Grand Champions Cup: L’italia finalmente sorride dopo lo scivolone di ieri con l’Iran.

Copertina_Grand_Champions_Cup

di Azzurra Migliorini

Eccoci tornati sui campi per seguire la Grand Champions Cup.

Stamani è toccato a me, Azzurra, alzarmi alle 5.20 per vedere di prima mattina i capelli del libero del Brasile. Bene ma non benissimo.

Il Brasile schiera in campo la diagonale Bruninho – Wallace , al centro Lucas – Souza , laterali Lucarelli – Mauricio, come libero Brendle che son certa che il premio “Belli capelli” sarà suo, sempre che esista .

Noi rispondiamo con Giannelli – Vettori, al centro Piano – Mazzone, laterali Antonov – Lanza, libero Colaci.

Un avvio equilibrato fino al 7-7 dove i ragazzi di Blengini riescono a far durare fatica al Brasile. Vediamo cose dell’altro mondo come Vettori che fa ace (la leggenda narra che per ogni ace fatto, le sette palle successive finiscano fischiate nel punto più alto della Curva) oppure sempre Vettori nella classifica dei Best Scorer.

Antonov come al solito non ingrana e coach Blengini è talmente disperato da doverlo sostituire con Randazzo, dall’altra parte però la corazzata brasiliana non sbaglia un colpo. Bruninho gestisce bene tutti i suoi giocatori, innesca la bomba Lucarelli che spesso mette a segno e raramente gli azzurri riescono a buttare giù il loro muro.

Black out Azzurro (ricezione nostra in mezzo al campo e nessuno va incontro alla palla per il second tocco) ed il Brasile si porta a casa il primo parziale 25-15.

Il secondo parziale vede la reazione della nostra nazionale che domina per tutto il set quella brasiliana. Sempre con uno scarto di 5 o 6 punti fino a fine set, gli azzurri hanno fatto il loro gioco e sembravano pure aver capito come arginare la potenza avversaria.

Nel finale di set il Brasile però comincia a recuperare il gap (dopo il doppio cambio di Raphael e Renan con Bruno e Wallace) e i nostri ragazzi sentono la pressione. Su recuperi bellissimi ci perdiamo sul terzo tocco oppure Lanza che pensa ancora che tirare a tutto braccio sul muro sia la cosa più giusta. Non fatemi ridere.

Il set si conclude ai vantaggi a favore dell’Italia 25-27.

Anche nel terzo set l’avvio è molto equilibrato 8-7 , il Brasile però prende il largo grazie a degli errori gratuiti dei nostri ragazzi . IN BATTUTA.

Il set continua sulla linea dell’equilibrio (16-15) nonostante gli Azzurri facciano degli errori a malapena degni di un under 14 uisp.

Il set è combattuto punto a punto, il Brasile non riesce ad ingranare la marcia e ci permette di rimanere sul pezzo nonostante la miriade di errori fatti dai nostri Azzurri. Il set termina ai vantaggi 25-27 in nostro favore con una tettoia di Antonov.

Inizio positivo del quarto set per la nostra Nazionale (7-9).

Il Brasile non molla e si tiene sempre sul pezzo, sul 13 pari si è però già giocato entrambi i challenge. Il set continua punto a punto, su 16 pari il Brasile prende quota e si porta a 19 con Santo Lucarelli.

Lanza fischia un pallone ad altezza terzo anello ed il Brasile fugge via 21-16.

L’Italia prova il recupero ma il Brasile non ci sta e con un ace di Lucarelli ed un errore nostro il set si chiude 25-18 per i Brasiliani.

Buon avvio nel tie break per l’Italia che parte in vantaggio 1-3. Il Brasile comunque tenta il recupero ed il set continua sulla linea dell’equilibrio. Dopo 5 set teoricamente dovremmo aver capito che il muro brasiliano si scavalca male ma invece niente, SPIEGATEGLIELO A LANZA. (8-7)

Inizia il Vettori show che porta l’Italia in vantaggio 11-14. Errore in battuta del Brasile e i nostri ragazzi vincono il match per 12-15. 

Prima vittoria degli azzurri in questo torneo dopo la sconfitta di ieri contro l’Iran.

Vorrei fare un appunto però, la diretta in inglese non si può proprio sentire. Detto questo, buonanotte e ricordatevi quando leggerete questo articolo che ho dormito solo 3 ore.

 

Related posts

Leave a Comment