#COPPAITALIAF: QUARTI DI FINALE GARA1: SORPRESA MONZA, MARATONA MODENA. SOLITE CONEGLIANO E NOVARA.

COPERTINA A1 FEMMINILE

di Giorgio Cipolletta.

Entriamo nel vivo della Coppa Italia F 2017-18, otto squadre partono alla caccia del trono di Conegliano, pronta a riconfermare il titolo vinto lo scorso anno nella finalissima contro Modena. Il regolamento prevede che le prime otto squadre della classifica della Serie A1 al termine del girone di andata si affrontino in un doppio turno dei Quarti di Finale, dove la miglior piazzata si gioca il ritorno in casa. Chi vince accede alla Final Four in una sede ancora da svelare.

Le peggiori classificate si giocavano in casa il primo match, vediamo come è andata,

per una in particolare il fattore campo è stato più che utile…

(8) IL BISONTE FIRENZE – (1) IMOCO CONEGLIANO 0-3 (20-25, 19-25, 17-25) di Fiorensa Kazazi

Il primo break è di Conegliano (2-4): grande recupero di Bechis in difesa non è sufficiente! Sfonda il muro Hill per il 3-6. Muro su Sorokaite che fa molta fatica a entrate in partita (4-8). Conegliano continua a martellare e approfitta di ogni momento. Troppi errori per Sorokaite: in rete il suo servizio per l’11-17. Il divario è ampio ma le ragazze di Bracci incominciano una grande rimonta e costringono le ospiti al time-out con la pipe a segno per Tirozzi (17-20). Tornano cariche le ospiti e il muro sulla pipe di Santana chiude il set per 20-25.

Il secondo set comincia in parità, con Tirozzi e le sue ragazze che ottengono per prime il vantaggio (12-9). Errori al servizio da entrambe le parti mantengono un certo equilibrio, ma Conegliano mantiene maggiore lucidità e passa in vantaggio (15-16). Le ragazze di Bracci non riescono a uscirne: l’errore di Tapp chiude anche il secondo set a favore di Conegliano (19-25).

Terzo set senza Sorokaite, sostituita da Di Iulio. Ancora le ospiti che dettano il ritmo (2-6). Tirozzi e le sue ragazze non riescono a rimontare e Conegliano domina per tutto il set, portandosi a casa la vittoria: chiude la partita l’attacco di Gill (17-25)

WhatsApp Image 2017-12-22 at 07.48.10

(7) MYCICERO PESARO – (2) IGOR GORGONZOLA NOVARA 0-3 (20-25, 16-26, 23-25)

Skorupa regala il primo strappo per le ospiti che aprono inizialmente una voragine nel campo marchigiano, Bokan prova a riportare le compagne sotto nel punteggio ma non ci riescono e Novara chiude il primo parziale.

Il secondo set è una fotocopia del primo, le ospiti scappano ma Aelbrecht riavvicina Pesaro, alla fine però le scudettate trovano l’allungo decisivo.

Novara scappa immediatamente nel terzo set  ma c’è il controsorpasso siglato Van Hecke e Nizetich. Nonostante la voglia delle marchigiane, Egonu spezza i sogni di gloria e ipotecano il passaggio alla F4.

Fonte: OA SPORT
Fonte: OA SPORT

(6) SAUGELLA TEAM MONZA – (3) SAVINO DEL BENE SCANDICCI 3-0 (25-14, 25-21, 25-21)

Monza annichilisce una Scandicci irriconoscibile nonostante qualche sussuto di Haak e De La Cruz. Le ospiti provano a rimanere attaccate al match solo nel secondo parziale ma le avanzate inarrestabili di Begic e Havelkova chiudono le porte in faccia alle toscane.

Eterna Ortolani aiuta le compagne nei vari e continui tentativi di fuga poi finalizzati. Scandicci dovrà aggrapparsi su una grande prestazione se vorrà raggiungere la Final Four di Coppa Italia, per Monza il traguardo storico è ad un passo.

Fonte: Gazzetta dello Sport
Fonte: Gazzetta dello Sport

(5) LIU-JO NORDMECCANICA MODENA – (4) UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO 3-2 (25-20, 27-29, 20-25, 25-20, 15-10)

Tra sorpassi e controbreak Diouf guida l’allungo delle ospiti ma Barun è attenta a riportare le modenesi in vantaggio e a concretizzare il set a loro favore.

Il secondo set parte in modo shock per le padrone di casa che vedono scappare le ospiti con Gennari e Diouf. Garzaro e Heyrman riescono ad acciuffare la parità e Barun effettua il controsorpasso. Un grande muro porta le farfalle in parità.

Il terzo parziale è da subito combattuto con Barun che trascina le padrone di casa e Bartsch che guida le bustocche, si viaggia sulle ali della parità con vari sorpassi ma alla fine è la stessa giocatrice biancorossa a portare Busto in vantaggio.

Sulle ali dell’entusiasmo, Busto Arsizio vola ed è determinata a chiudere i conti, Diouf martella e Stufi è efficiente in attacco, ma sul più bello, come già visto contro Scandicci, le farfalle iniziano a perdere colpi e incredibilmente tornano nel set le gialloblù emiliane con Montano che riporta il match in parità.

Le padrone di casa sfruttano l’entusiasmo e spengono fin da subito le ospiti contringendole ad un tie-break a senso unico. Per Busto un black out solito su cui deve lavorare ma riesce comunque a strappare due set in campo nemico, Modena vice-dentetrice della Coppa Italia proverà a finalizzare lo sgambetto in casa delle bustocche.

9657d8f3-cec0-448a-b242-c9fe5494dd71

Andrea Pincelli

Related posts

Leave a Comment