#SERIEA2M GIRONE BLU: PRIMA VITTORIA IN SERIE A2 PER BOLZANO, BENE SPOLETO SULL’EX CAPOLISTA BERGAMO, TUSCANIA VINCE E PASSA IN VETTA.

MONINI SPOLETO 3-0 CALONI AGNELLI BERGAMO (25-20, 25-19, 25-20)

Spoleto domina su l’ex capolista Bergamo in casa, chiudendo la pratica in meno di un’ora e mezza di gioco.
I padroni di casa infatti non hanno problemi nei primi due set, avendo sempre ampio vantaggio sugli avversari. Nel terzo set Bergamo rimonta ed è avanti sul 15-16 ma Spoleto torna subito in carreggiata e si avvia verso la vittoria del set e del match.

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

12 sono i muri messi a segno nel match dalla squadra umbra, contro i soli 6 della Caloni. Per quanto riguarda gli ace, entrambe le squadre ne mettono a segno 4. Gli spoletini fanno bene anche in attacco, con percentuali sempre intorno al 50%, la Caloni sbaglia troppo: sono 4 nel primo, 1 nel secondo e altri 4 nel terzo set gli errori in questo fondamentale. Top scorer del match Hoogendoorn Sjoerd con 16 punti, seguito da Galliani nelle fila di Spoleto con 15.

VBC MONDOVI’ 0-3 MOSCA BRUNO BOLZANO (20-25, 26-28, 22-25)

Trova la sua prima vittoria nel campionato di A2 anche Bolzano, in casa di Mondovì con un netto 0-3.
Le due squadre se le suonano a muro: 7 per Mondovì, 10 per Bolzano. Invece gli ace sono 3 per entrambe le squadre. A fare la differenza in una partita in cui entrambe le squadre hanno disputato una buona pallavolo sono state delle piccolezze, degli errori nel momento sbagliato e dei break nel momento giusto.

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

Nel secondo set Bolzano ha avuto delle difficoltà, visto lo svantaggio in tutto il set. La squadra di casa parte infatti avanti subito sull’8-6 e ancora poi sul 16-14. Mondovì si porta il vantaggio fino al 21-20 quando poi si apre una battaglia fino al 26-28 per la squadra ospite. Da notare in questo set il 36% in attacco di Mondovì contro il 47% di Bolzano. Top scorer Boswinkel Hidde con 18 punti.

SIECO SERVICE ORTONA 1-3 MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA (22-25, 25-22, 25-27, 22-25)

Ortona in casa perde, facendo guadagnare 3 punti pieni a Tuscania che diventa capolista. Dopo che la squadra ospite ha vinto il primo set essendo in vantaggio sin dal 4-8, nel secondo set la squadra di casa comincia a fare il suo gioco e riesce a stare al passo della squadra ospite e passare avanti sul 21-19, andando poi a vincere il set e portare la situazione set in parità.

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

Il set che attende le due squadre è un set combattutissimo, ed anche importantissimo visto che sposta l’equilibrio della partita da una o dall’altra parte, assicurando alla squadra che lo vince almeno un punto.
E’ Ortona ad andare avanti sull’8-6 e resta in vantaggio fino a fine set. Tuscania annulla due set point alla squadra di casa, passa in vantaggio e chiude 25-27 con un muro di Festi. E’ una buona partita in questo fondamentale per la squadra laziale ma di più per Ortona: 10 muri nel match per la squadra ospite, 12 per la squadra di casa. 7 sono gli ace per entrambe le quadre. Top scorer del match Mochalski Eric con 23 punti.

GEOSAT GEOVERICAL LAGONEGRO 3-1 CLUB ITALIA CRAI ROMA (25-21, 25-20, 24-26, 25-20)

Lagonegro vince e cede un solo set al Club Italia in casa propria. Nei primi due set la squadra di casa domina, arrivando nel secondo set ad avere il vantaggio di 8 punti (21-13).
Nel terzo set la squadra romana riesce ad avere più opportunità, riesce ad avere prima il vantaggio fin dal
6-8, ancora sul 15-16 ma poi si fa sorpassare sul 21-19 dalla Geosat. Il Club Italia riesce però a tener duro e chiude ai vantaggi 24-26. Un bel 51% in attacco in questo set per la squadra romana contro il brutto 39% della Geosat. Club Italia che però non riesce a portare la partita al tiebreak e compiere quindi la rimonta.

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

Comunque una bel match a muro per la squadra ospite, 10 muri, e non male neanche dai nove metri , 4 ace. La squadra di casa mette a segno 5 ace e 12 muri nel match. Top scorer Hodges Thomas con 20 punti, bene Recine e Gardini con rispettivamente 16 e 15 punti nelle fila del Club Italia.

GIOIELLA MICROMILK GIOIA DEL COLLE 1-3 CENTRALE DEL LATTE MCDONALD’S BRESCIA (20-25, 17-25, 25-23, 23-25)

La Gioiella cade in casa contro Brescia ma lotta su tutti i palloni. Nei primi due set la squadra ospite spinge in attacco con percentuali nettamente migliori della squadra di casa e ci mette anche 4 muri (3 quelli della Gioiella) e 1 ace (0 per la squadra di casa).

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

Nel terzo set Gioia del Colle parte in vantaggio sull’8-6 e lo mantiene fino a fine set, prima sul 16-14 e ancora sul 21-19 chiudendo il set 25-23, con 0 errori in attacco (contro i 2 di Brescia) ed un bel 43% in attacco (37% della squadra ospite).

Anche la rimonta della Gioiella si limita però ad un solo set, perché Brescia poi nel quarto riesce a vincere pur 23-25. Top scorer del match Bellei con 23 punti.

PAG TAVIANO 1-3 POOL LIBERTAS CANTU’ (25-22, 28-30, 24-26, 21-25)

La squadra di casa riesce a strappare solamente il primo set agli avversari, lottando comunque su ogni pallone nei restanti 3. Il set più combattuto è il secondo, che vede partire avanti Cantù sul 7-8. Taviano recupera e passa avanti a sua volta sul 16-15 e resta avanti anche sul 21-20. A fare la differenza nella fase finale del set qualche errore da parte della squadra di casa, inoltre Cantù sfodera un attacco più solido (52% contro il 40% di Taviano)

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

Grande prestazione a muro per la squadra di casa che ne mette a segno 10, 8 sono i muri di Cantù invece.
Top scorer del match Gomes Do Rego Junior Ricardo con 21 punti.

CLASSIFICA SETTIMA GIORNATA: in vetta Tuscania con 18 punti; seguono la Monini con 16, Bergamo con 15, Gioia del Colle 13, Ortona 12, Cantù e Pag  Taviano con 8, Mondovì 7, Lagonegro e Bolzano 5, Club Italia Roma 2.

di Alice Biondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto