CEV Champions League M: italiani vincenti su tutti e tre i campi!

Bene gli italiani in questa giornata di Champions. Più difficile per la Sir che deve lottare al tie-break contro i belgi, Lube e Trento vincono con più facilità.

Knack Roeselare – Sir Colussi Sicoma Perugia 2-3 (25-21, 25-27, 15-25, 25-21, 12-15)

Subito bene gli italiani, che mantengono quei due/tre punti di distacco (13-16). I belgi non si fanno intimorire e trovano presto il break, Sir non riesce a reagire e il primo set è a favore dei padroni di casa.

I belgi sono carichi e passano subito in vantaggio anche in avvio di secondo set (7-3). Prova a rispondere Podrascanin (13-13), ma i padroni continuano a recuperare terreno. Il clima intanto si surriscalda e volano i gialli per Bernardi e Tuerlinckx! I servizi dello Zar sono sempre una certezza e la Sir si avvicina (22-22), Podrascanin guadagna i vantaggi, si lotta su tutti i palloni e ci pensa Atanasijevic a chiudere (25-27).

Gli italiani non lasciano possibilità di risposta e vanno subito a dominare (3-8, 6-15). Tutto facile per la Sir che chiude velocemente (15-25).

Iniziale equilibrio (3-3), che dura poco: il Roeselare distacca gli ospiti e non concede più agli italiani (12-7, 19-16). Verhanneman porta tutti al tie-break!

Le squadre si alternano, il muro di Podrascanin porta al cambio campo (6-8). Stavolta gli italiani mantengono il loro vantaggio e si vanno a conquistare anche il quinto set (12-15).

ph. www.cev.lu
ph. www.cev.lu

Cucine Lube Civitanova – Fenerbahce Sk Istanbul 3-1 (25-22, 25-11, 21-25, 25-12)

Juantorena non presente nel sestetto di partenze. Medei schiera la diagonale Christenson-Sokolov, gli schiacciatori Sander e Kovar, Stankovic e Cester al centro, Grebennikov (L).

Inizio equilibrato, ma gli italiani si mostrano fallosi al servizio e i turchi ne approfittano (12-15, 15-18). La Lube non ci sta! Stampa un break di 8-1 e con Sokolov chiude per 25-22.

Turchi completamenti spenti nel secondo parziale perrmettono alla Lube di portarsi avanti e aggiudicarsi velocemente anche questo set (25-11).

Riaccendono la lampadina gli ospiti!! Istanbul comincia a reagire, mentre gli italiani mostrano ancora troppi errori al servizio. Provano a rimontare (12-17, 18-20), ma il muro di Yatgin firma il 21-25.

Dagli errori bisogna imparare! Lube torna a martellare dai 9 metri, i turchi non mantengono il ritmo e arriva  la pipe di Sokolov per il 3-1 (25-12).

ph. www.lubevolley.it
ph. www.lubevolley.it

Trentino Diatec – Arkas Izmir 3-0 (25-22, 26-24, 25-17)

Finalmente sembra che Trento sia tornato a giocare come sa. Confermata la grande fiducia di Coach Lorenzetti in Luca Vettori, che in questa partita si dimostra in ottima forma. L’opposto trentino infatti si è dimostrato importante in tutti i fondamentali: 19punti, 78% in attacco per lui e il titolo di MVP. A seguirlo sono Lanza con 14pt. e Kovacevic (10pt.). I ragazzi di Smirne provano a mantenere il ritmo degli italiani per i primi due parziali, ma al terzo cedono e la vittoria è per i trentini.

ph. www.trentinovolley.it
ph. www.trentinovolley.it

di Fiorensa Kazazi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto