#SERIEA2M GIRONE BLU: IL CLUB ITALIA TENTA ANCORA IL COLPACCIO CON BRESCIA, BERGAMO LA SPUNTA A LAGONEGRO, ORTONA CANCELLATA DA SPOLETO.

COPERTINA A2 GIRONE BLU

Siamo già arrivati alla prima giornata di ritorno!  😯
Vediamo cos’è successo..

GEOSAT GEOVERTICAL LAGONEGRO 2-3 CALONI AGNELLI BERGAMO (25-15, 23-25, 25-20, 14-25, 4-15)

Cade Lagonegro in casa contro i bergamaschi, in una partita tiratissima. I padroni di casa vincono il primo set, ma gli ospiti rispondono vincendo il secondo nonostante i 7 muri messi a segno nel set dalla Geosat. Il terzo va ancora a favore della squadra di casa che ha così l’occasione di prendersi il match e i 3 punti pieni. Deve fare i conti però con una Bergamo più precisa in attacco (70%, 1 errore; 24%, 3 errori per Lagonegro) e anche a muro, realizzandone 3 contro gli 0 degli avversari. La Caloni ci mette anche 2 ace in questo set, lasciando gli avversari a 14 e portando la partita al tiebreak.

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

E’ un tiebreak però interamente dominato dalla squadra ospite. 88% in attacco, 0 errori, 5 muri e 1 ace contro il 13% in attacco, 1 errore, 0 muri e 0 ace della Geosat. Il set si apre col parziale di 0-5 per i lombardi, che incrementano il proprio vantaggio sul 2-10 e ancora sul 3-12. Top scorer Hoogendoorn Sjoerd con 19 punti.

CLUB ITALIA CRAI ROMA 2-3 CENTRALE DEL LATTE MCDONALD’S BRESCIA (18-25, 25-20, 25-19, 19-25, 11-15)

Dopo aver impensierito e portato al tiebreak la capolista Tuscania, il Club Italia si ripete contro Brescia, una della prime 5 squadre in classifica. Sfiora quasi la vittoria, vincendo secondo e terzo set agevolmente dopo aver perso il primo. Nel quarto infatti parte avanti col break di vantaggio sull’8-6. Ma poi Brescia riporta il set nelle proprie mani passando avanti e trovandosi di molto in vantaggio sul 10-16 e ancora sul 15-21.  Anche nel tiebreak il Club Italia è sempre attaccato agli avversari, sul 3-5 e ancora sul 9-10. Non basta per vincere, ma sicuramente si per guadagnarsi un punto prezioso.

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

Brescia è più precisa della squadra di coach Cresta nei punti fondamentali del match, mette a segno 24 muri (contro i 13 del Club Italia), 2 ace (5 della squadra di casa) ed ha delle percentuali nettamente migliori in attacco del Club Italia, che invece raggiunge la percentuale migliore di squadra del 52% solo nel terzo set. Top scorer del match Giacomo Bellei con 24 punti.

SIECO SERVICE ORTONA 0-3 MONINI SPOLETO (21-25, 17-25, 22-25)

Pesante sconfitta in casa per Ortona per mano della Monini, che arriva carica e precisa alla sfida con gli abruzzesi. A Spoleto riesce tutto meglio: 11 muri e 3 ace contro i 4 muri e i 2 ace di Ortona. Le percentuali in attacco della squadra di coach Provvedi inoltre sono nettamente meglio di quelle della squadra di casa: 57%, 68% ed ancora 57% per Spoleto, 45%, 35% e 50% per Ortona.

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

Ortona parte anche avanti nel terzo (8-6) ma si perde nel corso della partita, restando sotto sul 16-18 e ancora sul 18-21. Non una partita al solito livello per la squadra di casa, ma anche per merito di Spoleto che ha condotto tutto il match dal primo all’ultimo punto. Top scorer Andrea Galliani con 17 punti.

GIOIELLA MICROMILK GIOIA DEL COLLE 1-3 POOL LIBERTAS CANTU’ (25-14, 27-29, 20-25, 25-27)

Vittoria in rimonta di Cantù, dopo aver perso il primo set in casa della Gioiella. Nonostante il risultato, quella andata in scena domenica è stata una partita tiratissima, basta vedere i risultati del secondo e quarto set! Nel secondo la Gioiella spreca un po’, trovandosi avanti sull’8-5 e sotto di un solo punto sul 15-16. Poi Cantù scappa sul 18-21 e sembra poter andare a vincere il set agevolmente, ma Gioia del Colle non ci sta e la riprende. Finisce a favore della squadra lombarda, con un muro di Caio ai danni di Del Vecchio.

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

Anche il quarto set non è stata una passeggiata per nessuna delle due squadre. Parte ancora avanti la Gioiella sull’8-7 ed è ancora avanti sul 16-15. Sul 21-17,come Cantù nel secondo set, sembra poter andare a vincere agevolmente il set e portare la partita al tiebreak. Ma Cantù torna più agguerrita che mai e Cominetti chiude in contrattacco il set e la partita, ribaltando il risultato dell’andata. Top scorer Leano Cetrullo con 28 punti.

VBC MONDOVI’ 3-1 PAG TAVIANO (25-18, 25-22, 20-25, 25-18)

La squadra piemontese trova la vittoria in casa contro il Pag Taviano aprendo bene il girone di ritorno. L’arma in più della squadra di casa è stata sicuramente il muro: 15 muri (7 di Taviano) ma ha aiutato anche la battuta, con 7 ace messi a segno (5 della squadra avversaria). Sono tanti inoltre gli errori in attacco di Taviano: 7 nel match, contro i 4 di Mondovì.

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

Spreca un po’ Taviano che nel secondo set dopo esser stata sotto era riuscita a recuperare e portarsi avanti sul 14-16, ma non mantiene il risultato e subisce il ritorno quasi immediato degli avversari. Riesce però ad iniziare in vantaggio il terzo set e a portarlo a casa in modo relativamente facile. Top scorer del match Luca Bigarelli con 17 punti.

MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA 3-0 MOSCA BRUNO BOLZANO (25-21, 26-24, 25-20)

Vince quasi senza problemi la capolista Tuscania in casa, contro un avversario sulla carta inferiore ma non da sottovalutare. Ed infatti il secondo set non è stato proprio semplice per la squadra di casa, che parte sotto 5-8 e non riesce a recuperare neanche a metà set, quando è ancora sotto 14-16. Da qui ritrova il suo gioco, aggancia e sorpassa Bolzano sul 21-20, ma non riesce a scappare nel punteggio. E’ un ace di Shavrak a permettere a Tuscania di chiudere il set.

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

E’ stata comunque una bellissima prestazione in difesa e a muro quella di Bolzano: 7 muri (6 di Tuscania) e 2 ace (3 della squadra di casa). Top scorer del match Mochalski Eric con 16 punti.

Ecco la CLASSIFICA: prima la solita Tuscania con 32 punti, seguono Spoleto con 28; Bergamo con 25; Gioia del Colle con 22; Brescia con 21; Cantù con 20; Ortona con 17; Mondovì e Lagonegro con 13; Taviano con 10; Bolzano con 9; Club Italia con 6.

di Alice Biondi.

Related posts

Leave a Comment