#SERIEA2M GIRONE BLU: BERGAMO CONFERMA IL PRIMO POSTO, SOFFRE MA VINCE CANTU’ SU BOLZANO, GIOIA DEL COLLE LA SPUNTA SU ORTONA

SIECO SERVICE ORTONA 2-3 GIOIELLA MICROMILK GIOIA DEL COLLE (22-25, 26-24, 19-25, 25-18, 8-15)

La Sieco Service schiera in campo la diagonale Lanci-Zanettin, Tartaglione ed Ottaviani, centrali Simoni e Menicali, libero Provvisiero. La Gioiella schiera la diagonale Marchiani-Cetrullo, schiacciatori Joventino e Grassano, Erati e Scopelliti al centro, libero Casulli.

Le due squadre si equivalgono fino al quarto set, vincendo un set ciascuno fino ad arrivare al 2-2, anche nelle statistiche: 7 muri,3 ace per la squadra di casa nei primi 4 set, contro gli 8 muri e 4 ace della squadra avversaria.

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

Nel tiebreak però non basta il pubblico per spingere alla vittoria la squadra di casa. La Gioiella mette subito il turbo e finisce sul 2-5 grazie al muro ( 4 nel set) e ad una grande prestazione in attacco: su 10 palloni 8 sono quelli messi a segno, diversamente da Ortona che su 17 palloni ne mette a segno 6.
Top scorer del match Ottaviani di Ortona con 19 punti

POOL LIBERTAS CANTU’ 3-2 MOSCA BRUNO BOLZANO (25-23, 25-19, 19-25, 20-25, 15-10)

I primi due set sono di dominio della squadra di casa: mura viva Bolzano con 8 muri nei primi due parziali e 1 ace. 4 invece sono i muri della squadra avversaria ed 1 ace. Inoltre l’attacco fa la differenza: 58% nel primo e 50% nel secondo per Cantù, 42% e 36% per Bolzano.

Dopo questi due set Cantù sembra poter chiudere la pratica in 3 set, ma Bolzano i rifà sotto e la situazione si rovescia: è ora Bolzano che mura a più non posso gli attacchi della squadra avversaria. 6 muri nel terzo e nel quarto set, e 2 ace. I muri per Cantù invece sono 2 i muri e 2 anche gli ace.

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

Nel tiebreak Cantù riparte e sembra non aver mai accusato la rimonta da parte di Bolzano: 5-2. La squadra ospite si rifà però sotto sul 10-8 grazie ai 4 muri messi a segno (2 muri di Cantù invece). La squadra di casa però alla fine riesce a spuntarla e vincere il set ed il match, con 3 ace preziosissimi messi a segno nel tiebreak.

CALONI AGNELLI BERGAMO 3-1 VBC MONDOVI’ (25-23, 25-20, 32-34, 25-15)

Vince ancora la Caloni confermandosi alla vetta della classifica nella sesta giornata di campionato.
Nei primi due set nonostante Mondovì faccia del suo a muro ed in battuta (3 muri e 5 ace contro i 3 muri e i 3 ace di Bergamo), la squadra ospite sbaglia un po’ troppo anche in attacco commettendo 3 errori nei momenti cruciali

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

Nel terzo set c’è la reazione d’orgoglio di Mondovì, in un set finito ai vantaggi 32-34 in cui le squadre si sono date letteralmente battaglia sul campo. E’ Mondovì a ritrovarsi in vantaggio sul 7-8 ma la Caloni supera sul 16-13 ed è ancora avanti sul 21-16. Mondovì mette il turbo e reagisce, vedendo anche dall’altra parte una squadre che sta sbagliando e concedendo qualcosa (6 errori in attacco della Caloni). Il set si chiude dopo 6 palle set avute da Mondovì e 4 match point avuti da Bergamo.

Nel quarto però non c’è storia, e la Caloni si impone sulla squadra avversaria: 3 muri, 1 ace, 75% in attacco e 60% in ricezione. Mondovì mette a segno 1 ace, 0 muri, ed ha il 32% in ricezione ed il 56% in attacco.

MAURY’S ITALIAN ASSICURAZIONI 3-0 GEOSAT GEOVETICAL LAGONEGRO (25-22, 25-20, 25-21)

Partita e vittoria facile in casa per Tuscania che in un’ora e mezza chiuda la pratica Lagonegro.
La squadra ospite non entra mai davvero in partita mentre la squadra di casa risponde presente all’appello. Nei tre set vinti, Tuscania mette a segno 11 muri, 7 ace e ha la percentuale intorno al 50% in tutti e tre i set.

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

La Geosat non riesce molto a muro ed in battuta in confronto agli avversari, mette a segno 4 muri e 4 ace ed ha la percentuale in attacco leggermente più bassa. Percentuale che nel primo set è del 35% con 8 palloni messi a segno su 23 attacchi, meglio nel secondo e terzo set. Nonostante i molto errori diretti in attacco di Tuscania (10 nella partita contro i soli 2 di Lagonegro), la squadra di casa si guadagna i 3 punti.

CLUB ITALIA CRAI ROMA 0-3 MONINI SPOLETO (18-25, 20-25, 18-25)

L’esperta Spoleto passa facile sul campo del giovanissimo Club Italia Roma. La squadra di coach Provvedi mette a segno 11 muri (contro i 6 della squadra di casa) e 4 ace (1 del Club Italia).

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

Per la squadra di coach Cresta è una giornata difficile in attacco: 9 punti su 27 attacchi nel primo set col 33%, 14 punti su 32 attacchi col 44% nel secondo e nel terzo cala ancora al 34% con 10 punti su 29 attacchi.

Top scorer Giannotti con 14 punti, per il Club Italia i migliori realizzatori sono Cortesia e Recine con 11 punti.

CENTRALE DEL LATTE MCDONALD’S BRESCIA 3-0 PAG TAVIANO (25-19, 25-22, 25-23)

Anche Brescia risolve il match con un netto 3-0.
Nel primo set, dopo esser stata sotto 6-8 rimonta e conduce fino alla fine del parziale, prima 16-14 e poi
21-17 fino a chiudere il set 25-22.

Ph. LegaVolley
Ph. LegaVolley

Anche nel secondo Taviano parte avanti 4-8 ma subisce la rimonta della squadra di casa sul 16-15 restando comunque attaccata e combattendo per vincere il set. Brescia però fa il punto decisivo per staccarsi nella fine del set e porta a casa il parziale.

Nel terzo Brescia non ha vita facile ed è sotto prima sul 6-8, poi ancora sul 14-16. Con il muro (3 nel set,8 nel macth, contro i 5 di Taviano nel match e 2 nel set) e con la battuta (2 ace nel set,4 in tutta la partita; Taviano ne mette a segno 2 nel set e 3 nel match ) Brescia recupera e vince il set sul filo del rasoio 25-23.

CLASSIFICA: Caloni Agnelli Bergamo prima con 16 punti; Tuscania con 15; Spoleto con 14; Gioia del Colle con 13; Brescia ed Ortona con 12; Taviano con 7; Mondovì e Cantù con 5; Club Italia, Bolzano e Lagonegro con 2.

di Alice Biondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto