RECAP #SERIEA1F: COLPACCIO SCANDICCI, BENE MODENA E NOVARA

COPERTINA A1 FEMMINILE

di Giorgio Cipolletta.

Nella seconda giornata della Serie A1F, Scandicci annichilisce la corazzata Casalmaggiore e diventa la nuova capolista in attesa del match di Conegliano. Cadono le due neopromosse marchigiane (Filottrano e Pesaro) rispettivamente contro Busto Arsizio e le campionesse d’Italia di Novara e da registrare il colpaccio esterno della Liu-Jo Nordmeccanica Modena in casa di Bergamo; bene anche Monza nel derby lombardo contro Legnano.

UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO – LARDINI FILOTTRANO 3-0 (25-18, 25-21, 25-16)

Primo set: Sembra partire meglio la formazione marchigiana, ma grazie al duo spaventoso Gennari-Bartsch, Busto si mantiene avanti nel punteggio fino al break decisivo (22-16), dove è proprio Gennari a chiudere il set.

Secondo set: Tomsia e Scuka trascinano Filottrano avanti nel punteggio (6-10), poi c’è un black out che riporta le bustocche in parità. Il set si gioca punto a punto fino al (16-16), in seguito Diouf e Bartsch salgono in cattedra e chiudono il set in favore delle padrone di casa.

Terzo set: Come da copione partono meglio le neopromosse che si portano sul (5-8) con Mitchem. Busto ritorna, trova la parità e con Gennari allunga (13-9). Diouf e Bartsch trascinano alla vittoria le bustocche.

Fonte: UYBA volley
Fonte: UYBA volley

SAVINO DEL BENE SCANDICCI – VBC POMI’ CASALMAGGIORE: 3-0 (25-18, 25-20, 25-19)

Primo set: Parte col freno a mano tirato la formazione ospite che vede una Scandicci nettamente superiore (8-3). Martina Guiggi non ci sta e riporta le casalasche a -3 (15-12). Haak e Adeniza trascinano Scandicci alla volata finale del set.

Secondo set: E’ il set di Marika Bianchini che porta Casalmaggiore sul (7-3). Guerra riporta le ospiti vicine nel parziale e effettua il sorpasso Pomì (12-14). Arrighetti riporta e riallunga su Casalmaggiore, da un errore di Stevanovic nasce il punto del 25-20 e 2-0 Scandicci.

Terzo set: Stesso copione dei set precedenti con Scandicci avanti nel parziale e Casalmaggiore che insegue, il set è solo formalità. le rosa cadono sotto i colpi di Haak e Adeniza.

FOPPAPEDRETTI BERGAMO – LIU-JO NORDMECCANICA MODENA 1-3 (27-29, 25-19, 16-25, 18-25)

Primo set: Si gioca poi sul filo dell’equilibrio con le squadre che si studiano e non vogliono rischiare troppo dopo il difficile esordio nella prima giornata. Ferretti prova a mettere in ritmo tutte le sue attaccanti, ma il primo mini break è sul primo tempo di Popovic per il (7-5). Modena ritorna in partita e sembra indirizzata versa una semplice conclusione del set quando Bergamo pareggia a quota (24-24). Ormai sfinita, la formazione lombarda perderà comunque il set ai vantaggi.

Secondo set: Il muro di Heyrman porta Modena sul (6-8). Sarà poi Bergamo a guidare il set Strunjar e Malagurski e a chiudere agevolmente il parziale.

Terzo set: Bergamo accusa il colpo e cade sotto i colpi di Katarina Barun, il set semplice da riassumere e Modena giude agevolmente il set.

Quarto set: Caterina Bosetti e Katarina Barun spingono l’acceleratore e portano Modena sul (11-18), le padrone di casa sfruttano gli errori delle ospiti ma non è sufficiente per pareggiare il conto dei set.

Fonte: Liu-Jo
Fonte: Liu-Jo
MYCICERO PESARO – IGOR GORGONZOLA NOVARA 0-3 (19-25, 19-25, 19-25)
Primo set: Le campionesse d’Italia partono fortissime grazie ai muri di Chirichella e Plak (10-14)
Pesaro si rifá sotto con il duo Cambi-Aelbrecht e torna sotto nel parziale ma è una stratosferica Paola Egonu a chiudere il set per le ospiti.
Secondo set: Parte bene Pesaro ma due ace consecutivi di Plak riportano avanti Novara che sembra scappare nel punteggio (5-12).
Cambi riporta la Mycicero sotto di 2 punti e fa sentire il fiato sul collo alle scudettate.
Ma Egonu trascina le compagne alla vittoria del set.
Terzo set: La partita sembra indirizzata verso la conclusione (11-18) ma Pesaro torna nel parziale e arriva fino al -1; la palla del pareggio è clamorosamente sbagliata e una fortunata Novara può chiudere in scia il match.
Fonte: Pesaro Volley
Fonte: Pesaro Volley
SAUGELLA MONZA – SAB GRIMA LEGNANO 3-1 (28-26, 21-25, 25-18, 25-14)
Primo set: Havelkova spinge le brianzole avanti nel punteggio ma è Ogmos ad indirizzare il set nelle mani di Legnano. Ortolani e Candi riportano il set in parità a quota 15, punto a punto Legnano e Monza si brekkano a vincenda ma è un muro di Dixon a chiudere il set per Monza.
Secondo set: Monza entra in punta di piedi in campo e Legnano ne approfitta. Degradi e Pencova trascinano le ospiti sul (7-15). Nonostante una riscossa puntata dalle padrone di casa, la Sab chiude il set a suo favore.
Terzo e quarto set: Ortolani, Begic e Dixon strapazzano Legnano negli ultimi due set senza storia. Grande prova di forza delle brianzole che convincono nel derby lombardo.

 

 

 

 

 

 

 

 

Related posts

Leave a Comment