#SERIEA2M GIRONE BIANCO : RIMONTA PER EMMA VILLAS CHE VINCE IL DERBY, ARRIVA LA PRIMA VITTORIA DA TRE PUNTI PER MASSA.

Buon inizio settimana a tutti! Eccoci ritrovati con il recap della serie A2 maschile, girone bianco.

CERAMICA SCARABEO GCF ROMA – GOLDENPLAST POTENZA PICENA :  3-0 (25-15, 25-22, 25-17)

Si mette in mostra sin da subito Padura Diaz sia in attacco che a muro (11-6) , qualche errore di troppo costa ai marchigiani il 15-8 per i padroni di casa e anche il cambio di Marinelli su Cristofaletti non porta i risultati sperati . Padura Diaz continua a trascinare i suoi (21-13), altri errori della formazione ospite portano Roma a chiudere il primo set. 25-15 

Inizia il secondo set punto a punto ma i marchigiani durano fatica ad ingranare la marcia e lasciano che siano i padroni di casa ad allungare (13-10) . Con Padura Diaz e Snippe la Scarabeo prende il largo, i potentini però regiscono e accorciano le distanze (21-18). Un errore di formazione fa perdere la concentrazione alla squadra ospite e Pollock coglie l’occasione per chiudere il set con un primo tempo. 25-22

Nel terzo set, Roma prende un vantaggio di quattro punti grazie al break a muro di Tiozzo e a due errori degli avversari. La GoldenPlast non molla un pallone e fa sentire la pressione ai padroni di casa (17-15). I troppi errori dei marchigiani però permettono la chiusura del match a favore della Scarabeo. 25-17 (ph legavolley) 

ACQUA FONTEVIVA MASSA – CONAD REGGIO EMILIA: 3-1 (26-24, 23-25, 25-22, 25-21)

Primi tre punti pieni per Acqua Fonteviva Massa, che si presenta alla gara contro Reggio Emilia con un allenatore nuovo a causa del forfait di Zanni.

Inizia in salita il match per una Fonteviva troppo fallosa che ha lasciato spazio agli avversari per imporre il loro gioco. Nel finale di set Massa tenta la fuga (21-19) ma la Conad non molla ed il risultato si decide ai vantaggi. Il muro di Krachev fa guadagnare il set point alla squadra di casa e Bolla con un attacco in diagonale chiude il set. 26-24

Nel secondo set parte bene Massa (12-10), Reggio però non molla e non perde occasione per farsi sotto di nuovo. Nel finale di set si invertono i ruoli, è Massa che insegue Reggio Emilia (21-23). Un attacco vincente degli emiliani gli procura il set point. La Conad riesce a difendere due attacchi consecutivi di De Marchi e chiude il set. 23-25

 ph legavolley 

Prende un netto vantaggio nel terzo set la squadra di casa (10-6). Alcuni errori permettono a Reggio di recuperare e di portarsi sull’11 pari. Con De Marchi e Quarta , la squadra di casa riacquista fiducia e si riporta in vantaggio sul finale di set (21-18). Con Biglino, Massa si aggiudica il set point ed è Bolla a muro a chiudere il parziale. 25-22

Prova a scappare nel quarto set Reggio e si tiene in vantaggio fino al 13-16 dove Massa con De Marchi torna in parità. Si porta avanti Fonteviva con un mani out di Bolla ed un muro di Quarta (19-17). Nel finale di set Massa mette il turbo e con una serie di azioni positive chiude il set e si porta a casa i suoi primi tre punti. 25-21

EMMA VILLAS SIENA – KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE: 3-2 (20-25, 20-25, 25-21, 26-24, 15-12)

SECONDA DOMENICA AMARA CONSECUTIVA PER LA KEMAS LAMIPEL CHE IN VANTAGGIO DI DUE SET VIENE RIMONTATA E PERDE IL MATCH.

Parte a +4 Santa Croce grazie a Wagner e Colli che entrano subito in partita. I troppi errori al servizio dell’Emma Villas, permettono ai Lupi di mantenere il proprio vantaggio (8-13). La squadra di casa sembra bloccata, i tentativi di reazione non vengono sfruttati, coach Bagnoli mette in campo Fedrizzi ma non basta. Gli ospiti trascinati da un superbo Wagner chiudono il set. 20-25 

Stessa storia nel secondo set, Siena compie troppi errori in battuta e la Kemas è molto positiva a muro. Nessuno degli attaccanti dell’Emma Villas trova soluzioni vincenti e la difesa senese fa acqua da tutte le parti. Colli ne approfitta e chiude il secondo set. 20-25 

ph legavolley 

Si invertono i ruoli nel terzo set ed è Emma Villas che parte 6-2 grazie a delle belle giocate di Spadavecchia. Santa Croce non molla e con Wagner si rifà sotto (9-9). Il set prosegue punto a punto (15-15) ma Siena riesce ad allungare con Fedrizzi e Ferreira. Continua la corsa della Kemas, che sempre con Wagner si porta pari 19. Nel finale di set è Fedrizzi ad essere fondamentale per Emma Villas e a riaprire i giochi. 25-21

Parte in quarta Emma Villas con uno strepitoso Fedrizzi e un fondamentale Spadavecchia (14-11). Siena riesce a mantenere il vantaggio grazie anche agli errori dei Lupi (19-15). Nel finale di set Siena spreca delle buoni occasioni per chiudere e fa riavvicinare gli avversari (22-20). Il set si decide ai vantaggi e viene giocato punto a punto. E’ un errore di Wagner a consegnare il set in mano ai padroni di casa. 26-24

E’ lotta aperta nel tie break, la squadra di casa beneficia dei punti di Spadavecchia mentre per gli avversari e tornato in partita Wagner (4-5). Il set si gioca punto a punto (11-11). Nel finale è Ferreira a trovare il punto mentre Wagner spara out (13-11). Un muro punto di Fedrizzi e un errore degli avversari, consegnano a Siena la vittoria del match. 15-12

MESSAGGERIE BACCO CATANIA – SIGMA AVERSA: 0-3 (23-25, 24-26, 26-28)

IMPRESA COMPIUTA PER I CAMPANI CHE PRENDONO TRE PUNTI TRA LE MURA SICILIANE.

Si gioca punto a punto l’inizio del set che vede Catania prendere vantaggio e riperderlo subito dopo. La Sigma trova il ritmo giusto e con due azioni positive di Santangelo si porta avanti per 10-13. Non sono sufficienti i timeout della squadra di casa per rientrare in carreggiata. La Sigma non molla mai il vantaggio e chiude il primo set. 23-25

ph legavolley 

Si invertono le parti nel secondo set, è la formazione di casa a tenere a distanza gli avversari(15-12). Gli ospiti non mollano e il set continua sulla linea dell’equilibrio. Il set si decide ai vantaggi. Aversa si aggiudica il set point e la chiusura con un muro di Simeonov non tarda ad arrivare. 24-26

Si tiene in vantaggio la squadra ospite nella prima parte del set (4-8). Catania non molla una palla e sta col fiato sul collo agli avversari per tutto il set. Anche questo parziale si gioca ai vantaggi. Aversa conquista il match point e chiude la partita a suo favore, portandosi a casa tre punti pieni. 26-28

AURISPA ALESSANO – M&G VIDEX GROTTAZZOLINA: 1-3 (19-25, 25-27, 25-21, 21-25)

Equilibrato il primo set in terra pugliese. E’ Vecchi per la Videx ad aiutare la squadra e nel finale di set fare due ace consecutivi (18-21). Troppi gli errori di Alessano che permettono a Morelli di trovare il set point. Capitan Fiore non spreca e chiude il set. 19-25 

Si mantiene sempre in vantaggio Grottazzolina nel secondo set. Nel finale di set,gli ospiti subiscono un +5 che gli permette di aprire i giochi sul 22 pari. L’ingresso di Minnoni permette alla Videx di giocarsi il set ai vantaggi e portarsi a casa il primo punto sicuro. 25-27

 www.mgscuolapallavolo.it

Riapre i giochi Alessano nel terzo set e nonostante un inizio difficile riesce a prendere le misure sulle azioni avversarie. Nel finale di set è Culafic con un mani out a guadagnare il set point. E’ sempre Culafic a chiudere il set con un altro mani out. 25-21

Parte in quarta Alessano con la speranza di un tie break. Dura poco l’idillio per i pugliesi perché la Videx si fa sotto e allunga (6-12). Provano il recupero ma i marchigiani sono troppo euforici e con Morelli (autore di 20 punti), chiudono il match. 21-25

di Azzurra Migliorini.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto