#SERIEA1F: L’OTTAVA MERAVIGLIA DI NOVARA. MODENA FA CADERE CONEGLIANO, SCANDICCI INSEGUE, INARRESTABILE PESARO, MONZA SORRIDE.

di Giorgio Cipolletta.

Nell’anticipo della ottava giornata della #SERIEA1F, Novara vince in rimonta al quinto set contro la Pomì Casalmaggiore, e diventa la nuova capolista solitaria a causa dell’impresa di Modena sul campo di Conegliano che incassa la prima sconfitta stagionale. Continua l’incredibile periodo di forma di Pesaro che annichilisce Bergamo in tre set mentre l’altra marchigiana Filottrano cade in casa contro Monza e vede allontanarsi la zona salvezza. Torna a macinare punti Scandicci che rimane ai piani alti della classifica battendo Legnano ed è inseguita dalla UYBA che sconfigge in una partita molto sofferta Firenze.

Ma vediamo nel dettaglio:

IGOR GORGONZOLA NOVARA – POMI’ CASALMAGGIORE 3-2 (24-26 20-25 25-23 25-20 16-14)

Dopo un primo break iniziale a favore delle padrone di casa con Egonu, le casalasche prendono il set in mano con Stevanovic e Martinez, Plak ritrova il pareggio a quota (19-19), il set continua in parità fino allo strappo decisivo delle ospiti con Starcevic. Nel secondo set Chirichella e Egonu provano a spostare l’inerzia del set ma Rondon chiude tutte le porte alle campionesse d’Italia che nonostante un buon periodo di parità cadono di nuovo sotto i colpi di Starcevic (0-2). Plak ed Egonu guidano la rimonta piemontese nel terzo set, in un parziale delineato da vari strappi da parte delle padrone di casa, Guiggi tiene attaccate le sue compagne ma non riesce a spostare gli equilibri (1-2). Nel quarto set Pavan e Martinez allungano su Novara ma due muri di Gibbmeyer riportano in carreggiata Novara ed Egonu chiude una rimonta casalinga (2-2). Quinto set con break e contro break, partono meglio le azzurre ma Martinez piazza la fuga per le ospiti ma Chirichella e Plak non mollano e guidano Novara verso un’incredibile rimonta e alla ottava vittoria consecutiva. (3-2)

 

Letizia Valle
Letizia Valle ( Click sul nome per l’album NOVARA-CASALMAGGIORE)

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – LIU JO NORDMECCANICA MODENA 2-3 (21-25 21-25 25-15 25-9 12-15)

Il primo set parte col break modenese siglato Bosetti-Montano, ma Fabris ribalta la situazione e permette alle padrone di casa di rimanere avanti nel punteggio. Modena torna avanti con la solita Barun che chiuderà il set dopo un forte ritorno delle pantere che invano recuperano il set (0-1). Il secondo set porta la firma di Bosetti che, per prima allunga sulle venete ma De Kruijf riporta sotto la formazione gialloblù e Hill tiene ancorate le speranze di Conegliano. Montano e Heyrman guidano l’allungo che si rivelerà decisivo nonostante un ritorno firmato Nicoletti; Modena chiude il set e si porta sullo (0-2). Una ferita Conegliano inizia a macinare punti e Modena sembra palesemente schiacciata, Hill e Bricio trovano il giusto feeling con Wolosz e il set è presto chiuso in volata (1-2), il quarto set viene archiviato come da pronostico in favore delle padrone di casa che distruggono la formazione modenese e agguantano un micidiale pareggio (2-2). Il tie-break sembra la classica remuntada ma Modena dopo un inizio punto a punto trova l’allungo decisivo siglato Calloni-Barun e si porta a casa due punti inaspettati dal PalaVerde. (2-3)

Andrea Pincelli
Andrea Pincelli

LARDINI FILOTTRANO – SAUGELLA TEAM MONZA 1-3 (25-15 20-25 17-25 20-25)

Partenza positiva da parte delle marchigiane con Mazzaro ma Devetag azzera il distacco e riporta le ospiti in vantaggio. Filottrano non molla e con Scuka e Negrini trova l’allungo decisivo che regala alle compagne la vittoria del primo set (1-0). Bosio e Scuka trovano la giusta affinità e allungano sulle ospiti ma torna in cattedra Ortolani che pareggia e sorpassa, il set continua così, quando una scappa l’altra la raggiunge ma Dixon e Ortolani sono determinate a chiudere il set per le brianzole (1-1). I set successivi vedranno una Filottrano chiudersi in difesa con ricezioni spettacolari di Feliziani ma non bastano a fermare l’avanzata delle ospiti che prima passano avanti nel punteggio (1-2) e poi con Ortolani e Begic chiude il set e apre i guai per le marchigiane (1-3).

Letizia Valle
Letizia Valle

 

MYCICERO VOLLEY PESARO – FOPPAPEDRETTI BERGAMO 3-0 (25-17 25-19 25-19)

Popovic in battuta apre un distacco notevole in favore di Bergamo, il set si annuncia orribile per una Pesaro che incredibilmente riporta il muso avanti con Olivotto e Bokan. Nizetich ed Aelbrecht portano Pesaro alla vittoria di un set a senso unico a partire da metà parziale (1-0). Van Hecke spinge le marchigiane ma la battura di Malagurski riporta tutto in parità. Protagonista del set la belga e Cambi che chiudono un set totalmente marchigiano (0-2). Bergamo accenna una reazione di orgoglio ma gli attacchi delle orobiche si spengono sotto una grande prova di squadra delle pesaresi e una stellare Olivotto che fa tornare le compagne al successo casalingo nello storico PalaCampanara. (3-0)

Valeria Lippera
Valeria Lippera

SAB VOLLEY LEGNANO – SAVINO DEL BENE SCANDICCI 0-3 (13-25 16-25 22-25)

Legnano gioca senza la propria punta di diamante Ogoms e nei primi due set De La Cruz e Haak fanno notare l’incredibile divario tra le due formazioni e si portano immediatamente avanti nel punteggio, l’unica a crederci per le lombarde è Degradi ma Scandicci chiude i primi due set in totale scioltezza. Il terzo set vede un’avanzata inarrestabile delle ospiti ma quando tutto sembra perduto, Newcombe e Degradi trovano la parità e inseguono le ospiti nei atti conclusivi del set, ma Haak chiude i conti per una Scandicci e non perde il passo delle prime due della classe. (0-3)

Alberto Marinelli
Alberto Marinelli

 

IL BISONTE FIRENZE – UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO 2-3 (25-14, 16-25, 22-25, 25-23, 11-15)

Sorokaite e Bechis guidano la formazione casalinga verso un’agevole vittoria di un primo set condizionato da un alto livello di gioco espresso dalle fiorentine (1-0). Il secondo set viaggia sull’equilibrio ma Tirozzi e Tapp provano l’allungo sulle ospiti ma appena raggiunto il pareggio di Bartsch, la UYBA vola e chiude il set con un’ottimo parziale di Gennari (1-1). Sorokaite e Tapp allungano immediatamente sulle avversarie ma il duo che non ti aspetti dall’Igna-Piani riesce ad agguantare il pareggio e sorpassano, la solita finalizzatrice è Alessia Gennari (1-2). Le farfalle provano l’allungo ma Santana e Alberti non mollano la presa; Sorokaite guida Firenze all’allungo decisivo ma il muro di Orro e gli attacchi di Piani agguantano il pareggio ma non riescono a concludere il match grazie alla determinazione delle fiorentine (2-2). Berti e Piani portano la UYBA alla vittoria di un tie-break con poche note positive per le padrone di casa che chiudono con l’attacco out di Sorokaite (2-3).

Letizia Valle
Letizia Valle

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto