#SERIEA2 :BENE SANTA CROCE E POTENZA PICENA, PRIMO OSTACOLO PER MASSA.

di Azzurra Migliorini 

Buongiorno a tutti amanti del volley! E’ ricominciato il campionato e siamo pronti per tornare a pieno regime a raccontarvi di quello che succede sui taraflex della serie A2.

SCARABEO GCF ROMA – AURISPA ALESSANO: 3-2 (25-20, 25-27, 20-25, 25-18, 15-12)

www.newtuscia.it

Comincia con una sconfitta il cammino di Paolo Tofoli ad Alessano.

E’ di Roma il primo break grazie a Padura Diaz che con la sua grinta nel corso del primo set da la carica ai compagni per continuare. La Scarabeo Roma prende vantaggio ma Alessano con Lipinski non molla. I padroni di casa con Snippe si portano sul 22-18 ed è proprio Padura Diaz a chiudere il set con una diagonale. (25-20)

Nel secondo set è sempre Lipinski a tenere in vita Alessano, grazie anche al suo servizio (6-10). Si risveglia la Scarabeo con Padura Diaz che ricomincia a macinare punti e insieme a Tiozzo riescono a sorpassare gli avversari (20-19). Finale di set botta e risposta, si arriva ai vantaggi ma è Alessano a spuntarla sempre grazie a Padura Diaz che sbaglia in attacco. (25-27) 

Terzo set che vede Roma in difficoltà sin da subito (9-12). La squadra reagisce con Snippe in attacco e ritorna la parità 16-16. Spanakis cerca soluzioni ma Alessano non lascia via di scampo a muro (19-22). Il set si chiude grazie ad un muro dell’Aurispa. (20-25)

ph. Lega Volley 

Riparte Roma nel quarto set, Padura Diaz continua a macinare punti e Spanakis indovina i suoi cambi dando riposo a Snippe in seconda linea (12-7). La potenza del muro e della difesa dei leccesi si fa sentire, grazie a quelli riescono a mettere pressione agli avversari. E’ sempre grazie alla squadra di Tofoli che la Scarabeo riprende il largo grazie a degli errori in attacco (21-16). C’è ancora lo zampino di Padura Diaz nella chiusura del set, si va al tie break. (18-25)

Buona la partenza dei padroni di casa nel tie break (6-3), coach Tofoli però non ci sta e risveglia i suoi giocatori dal sonno profondo in cui sono caduti facendo cambio campo sull’ 8-7. Brucia il muro di Franceschini su Lipinski (12-9). Si chiude il match con un attacco out di Lipinski.

CONAD REGGIO EMILIA – SIGMA AVERSA: 2-3 (25-17, 16-25, 25-18, 22-25, 11-15)

Domina il primo set la squadra di casa con Onwuelo positivo sia in attacco ma soprattutto al servizio. La Conad si porta avanti nel set (18-15) e grazie a Bortolozzo che stampa gli avversari a muro arriva anche il 21esimo punto. Chiude Bellini per la squadra di casa. (25-17)

ph. Lega Volley 

Nel secondo set si ribalta la storia, è Aversa a dominare. Gli ospiti impongono il loro ritmo (8-16) invani i tentativi di rientrare in partita da parte della Conad. Con un primo tempo di Vigil la Sigma si guadagna il set point, è con un ace di Santangelo che la squadra ospite si porta sull’ 1-1. (16-25)

Terzo parziale combattuto da entrambe le parti, ma a metà set la squadra di casa a prendere il largo (14-10). La Conad aumenta sempre più il suo vantaggio con capitan Sesto e si porta sul 21-15. Grazie anche agli errori avversari Reggio si aggiudica il terzo set con un mani out di Bortolozzo. (25-18)

Il quarto set comincia con un vantaggio da parte degli ospiti (9-13), la Conad prova a rimanere attaccata agli avversari con Santangelo (17-19). Nel finale di set la squadra di casa non molla mai ma un pallonetto fortunato ed un attacco out di Onwuelo consegnano il set in mano alla Sigma Aversa. (22-25)

