#SERIEA2: VINCONO SPOLETO E BRESCIA,BERGAMO LA SPUNTA SU LAGONEGRO.

COPERTINA A2 GIRONE BLU

di Alice Biondi.

Come già detto dalla collega Azzurra nell’articolo riguardante il girone bianco (che trovate qui), benvenuti in una nuova e speriamo appassionante stagione! Vediamo cos’è successo nella prima giornata nel girone blu.

MONINI SPOLETO 3-0 SIECO SERVICE ORTONA (25-15, 25-22,26-24)

Parte subito bene Spoleto che in casa vince con Ortona in poco più di un’ora e mezza. I padroni di casa schierano la diagonale Corvetta-Giannotti. Bertoli-Galliani, Zamagni-Cubito centrali,libero Bari. La Sieco risponde con la diagonale Lanci-Bencz, Ottaviani-Tartaglione,Menicali-Simoni centrali, libero Provvisiero L’arma della squadra umbra nei primi due set è certamente il muro, 4 nel primo e 6 nel secondo (contro l’1 di Ortona nel primo set e 2 nel secondo). La squadra di Ortona paga anche pegno dei molti errori diretti e,soprattutto nel primo, della bassa percentuale in attacco: 38%. La Monini tentenna nel secondo, in cui Ortona parte subito bene (4-8) e mantiene arriva perfino al 7-13. Spoleto recupera rosicchiando punti (13-16) ma Ortona arriva avanti nel punteggio anche sul 20-21. La squadra di casa a questo punto risolve tutto con due ace consecutivi e un muro,vincendo anche il secondo set sul 25-22.

 

Ph. www.impavidapallavolo.it
Ph. www.impavidapallavolo.it

Nel terzo set Ortona sembra volersi rifare e sembra più stabile mentalmente,giocando un set punto a punto fino al 16-16 quando la squadra ospite prende il largo con un importante vantaggio sul 17-21 e poi sul 19-24. La Monini ci crede, Ortona sembra aver paura di riaprire la partita e finisce 26-24 per i padroni di casa.

CALONI AGNELLI BERGAMO 3-2 GEOSAT GEOVERTICAL LAGONEGRO (25-16, 17-25, 20-25, 25-17, 15-9)

Brivido per la Caloni che è stata costretta ad aprire con una faticosa partita che si è risolta solamente al tiebreak. La squadra di casa una volta incassato il colpo del terzo set perso 20-25 ha saputo reagire e portare a casa la vittoria dopo un primo set che poteva far intuire che gli uomini di Graziosi erano carichi e pronti a chiudere la presto la partita. La Geosat Lagonegro non ci sta e domina il secondo set sin dall’inizio sul 3-8 e poi ancora sul 9-16. Grazie anche ai 3 ace gli ospiti si portano a casa il set e un pò più di fiducia che si scatena nel terzo ed importantissimo set in cui Bergamo commette anche qualche errore in più aiutando gli avversari a vincere il set e costringendo se stessi a lottare per il tiebreak.

 

www.olimpiapallavolo.it
www.olimpiapallavolo.it

Ed è così perchè la squadra di casa non ci sta a cominciare male il campionato anche davanti al loro pubblico,e reagisce con 3 ace e 2 muri aiutati dagli 8 errori avversari contro i loro 5. Lasciano indietro gli avversari già sull’8-3, poi sul 16-11 e di nuovo sul 21-16,facendo mettere a segno solo un altro punto alla Geosat prima di aggiudicarsi il set sul 25-17.

Nel tiebreak non c’è storia: il 5-2 in partenza a favore di Bergamo porta la squadra di casa a vincere il match e a prendersi due sudati punti. A fine match la nostra inviata ha intervistato Luca Innocenti per voi.. Sentite cosa ci dice!

 

POOL LIBERTAS CANTU’ 1-3 GIOIELLA MICROMILK GIOIA DEL COLLE (27-25, 24-26,25-18,25-16)

Per Cantù c’è storia solo nei primi due set, quando anche la percentuale di squadra di attacco è alta: 63% nel primo set con 2 muri punto e il 65% in ricezione, percentuale che è drastica invece nel primo set per Gioia del Colle, 32%.
Dal terzo set in poi Cantù cala come cala il suo attacco e la sua ricezione,subisce 8 muri e 1 ace nel terzo e quarto set,e non sembra potersi rialzare.

Ph. Mattia Marra
Ph. Mattia Marra

Il quarto set è di dominio pugliese: super vantaggo sul 10-14 e poi sul 10-16, Cantù non riesce a fare più di tanto contro le martellate che arrivano dall’altra parte del campo: 48% in attacco contro il 22% della squadra di casa che si arrende davanti al proprio pubblico ad un netto 3-1.

CENTRALE DEL LATTE MCDONALD’S BRESCIA 3-0 CLUB ITALIA ROMA (25-21,25-23,25-19)

La giovanissima squadra del Club Italia si arrende 3-0 sotto i colpi di un’esperta Brescia. In generale,grande prestazione a muro della squadra padrona di casa: 13 muri totali contro gli 8 degli avversari. Nonostante la sconfitta,comunque una bella prestazione del Club Italia da cui il movimento pallavolistico italiano ha sempre tirato fuori grandi talenti che sono ora pilastri della nazionale e di prestigiosi club di a1.

 

Ph. Ufficio stampa Brescia
Ph. Ufficio stampa Brescia

Top scorer della partita Giacomo Bellei con 16 punti,seguono Davide Gardini con 15 e Francesco Recine con 12. Ottima prestazione in ricezione di Brescia,con percentuali alte in tutti e 3 i set (63%, 53% e 64%), un po’ meno quelle del Club Italia tranne quella del secondo set del 55%.

Ci sono i presupposti per un campionato interessante ed emozionante!

Related posts

Leave a Comment