa era in vantaggio 21-18. A far rimontare Alessano è l’arma dai nove metri. Il quarto set si chiude con un ace di Lazzaretto. Top scorer Roberto Cominetti con 23 punti.

SIECO SERVICE ORTONA 3-0 SIGMA AVERSA (29-27, 25-21, 25-18)

Dopo aver vinto il primo combattutissimo set, tutto in discesa per un Ortona che si può definire ritrovata dopo l’ultimo periodo passato nel girone di ritorno nella regular season. Infatti mette a segno ben 11 muri punto, 3 ace e viaggia col 48% in attacco. Aversa dall’altra parte mette a segno 3 muri e 1 ace, ed ha il 43% in attacco. Gli ospiti ci mettono comunque del loro, sbagliando e aiutando Ortona nella vittoria di questo match: 11 errori in attacco e 17 in battuta, contro i 9 in attacco e gli 8 in battuta della Sieco.

Ph. Francesca Verbena, www.impavidapallavolo.it
Ph. Francesca Verbena, www.impavidapallavolo.it

Il primo set si chiude proprio con un attacco out di Aversa, confermato ance dal video check. Comunque da considerare le due grandi assenze in campo della Sigma, di due titolari come Libraro e Vacchiano. Top scorer del match Milan Bencz con 18 punti.

VBC MONDOVI’ 3-1 GOLDENPLAST POTENZA PICENA (25-18, 25-27, 25-23, 25-23)

Grande battaglia anche a Mondovì, dove la squadra di casa ha affrontato Potenza Picena. La GoldenPlast alla fine deve arrendersi sotto i 13 muri e i 6 ace messi a segno dagli avversari, che viaggiano con un buon 55% in attacco (45% degli ospiti). Potenza Picena mette a segno 6 muri, 6 ace ma sbaglia 8 palloni in attacco e 12 in battuta (Mondovì’ 4 in attacco e 15 in battuta). Anche il buon 63% in ricezione della squadra di casa (46% perfetta) permette di amministrare meglio il gioco, contro il 58% (33% perfetta) di Potenza Picena.

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

Peccato per la GoldenPlast che spreca gli ultimi due set, in cui arriva in entrambi a recuperare sul 23 pari. Poi gli avversari hanno qualcosa in più: un attacco vincente in tutti e due i parziali, ma nel quarto il 24-23 è dettato da un muro vincente di Parusso su Bisi che mura anche la possibilità di contrattacco che stava per concretizzare la squadra ospite. Nel secondo set è uno smash di Di Marinelli a consegnare il set alla GoldenPlast. Top scorer Matteo Paoletti con 23 punti.

GIOIELLA MICROMILK GIOIA DEL COLLE 3-0 CONAD REGGIO EMILIA (25-21, 28-26, 30-28)

Come non potevano andare ai vantaggi in due dei tre set giocati anche la Gioiella e Reggio Emilia? Gli ospiti fanno la voce grossa a muro, mettendone a segno ben 8 contro i 3 della Gioiella. Dall’altra parte la squadra di casa mette a segno ben 9 ace contro i 3 di Reggio Emilia. La percentuale in attacco è uguale per entrambe le squadre, del 54%. Ha invece una percentuale nettamente migliore in ricezione la Gioiella: 62% (46% perfetta), contro il 44% (28% perfetta) degli avversari.

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

Il secondo set si chiude con un punto di Leano Cetrullo (top scorer del match con 22 punti), il terzo si chiude con un ace di Joventino.

di Alice Biondi.

 

Related posts

Leave a Comment