La prima parte del tie break è combattuta il cambio campo è a favore degli ospiti (5-8) . Grazie a Vigil la Sigma trova una serie di azioni punto che gli fanno guadagnare vantaggio. E’ Santangelo a regalare il match point e Simeonov chiude la partita. (11-15)

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE – VIDEX GROTTAZZOLINA: 3-1 (29-27, 21-25, 25-17, 25-17)

ph. Lega Volley

Il primo set vede i “Lupi” in difficoltà e i marchigiani riescono facilmente a tenere testa. Nel finale di parziale invece con Hage la squadra di casa si fa sotto e nonostante qualche errore di troppo il set si decide ai vantaggi. Santa Croce si porta in parità con un attacco di Wagner e chiude poi il set Acquarone con un servizio vincente. (29-27)

Set dominato dai padroni di casa inizialmente che con Zonca e Hage trovano delle buone soluzioni (12-9). La Videx però si rifà con Morelli e tornano in parità contro una Santa Croce che sbaglia troppo. Nel finale di set con un ace di Vecchi e un attacco di Richards i Lupi cedono e consegnano il set in mano agli avversari. (21-25)

Terzo e quarto set a favore dei padroni di casa . Nel terzo parziale Grottazzolina annientata dai martelli di Santa Croce (18-12) e chiuso con un’alzata da manuale di Acquarone premiata da un punto di Zonca. (25-17)

Anche se la Videx prova a tener testa agli avversari è tutto inutile. Santa Croce si porta in vantaggio e lo mantiene fino alla fine, positivi i muri di Zonca che fanno arrendere definitivamente i marchigiani. (25-17) 

MESSAGGERIE BACCO CATANIA – ACQUA FONTEVIVA MASSA: 3-1 (25-18, 25-23, 24-26, 25-21)

Prima giornata tra due esordienti, la spunta Catania.

ph. Lega Volley 

Primo set punto a punto, fino al 12-10 dove De Santis fa prendere vantaggio alla squadra di casa. Il primo set si chiude con un ace di Bonacic. (25-18)

Parte in equilibrio il secondo set ma Catania con Bonacic e Razzetto porta il vantaggio dalla sua parte (13-11). Nel finale di set torna la parità (21-21), Massa fa qualche errore di troppo e Catania con FInoli ne approfitta per chiudere il set. (25-23) 

E’ nel terzo set che Massa si risveglia e si porta in vantaggio sul 3-10, Finoli prova a far ripartire la sua squadra e con Bonacic ritrovano la parità (23-23). Il set si decide ai vantaggi ed è Massa ad aggiudicarselo con un muro punto. (26-24)

Nel quarto set Catania impone subito il suo gioco (10-6), inutili sono i tentativi di recupero da parte degli ospiti perché Pizzichini e Finoli portano la squadra sempre più verso la vittoria, chiude il match De Santis con un ace. (25-21)

MATERDOMINIVOLLEY.IT– GOLDENPLAST POTENZA PICENA: 1-3 (22-25, 22-25, 25-23, 24-26)

www.materdominivolley.it 

Si porta subito in vantaggio Castellana Grotte nel primo set (12-8) ma recupera Potenza Picena (12-12). Con un ace di Sette i marchigiani si portano in vantaggio (17-18). Gli ospiti mantengono il vantaggio e con Sette chiudono il primo set. (22-25)

Tira fuori la grinta Castellana nel secondo set e si porta subito in vantaggio per 14-10 . I marchigiani non mollano e si fanno sotto recuperando il gap. Finale di set in parità 22-22 sono gli ospiti però ad aggiudicarsi il set grazie ad una serie di azioni positive. (22-25)

Terzo set equilibrato, poi stacca Castellana grazie ad un ace di Lavia (11-8) . Si rimettono in gioco gli ospiti a metà set ma i padroni di casa con Saibene e Patriarca si portano in vantaggio e vanno a chiudere in loro favore il terzo parziale. (25-23)

Quarto set dominato da Potenza Picena che si tiene in vantaggio fino al 18-18. Castellana prova a rimettersi in gioco con Patriarca e Marsili e si guadagna il set ball. Gli ospiti non mollano però e con un punto di Monopoli ed un errore di Patriarca il quarto set si conclude ai vantaggi in favore della squadra ospite.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto