#SERIEA1F: CONEGLIANO AZZERA UYBA, MONZA APPROFITTA. FILOTTRANO SOGNA, MODENA SPEGNE LEGNANO. OK FIRENZE E NOVARA.

di Giorgio Cipolletta.

In questo weekend della #SERIEA1F, sono stato ospite in terra marchigiana, dove Pesaro ha ceduto in cinque set contro Monza, che ora attacca la quarta piazza di Busto Arsizio, ancora a secco contro Conegliano. L’attacco al secondo posto fallisce per Scandicci che viene distrutta da Novara. Tra i fondi della classifica, vitale la vittoria di Firenze contro Bergamo, e il successo del fanalino Filottrano contro Casalmaggiore. Nel match di Castellanza, Modena vince in rimonta e al fotofinish contro Legnano.

IL BISONTE FIRENZE – FOPPAPEDRETTI BERGAMO 3-0 (29-27, 30-28, 26-24)

Dal Mandela Forum di Firenze la partita ve la descrive Fiorensa.

Partita subito in parità, primo break al Bisonte: muro di Firenze per il 6-4. Bergamo però è lì e recupera, in campo Sylla confermato dal video check per il 9-12. Bisonte in rimonta, la partità prosegue in parità tra le squadre che non mollano fino ad andare ai vantaggi. Ogbogu a muro per il 29-27.

Bisonte subito carico con una grande partita per Tirozzi che firma il 6-1 e poi 11-6. Bergamo non molla e ritrova la parità (12-12). Un piccolo vantaggio per Firenze (18-14), poi di nuovo parità punto su punto e di nuovo vantaggi: chiude di nuovo Bisonte 30-28.

Sotto 0-2, punto per Santana 7-4. Pochi punti avanti per Firenze, Bergamo ancora costringe ai vantaggi, Firenze chiude una partita tutta ai vantaggi  per 26-24.

ph www.azzurravolleysancasciano.it
ph www.azzurravolleysancasciano.it

MYCICERO PESARO – SAUGELLA TEAM MONZA 2-3 (17-25, 25-16, 23-25, 25-22, 10-15)

 Se all’andata sembrava una banale sfida valida per i piani bassi della classifica, ora le due compagini si sfidano a viso aperto per la conquista di un buonissimo piazzamento playoff, una partita che la dirà molto su chi sia la vera cenerentola della #SERIEA1F.

PRIMO SET: Parte subito col break la Saugella con Hancock con tanto di ace (2-5) ma Pesaro pareggia i conti e passa avanti coi muri di Aelbrecht (6-5). Ortolani alza il muro e riporta avanti le ospiti e ritrovano il break con l’attacco out delle pesaresi (7-9), Hancock continua ad allungare per le brianzole (8-12). Attacco out Havelkova e un grande punto di Nizetich riportano sotto le marchigiane (11-13) ma un grande muro brianzolo spegne gli entusiasmi (12-16). Il soffitto aiuta la squadra ospite che scappa (13-19). Aelbrecht suona la riscossa pesarese, maè un suo errore a regalare il (16-22). Nel finale, entra in scena Dixon che trascina le compagne alla vittoria del set.

SECONDO SET: Bokan e Olivotto cancellano coi muri il controbreak iniziale delle brianzole, creando delle indecisioni nel campo delle avversarie (6-2). Bokan è l’arma vincente delle padrone di casa ma è un ace di “Charlie” Cambi a siglare la fuga (10-4). Pesaro inizia a dare spettacolo coi punti di Van Hecke e i muri di Olivotto (14-6). Le marchigiane continuano a spingere con Aelbrecht ma è uno stupendo no-look di Cambi a regalare il (18-9). Dalla’altra parte della rete, una Monza spenta, cambia Ortolani e prova a risalire (18-12) ma è Bokan a fermare il tutto e a piazzare la fuga (21-13). Il colpo del ko arriva dall’attacco out Ortolani e dall’ennesimo muro Olivotto (23-14). Pesaro pareggia il match.

TERZO SET: Parte bene Monza con Devetag (0-2), Begic continua a spingere per Monza ma Nizetich trova il pareggio (8-8). Van Hecke spreca clamorosamente il punto del sorpasso, ne approfitta Havelkova, che trova l’ace del break (10-12). Bokan trova il pareggio (14-14), ma Monza alza il muro con Ortolani e trova l’allungo con Begic (17-21). Pesaro resta attaccata alle ospiti grazie agli attacchi out delle avversarie, che però continuano a spingere con l’ex Ortolani (21-23). Aelbrecht trova il muro del pareggio in un momento tutt’altro che semplice (23-23) ma è il contro-muro brianzolo a portare le ospiti alla palla set (23-24). Altro muro, stavolta di Dixon a chiudere il set.

QUARTO SET: Parte col break-Bokan la formazione di casa (2-0). Monza trova il pareggio con un pallonetto sporco di Ortolani (4-4), ma Pesaro ritrova l’allungo con l’attacco out brianzolo (7-4). Nizetich spreca l’ulteriore allungo e Havelkova prima riduce lo svantaggio (9-8) poi lascia scappare le avversarie (11-8). Monza ritrova l’incredibile pareggio con l’ace di Havelokova, poi passa avanti con una palla discussa da tutto il pubblico pesarese (14-15). L’ace di Olivotto scuote di nuovo le marchigiane (17-15). Pesaro continua a spingere sull’acceleratore (20-16), ma Monza prova la rimonta ma Nizetich chiude le speranze (21-18). Bokan mette a terra il punto set e Pesaro la porta al tie-break.

QUINTO SET: Devetag e Ortolani alzano il muro per le brianzole che scappano (1-6). Bokan prova a spezzare il ritmo delle avversarie ma il cambio campo è determinato dall’attacco di Havelkova (2-8). Ortolani continua a spingere su una Pesaro che tenta gli ultimi cambi disperati (5-10). Il match è concluso da Devetag. Impossibile recuperare il gap iniziale per le pesaresi che cedono il passo alle brianzole, che si pongono come obbiettivo, il quarto posto della UYBA.

Alice Ondei
Alice Ondei

IGOR GORGONZOLA NOVARA – SAVINO DEL BENE SCANDICCI 3-0  (25-19 27-25 25-19)

Big match in terra piemontese dove Scandicci ha il pallino per superare la formazione scudettata, ma l’attacco fallisce. Egonu (20) e Plak (18) spingono Novara verso un successo di fondamentale importante per la classifica della #SERIEA1F. La Savino del Bene prova ad attaccare le padrone di casa, senza esito positivo, tranne nel secondo parziale quando ad un passo dal successo, perde lo scontro.

Letizia Valle
Letizia Valle

SAB GRIMA LEGNANO – LIU-JO NORDMECCANICA MODENA 2-3 (25-22 29-27 18-25 13-25 15-17)

Legnano sogna nei primi due set con una prova mostruosa di Degradi (16 pt) e Ogoms (9 pt). Modena supera e rimonta la formazione giallonera grazie a Heyrman (18 pt) e alla ex di lusso Mingardi (17 pt) e allunga proprio su Pesaro, sconfitta dall’altra diretta concorrente delle emiliane, Monza. Il tie-break vede l’allungo modenese con Barun, poi Legnano trova il pareggio ma cede alle emiliane.  

Andrea Pincelli
Andrea Pincelli

LARDINI FILOTTRANO – POMI’ CASALMAGGIORE 3-1 (25-21 25-23 22-25 25-20) 

Grande partita per le marchigiane, aiutate dalle grandi prestazioni di Scuka e Mitchem (22 punti a testa). Fondamentale il recupero nel primo set sulle ospiti di Casalmaggiore con Mazzaro. Nel secondo parziale, invece è capitan Stevanovic a spingere per le ospiti e a recuperare sul (23-23), ma poi è Tomsia a portare la Lardini sul doppio vantaggio. Il terzo set, vede il ritorno delle ragazze lombarde che con Guiggi e Martinez (24 punti finali), pareggiano il conto set. Il quarto set, è tutto di stampo marchigiano, Hutinski e Tomsia spingono verso una vittoria fondamentale. Filottrano continua a salire, senza però vedere la zona salvezza, la Pomì non ingrana più.

Andrea Pincelli
Andrea Pincelli

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO 3-0  (25-19 25-17 25-17)

Al PalaVerde, arriva una delle squadre più forti del campionato, e invece la UYBA è irriconoscibile come sette giorni fa. Nonostante la grande assenza di Fabris, Conegliano gioca un match di squadra e annienta la squadra lombarda. Le farfalle giocano senza Diouf e Berti, ma non è un alibi per giustificare una sconfitta netta e dolorosa, che fa ritornare Monza, pronta a recuperare lo strappo contro le biancorosse.

Alice Ondei
Alice Ondei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto