#SERIEA1F: RESPIRO BERGAMO, INSAZIABILE CONEGLIANO, FIRENZE SBANCA MODENA, LE DUE BRIANZOLE ROMPONO GLI EQUILIBRI.

COPERTINA A1 FEMMINILE

di Giorgio Cipolletta.

Bentornati al recap della #SERIEA1F, nella sfida tra le ultime due formazioni del campionato, Bergamo batte in rimonta Filottrano, superandola e abbandonando l’ultimo posto in classifica. Il big match di turno vede la vittoria di Conegliano che sconfigge Scandicci e torna capolista solitaria grazie al colpaccio di Monza che infligge la prima sconfitta stagionale alle campionesse d’Italia Novara. Incredibile sorpresa di Firenze che sbanca Modena e allontana la zona retrocessione mentre Busto riprende la marcia giusta contro Pesaro e si ritrova terza. Cade in un tie-break infinito Casalmaggiore in casa delle lombarde di Legnano.

FOPPAPEDRETTI BERGAMO – LARDINI FILOTTRANO 3-0 (24-26, 25-22, 25-19, 25-20) 

Nonostante un primo set incoraggiante, vinto sul filo del rasoio da parte di Mazzaro e compagne, Bergamo riesce a ribaltare la situazione  con Acosta e Marcon. Filottrano esce dal campo a metà del terzo set e non riesce a tenere attaccate le padrone di casa che riescono a scavalcare le marchigiane nella classifica abbandonando l’ultimo posto e tutti si chiedono se le lombarde abbiano lasciato finalmente al chiodo la fascia della nobile decaduta.

 

Fonte: Gazzetta dello Sport
Fonte: Gazzetta dello Sport

SAVINO DEL BENE SCANDICCI – IMOCO CONEGLIANO 1-3 (26-24 22-25 22-25 23-25)  

Nel big match toscano, parte benissimo la formazione ospite con la solita certezza Hill, che spedisce le compagne al set point ma quando tutto sembra finito, Haak e Bosetti riescono in una rimonta eccezionale per permette la vittoria del primo set alle padrone di casa. Haak e Adeniza spingono sull’acceleratore e fanno partire la fuga di Scandicci ma restituendo il favore del set precedente, inizia ad essere fallosa e Bricio piazza la rimonta veneta e pareggio nei set. Nonostante i cambi delle padrone di casa con Bianchini, Scandicci non riesce a trovare il giusto feeling per mettere in crisi Conegliano che guidati dalle solite Bricio-Hill vincono gli ultimi due parziali e portano a casa una vittoria cruciale.

Fonte: OA Sport
Fonte: OA Sport

SAUGELLA TEAM MONZA – IGOR GORGONZOLA NOVARA 3-2 (25-23 25-27 21-25 27-25 16-14)

Egonu ed Enright guidano subito l’attacco novarese ma le brianzole riacciuffano il pareggio e scappano di misura con Ortolani, Hancock e Dixon finalizzano la vittoria del primo set per le padrone di casa. Terzo e quarto set sono ossigeno puro per le padrone di casa che riescono con Plak e Gibbemeyer a tenere a distanza una incontenibile Monza. Quarto set è un muro interminabile di Candi e Ortolani che ‘murano’ nel vero senso della parola le speranze novaresi di vittoria. Il tie-break parte a favore delle ospiti ma è Ortolani a spazzare via Novara e porta la vittoria alle sue compagne togliendo alle piemontesi la vetta della classifica e imbattibilità stagionale.

Fonte: MonzaBrianza
Fonte: MonzaBrianza

LIU-JO NORDMECCANICA MODENA – IL BISONTE FIRENZE 1-3 (21-25 12-25 25-19 17-25) 

Il match è da subito in discesa con gli attacchi di Tirozzi e Sorokaite che spingono le ospiti avanti nel punteggio nel primo set, nonostante Heyrman cerchi di tenere attaccate le modenesi. Nel secondo set, le padrone di casa scompagliono dal campo e lasciano sfuggire una superba Sorokaite. Il terzo set sembra la svolta per le gialloblù lanciate da Barun e Montano, che riescono nel finale del parziale a togliersi dalla parità e vincere il set. Calloni cerca di tenere Modena attaccata ad una Firenze in fuga grazie alle solite Tirozzi e Sorokaite, le fiorentine riescono a strappare l’allungo e vincono il match del PalaPanini.

Alberto Marianelli
Alberto Marianelli

UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO – MYCICERO PESARO 3-0 (25-20 25-18 26-24)

La Yamamay vince senza molti problemi con la formazione marchigiana che riesce ad impensierire le bustocche solo in avvio del secondo set e finale del terzo set con Nizetich ma Orro e Diouf guidano la formzione casalinga verso la vittoria del primo set, Berti e Gennari finalizzano e si rendono protagoniste degli ultimi due set e murano le speranze di gloria delle pesaresi con Van Hecke.

Fonte: UYBA
Fonte: UYBA

SAB GRIMA LEGNANO – POMI’ CASALMAGGIORE 3-2 (18-25 25-18 15-25 25-23 23-21) 

Caracuta spinge le brianzole avanti nel punteggio ma è vano perché Casalmaggiore si riporta avanti con Sarah Pavan e conquista il set, nel secondo parziale Guiggi riesce a riportare il match in parità. Guiggi e Pavan continuano a spingere e creano un buco enorme dalle avversarie riuscendo a passare avanti nel conteggio dei set. Quarto set a favore di Mingardi e compagne, spingono Pencova e Martinelli e Legnano è in parità. Il tie-break ha dell’incredibile, in quanto resiste l’equilibrio per tutto il set, Legnano ha tutte le chance dalla sua parte e riesce a vincere contro una formazione fantasma come la Pomì.

 

 

 

 

Related posts

Leave a Comment